Lincoln: 2000 – Brasile

Nome: Lincoln Corrêa dos Santos
Ruolo: Punta centrale
Data di nascita: 16/12/2000
Altezza: 185 cm
Piede: Destro

BIOGRAFIA

Il Flamengo si è potuta godere in questi anni due talenti che con molte probabilità potranno rappresentare la nazionale “verdeoro” nei prossimi 10-15 anni. Il primo è Vinicius Jr (di cui abbiamo già parlato nel nostro sito), passato a suon di milioni al Real Madrid (ma vi giocherà solo nel 2019), il secondo è Lincoln Corrêa dos Santos, più semplicemente Lincoln.
Lincoln è stato il centravanti del Brasile Under 17 campione del Sud America, autore di 5 reti, la punta “rubro negra”, insieme all’inseparabile compagno di squadra Vinicius Jr, sono stati i veri trascinatori della squadra. Naturalmente, dopo questa affermazione molti club europei hanno chiesto informazioni sul ragazzo: in Italia Inter, Juventus e Milan, mentre all’estero Real Madrid (che vorrebbe riformare la coppia con Vinicius Jr) e Atletico Madrid sono la squadra che hanno manifestato maggiore interesse per Lincoln. IL Flamengo si è recentemente cautelato facendo rinnovare il contratto al ragazzo, fissando la sua clausola rescissoria a 30 milioni di euro.
Lincoln ha già avuto la possibilità di esordire con la prima squadra del Flamengo ed è successo in occasione della partita della Série A brasiliana contro il Corinthians, il 19 novembre 2017 allo stadio Ilha do Urubu di Rio de Janeiro, entrando il campo al 65esimo (la partita è finita 3 a 0 per la formazione carioca).
Lincoln ha dato i primi calci ad una palla all’età di quattro anni, in una scuola di calcio nel quartiere di Feu Rosa a Serra, località dove è nato e dove ha vissuto prima di trasferirsi con la sua famiglia a Rio de Janeiro. All’età di 10 anni, è passato ad un’altra piccola scuola calcio, sempre nell’Espírito Santo (lo stato dove si trova Serra), con la quale è riuscito a mettersi in mostra nel corso di una partita contro Fluminense dove ha suscitato l’interesse del club “rubro negro”.
“Ho soggiornato nella scuola di Jerê a Feu Rosa fino all’età di otto anni. Poi ho ricevuto l’invito ad andare in una scuola a Carapina, lì eravamo soliti recarsi per giocare a Rio. In una partita contro il Fluminense, piacqui agli scout di Santos e Flamengo. Dopo tre mesi sono tornato a Rio e ho partecipato a un provino con più di 100 ragazzi, solo io e altri due riuscimmo ad essere tesserati”, Lincoln ricorda così quel periodo.
Dall’età di 13 anni, Lincoln inizia a collezionare una serie innumerevoli di successi con il Flamengo: una Copas Guri, un Campionato Carioca, una Copa Céu e una Copa Amizade (Coppa dell’Amicizia) Brasile-Giappone con la nazionale sub-15 “Canarinha”. “Ero nell’intervallo della partita, era la mia prima volta con la nazionale brasiliana. Il mio stomaco era freddo e le gambe tremanti. È stata una sensazione molto speciale, difficile da spiegare. È molto gratificante rappresentare la squadra brasiliana, è il sogno di un bambino”, così ha parlato il 15enne Lincoln dopo il debutto con la nazionale “verdeoro”.
Dopo l’esperienza con la selezione Sub 15, Lincoln ha confermato le sue qualità anche con la nazionale Under 17, vincendo il torneo continentale e conseguentemente partecipando anche al mondiale di categoria disputato lo scorso anno in India, torneo nel quale ha segnato 3 reti (ha uno score di un gol ogni 2 partite con l’U17 brasiliana).
Come è normale che sia per un ragazzino brasiliano, Lincoln ha una vera e propria ammirazione per Neymar, ma anche per Cristiano Ronaldo. (tratto da globoesporte.globo.com)

CARATTERISTICHE TECNICHE E TATTICHE

Lincoln è una punta centrale moderna, con un passato da esterno offensivo, tecnico e grande finalizzatore d’area, negli ultimi metri sa essere “letale”. Ha una buona struttura fisica, che gli consente di resistere bene agli scontri fisici e di difendere con facilità la sfera. Non è un centravanti statico, ma anzi è molto mobile, ama partecipare alla manovra, creando spazi preziosi per i suoi compagni di squadra, sfornando assist illuminanti con passaggi filtranti di precisione millimetrica. Lincoln ha anche un buon passo ed un discreto dribbling, come è normale che sia per un giocatore brasiliano, doti che gli consentono di essere temibile anche in contropiede. Di piede destro, Lincoln sa però calciare discretamente bene anche con il mancino, risultando così meno prevedibile per i marcatori avversari. Ha inoltre una buona capacità nello smarcarsi e nell’attaccare la profondità, diventando difficile da arginare sia negli spazi stretti che larghi.
Abile nel gioco aereo (non è alto 175 cm, come riferiscono molti siti), con i suoi 185 cm e il suo stacco poderoso, riesce spesso ad avere la meglio anche sui i difensori più prestanti.
Tatticamente, essendo una punta centrale molto dinamica e fisicamente ben strutturata, Lincoln è in grado di sorreggere da solo il reparto offensivo; naturalmente, se ai suoi fianchi ci sono ali come Vinicius Jr e Paulinho (come nel 4-3-3 dell’Under 17 brasiliana), può essere ancora più pericoloso, avendo maggiori opportunità da rete (che difficilmente spreca).

ANALISI FINALE

Punti di forza: Senso del gol, tecnica, gioco aereo, visione di gioco.
Punti di debolezza: Deve essere più continuo nell’arco di una partita.
A chi assomiglia: Timo Werner
Valutazione: 4/5

(Fonte foto: www.90min.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *