Marios Tzavidas: talento greco classe 2003

INFORMAZIONI: Marios Tzavidas

Nome: Marios Tzavidas
Ruolo: Punta centrale
Data di nascita: 08/10/2003
Altezza: 183 cm.
Piede: Destro

Marios Tzavidas

Il calcio greco può offrire dei talenti interessanti a costi abbastanza contenuti e, proprio per questo, molti importanti club del Vecchio Continente stanno attingendo con continuità dalle Academy dei principali team ellenici.

Se nei giorni scorsi l’Inter ha acquistato l’esterno di difesa Georgios Vagianndis, ora potrebbe approdare in Italia un altro interessante prospetto greco, il centravanti classe 2003 Marios Tzavidas, bomber delle squadre giovanili del Panathinaikos, seguito dalla Juventus e anche da alcune squadre spagnole (tutte attratte dalla possibilità di ingaggiarlo a parametro 0).

Tzavidas è reduce da una stagione nella quale ha messo a segno 15 reti con la squadra Under 17 del “Pana”, segnando anche una splendida tripletta contro gli acerrimi rivali dell’Olympiakos (6 a 1 il risultato finale), risultando al termine della stagione il secondo miglior realizzatore del campionato.

Proprio in occasione del derby vinto largamente dal Panathinaikos, c’era sugli spalti un osservatore della Juventus (giunto in incognito), il quale non ha potuto non segnare sul taccuino il nome del prolifico centravanti.

Fratello minore di Spyros, professionista e membro della prima squadra, Marios è stato a lungo nel mirino della “Vecchia Signora” e non è la prima volta che il suo nome viene collegato a quello della Juventus, in quanto già a febbraio la stampa greca aveva parlato di un interessamento del club bianconero.

Una particolare curiosità è legata al nazionale U17 greco, nel settembre del 2016 Marios è stato uno dei grandi protagonisti del Memorial Varani, importante competizione internazionale che si disputa vicino a Roma, dove è riuscito segnare ben 10 gol nonostante la non esaltante prova della sua squadra.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Marios Tzavidas è una punta centrale di talento, che ha uno spiccato senso del gol ed una buona tecnica di base, oltra ad una grande abilità nell’attaccare la profondità.

E’ principalmente un numero 9, ma poiché è un giocatore qualitativo, qualche volta è stato impiegato anche da 10 con un altro attaccante davanti a lui.

È piuttosto alto e forte, in possesso di una notevole accelerazione, sa smarcarsi molto bene sul filo del fuorigioco, prendendo di sorpresa i pacchetti arretrati avversari.

Valido nel gioco aereo, dove sfrutta i suoi 183 cm., Tzavidas riesce spesso a superare con dribbling lanciati i suoi dirimpettai, evidenziando una buona abilità nella conduzione della sfera e una decisa progressione palla al piede.

Il suo stile di gioco è molto verticale e, a campo aperto, può esaltare particolarmente le sue qualità aerobiche. Il suo tiro è  forte ed estremamente preciso (calcia anche le punizioni) e, quando si trova nell’area di rigore avversaria, raramente manca il bersaglio.

Fisicamente longilineo ma forte, Marios ha ancora ulteriori margini di crescita che possono renderlo ulteriormente performante nei duelli spalla a spalla.

Ha una forte personalità, è tenace e non dà per scontato nessun pallone, lottando con determinazione contro l’intero reparto arretrato avversario.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, accelerazione palla al piede, smarcamento, senso del gol, dinamismo, capacità balistiche, dribbling in corsa, gioco aereo, fisicità, personalità, calci da fermo, rigorista.
Punti di debolezza: Può rafforzarsi fisicamente e migliorare il sinistro.
A chi somiglia: Ciro Immobile
Valutazione: 3/5

(Fonte foto: Facebook.com)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *