Matheus Nascimento: talento brasiliano classe 2004

INFORMAZIONI: Matheus Nascimento

Nome: Matheus Nascimento de Paula
Ruolo: Punta centrale
Data di nascita: 03/03/2004
Altezza: 183 cm
Piede: Destro

Matheus Nascimento

Matheus Nascimento, centravanti classe 2004 del Botafogo, è stato il forte terminale offensivo del Brasile Under 15 che si è imposto come campione continentale nel Torneo Sub-15, manifestazione terminata pochi giorni fa in Paraguay.

Il talento nativo di Niterói (un comune dello Stato di Rio de Janeiro), ha messo a segno 4 reti nell’arco dell’intera manifestazione ma, soprattutto, ha evidenziato le sue notevoli qualità tecniche ed una spiccata abilità nel gioco di squadra.

Matheus ha sempre segnato valanghe di reti nel Botafogo, come nell’ultima stagione dove, considerando le varie competizioni, è riuscito a mettere a segno in 23 presenze ben 16 reti, 10 delle quali segnate sotto età con la squadra Under 17.

Consapevole delle tante attenzioni che il giovane attaccante ha già ricevuto da molti club imortanti, che saranno ancora più forti in prossimità del sedicesimo compleanno (nel marzo del 2020), il team Alvinegro si sta preparando a mantenere il giocatore allo General Severiano.

Qualche tempo fa, i dirigenti hanno incontrato i familiari di Matheus Nascimento per presentare un piano di carriera e progettando il futuro del ragazzo dal 2020 in poi. I dirigenti bianconeri sono molto legati al loro talento, che è stato scovato al TROPS, una delle scuole calcia affiliate al Botafogo.

“È con noi da quando aveva 11 anni, abbiamo stabilito uno stretto rapporto di rispetto con la sua famiglia. Apprezziamo questa relazione tra club, atleta e famiglia, vogliamo che continui a crescere all’interno del Botafogo e l’anno prossimo firmerà il suo primo contratto professionale “, ha dichiarato Tiano Gomes, direttore generale delle categorie di base di Botafogo.

“Il Botafogo vede Matheus Nascimento come un suo talento. È un ragazzo di 15 anni che è stato eccezionale nel club ed è alla decima chiamata per la squadra nazionale brasiliana, giocando titolare e diventandone capocannoniere. Il Botafogo lo vede come un atleta ad alto potenziale, ma sappiamo che è ancora un ragazzo molto giovane e ha una lunga strada da percorrere nel suo processo di sviluppo. L’aspettativa diventa grande per il lavoro che ha svolto nelle partite, ma dobbiamo essere molto calmi, aspettando e rispettando la naturale maturazione dell’atleta, in modo che raggiunga la squadra professionale il più presto possibile.”

D’altro canto, il ragazzo non ha mai perso la testa, nonostante tutte le voci di mercato sul suo conto: “Matheus è un ragazzo tranquillo”, ha dichiarato Katyane, la madre del giocatore, che sottolinea come la famiglia lo accompagni sempre. “È un ragazzo molto calmo, molto legato alla famiglia. Gli parliamo molto, lo seguiamo in tutto e lui dà tutto per il Botafogo e vogliamo che faccia le cose con calma. Abbiamo contatti e cose di lavoro, ma ci prendiamo il nostro tempo e faremo le cose con calma. Fortunatamente, non vediamo il bisogno di pensare alla sua partenza in questo momento”, ha chiosato la mamma. (tratto da www.uol.com.br)

E, a quanto pare, neanche il consiglio di amministrazione del Botafogo pensa a un addio così precoce. Inoltre, dal prossimo anno, c’è la possibilità che il “Bota” sarà sotto un nuovo modello di gestione, che prevede un progetto guidato dai fratelli Moreira Salles e l’intenzione del club è quella di poterlo presto utilizzare in prima squadra.

“L’aspettativa del Botafogo è sempre quella di avere i migliori giocatori nel nostro team di professionisti. Credo che raggiungere la prima squadra sia anche un grande obiettivo per Matheus, in modo che possa contribuire, al momento giusto, con tutta la qualità tecnica. Quando si tratterà di cessioni per milioni di dollari, credo che dovremo lasciarlo partire in futuro, ma ora è qualcosa a cui non pensiamo, il pensiero del Botafogo è quello di continuare a dargli l’opportunità di diventare un atleta completo e fare una bella storia all’interno del club”, ha dichiarato il direttore generale delle categorie di base. (tratto da www.uol.com.br)

Caratteristiche tecniche e tattiche

Matheus Nascimento è un centravanti completo, dinamico, in possesso di una buona tecnica di base, straordinario nello scattare sul filo del fuorigioco.

Lavora molto per la squadra, correndo su tutto il fronte offensivo e facendo delle preziose sponde e movimenti per gli inserimenti dei centrocampisti e degli esterni offensivi.

E’ veloce, sa attaccare la profondità con i giusti tempi, risultando estremamente freddo nel momento della finalizzazione, ricordando molto da vicino (e non solo nelle movenze) Edinson Cavani.

E’ un giocatore resistente, dotato di grandi capacità aerobiche, che si fa rispettare nei duelli spalla a spalla nonostante abbia una struttura fisica longilinea da rinforzare ulteriormente.

Bravo nello smarcamento, ha senso del gol, è in possesso di un buon tiro (è anche rigorista) ed è valido anche nel gioco aereo, Matheus può andare in gol sia dopo assoli individuali, sia da “bomber” rapace d’area di rigore.

Pur essendo di piede destro, non disdegna la conclusione con il mancino (da migliorare), risultando meno leggibile per i difensori avversari.

E’ un attaccante coraggioso e generoso, che gioca ad alta intensità, dando tutto in campo, trascinando i compagni con il suo stile di gioco coinvolgente.

Tatticamente il suo ruolo è quello di punta centrale di un 4-3-3 o di un 4-2-3-1.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, velocità, progressione palla al piede, dinamismo, attacco della profondità, controllo di palla, senso del gol, smarcamento, personalità, rigorista, gioco aereo.
Punti di debolezza: Deve rafforzarsi fisicamente e gestire meglio le energie.
A chi assomiglia: Edinson Cavani
Valutazione: 4/5

(Fonte foto: esportes.yahoo.com)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *