Lucas Bergvall: talento svedese classe 2006

INFORMAZIONI: Lucas Bergvall

Nome: Lucas Bergvall
Ruolo: Trequartista
Data di nascita: 02/02/2006
Altezza: 175 cm.
Piede: Destro

Lucas Bergvall

Il Brommapojkarna è indubbiamente uno dei migliori settori giovanili di tutta Europa, come dimostrano i tanti talenti passati da lì che si sono poi affermati a grandi livelli, non ultimo lo juventino Dejan Kulusevski (prima di lui ci sono stati John Guidetti, Ludwig Augustinsson e Albin Ekdal).

Se è vero che la società di Bromma (un sobborgo di Stoccolma) non ha un gran seguito di tifosi, in quanto i ragazzi fin da piccoli  del quartiere e del settore giovanile del team rossonero tifano per le squadre della capitale;  l’Academy è sicuramente un motivo di attrazione per tutti gli aspiranti calciatori che possono trovare in quel contesto tutto il meglio per formarsi calcisticamente.

Uno dei ragazzi più interessanti che fa parte attualmente del vivaio del Brommapojkarna è il trequartista classe 2006 Lucas Bergvall. Residente ad Ängby, il numero 10 svedese fa parte di una famiglia di 5 giocatori (stranamente tutti tifosi del Brommo), in quanto, oltre ai fratelli (uno più grane di lui), anche la mamma Malin ha giocato nall’Allsvenskan mentre papà Andreas è al massimo arrivato alla seconda divisione del paese scandinavo. (tratto da mitti.se)

Il nome di Lucas già da qualche anno è segnato sui taccuini degli osservatori dei più importanti club del Vecchio Continente, soprattutto perché con il Brommo è riuscito ad imporsi in diversi tornei nazionali quali: Madrid Football Cup (in finale contro l’Ateltico Madrid), la Medimurec Cup, la Gothia Cup Mediterranean International Cup e la Mallorca FutCup.

Nella Gothia Cup del 2017, Bergvall è stato anche premiato come MVP della kermesse.

“Sono stato molto felice e sorpreso di ricevere quel premio”, ha dichiarato qualche mese dopo Lucas. (tratto da pojkfotboll.wordpress.com)

Le sue qualità non sono sfuggite neanche agli scout del Manchester United e del Bayern Monaco che hanno avuto la possibilità di testarlo nel dicembre dello scorso anno.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Lucas Bergvall è un trequartista che colpisce immediatamente per l’eleganza nelle movenze e per la notevole tecnica di base.

Nonostante la giovanissima età ha già il calcio nella testa, fa spesso le scelte giuste distribuendo il gioco sapientemente. Inoltre, è in possesso di eccellenti capacità balistiche che gli permettono di effettuare dei cambi gioco di precisione millimetrica, dei lanci filtranti calibrati e di pennellare delle perfette punizioni.

Sa quando tentare l’iniziativa personale puntando in dribbling il suo dirimpettaio e quando giocare la palla di prima intenzione, spesso verticalizzando in modo molto preciso e con i giusti tempi.

Ha un ottimo controllo di palla che evidenzia anche negli spazi stretti inoltre, non è velocissimo, ha più progressione che cambio di passo e, soprattutto, può crescere agonisticamente ed essere più dinamico.

Talvolta, sembra impigrirsi e passeggiare un po’ troppo sulla trequarti, chiedendo esclusivamente la palla sui piedi. Può inoltre perfezionare il mancino e migliorare nella fase difensiva svolgendo un più costante “sotto palla” (pressa non molto intensamente solo in avanti).

Fisicamente longilineo ma abbastanza forte, Bergvall ha ulteriori margini di crescita muscolare che possono renderlo ancora più performante nei duelli spalla a spalla e nei contrasti.

Mostra sicuramente una forte personalità nel tentare le giocate tecnicamente più complicate nei momenti “caldi” del match, ma può evidentemente migliorare nella continuità.

Tatticamente il suo ruolo è quello di trequartista in un 4-2-3-1, ma in futuro potrebbe essere impostato da centrocampista con compiti di regia in virtù della visione di gioco periferica e dell’ottima tecnica di base.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, capacità balistiche, visione di gioco, controllo di palla, calci da fermo, dribbling, personalità, verticalizzazioni.
Punti di debolezza: Può rafforzarsi fisicamente, crescere agonisticamente e nel dinamismo, olttreché migliorare nella fase difensiva e nell’intensità di gioco.
A chi somiglia: Christian Eriksen
Valutazione: 3/5

(Fonte foto: Instagram)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *