Lukass Vapne: talento lettone classe 2003

INFORMAZIONI: Lukass Vapne

Nome: Lukass Vapne
Ruolo: Trequartista, centrocampista centrale, mezzala destra/sinistra
Data di nascita: 31/08/2003
Altezza: 183 cm
Piede: Entrambi

Lukass Vapne

Lukass Vapne ha lo sport nel DNA; figlio di una giocatrice di Basket e di giocatore di calcio e lo zio giocatore di hockey sul ghiaccio, ha come unica ambizione quella di diventare un giocatore professionista.

Nato a Riga, la sua carriera è iniziata all’età di tre anni e mezzo con il FS Metta, suo attuale club di appartenenza, nel quale fa parte della formazione U16.

Eletto miglior giocatore lettone della categoria U13, in U14 si è riconfermato miglior giocatore, conquistando anche il Pallone d’Argento della sua fascia d’età, premio che gli è valso la chiamata della nazionale U15, pur giocando un anno sotto età.

Nel 2018 ha vinto il torneo della Riga Cup U15, giocando in finale contro il PSV Eindhoven e, conseguentemente, ha ottenuto il passaggio nell’U16 del FS Metta, oltre ad entrare a far parte della nazionale lettone Under 16.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Visione di gioco, passaggi filtranti, tiri da fuori e punizioni, lo rendono un micidiale trequartista.

Giocatore polivalente, viene schierato spesso anche più dietro, grazie al suo agonismo, alla sua capacità di palleggio e alla visione di gioco periferica.

Dotato inoltre di un’ottima struttura fisica (183cm), possiede una corporatura longilinea con fibre muscolari miste, in prevalenza bianche, che lo rendono estremamente resistente e in grado di fare movimenti veloci e potenti.

La sua mole imponente, considerando la giovanissima età, lo rende abile nella protezione della palla e nel gioco aereo.

Ha notevoli capacità balistiche, che gli permettono di essere pericoloso sia dalla media-lunga distanza, sia su calcio piazzato.

Può migliorare nella fase di non possesso e talvolta può velocizzare i tempi della giocata, rendendo più scorrevole la manovra.

Ha una forte personalità, non ha paura di prendersi le responsabilità, impostando in modo mai banale la manovra.

Tatticamente può svolgere sia il ruolo di trequartista, sia quello di playmaker basso, una posizione che può esaltare maggiormente la sua notevole visione di gioco e l’abilità nei lanci, che sa effettuare con entrambi i piedi. Inoltre, può anche adattarsi a giocare da mezzala in un 4-3-3.

Analisi finale

Punti di forza: Personalità, tecnica, capacità balistiche, passaggi, visione di gioco, calci piazzati, intelligenza tattica.
Punti di debolezza: Può velocizzare un po’ i tempi della giocata e migliorare nella fase di non possesso palla.
A chi assomiglia: Mesut Özil
Valutazione: 3/5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *