Lewis Gibson: talento inglese classe 2000

INFORMAZIONI: Lewis Gibson

Nome: Lewis Gibson
Ruolo: Difensore centrale
Data di nascita: 17/07/2000
Altezza: 185 cm.
Piede: Sinistro

Lewis Gibson

E’ notizia di questi giorni il forte interessamento di Ajax e PSV per il difensore centrale classe 2000 dell’Everton Lewis Gibson.

Arrivato ai “Toffees” nel corso dell’estate del 2017, proveniente dal Newcastle, per un costo di poco superiore al milione di euro, Gibson aveva alle spalle già 17 presenze nazionale Under 17 inglese, della quale era uno dei punti fermi, diventando anche campione del mondo della categoria.

Per assicurarselo l’Everton aveva battuto la concorrenza di Manchester City, Tottenham e Southampton.

La scelta di Lewis ha lasciato stupefatti i tifosi del Newcastle, che mai di sarebbero aspettati la partenza del “local boy” (dalla categoria U9 era parte dei “Magpies”), ma il progetto dell’Everton ha fatto subito breccia nel ragazzo, invogliato a partire anche dalla presenza di alcuni compagni di nazionale nell’Academy dei “Toffees”.

Appena arrivato al club di Goodison Park, Lewis è stato subito impiegato, ampiamente sotto età, nella Premier League 2, competizione che aveva già “assaggiato” con il Newcastle.

Dopo 2 anni, Gibson è molto migliorato, come afferma il tecnico David Unsworth, risultando determinante per la vittoria dell’ultima Premier League U21: “È migliorato sempre più ed è un leader nato naturale ed è stato capitano per l’ultima coppia di partite. Lewis Gibson è stato eccezionale.” (tratto da liverpoolecho.co.uk)

La fascia di capitano consegnata da Unsworth, non è stata un regalo, ma è stata ottenuta grazie alle grandi prestazioni sul campo, dove il giovane talento ha palesato costantemente la grinta di un guerriero.

La crescita di Gibson sarebbe potuta essere molto più rapida se non avesse avuto diversi infortuni, prima ai legamenti della caviglia e poi un altro fastidioso problema al ginocchio, che l’ha costretto ad un ulteriore intervento chirurgico e quindi una ancora più lunga inattività.

In quest’ultima stagione, appena tornato a calcare i campi da gioco, Gibson ha subito dimostrato di non aver smarrito le sue capacità, dando molta solidità difensiva alla formazione Under 23 dell’Everton (un gol subito nelle prime 6 partite giocate da Lewis e successivo premio di giocatore del mese di marzo).

Prestazioni che hanno attirato l’attenzione del tecnico della prima squadra, Marco Silva, che l’ha fatto allenare in più di un’occasione con “i grandi”, soprattutto quando erano infortunati Phil Jagielka e Yerry Mina.

Gibson ha svolto la “preseason” con la prima squadra (ha segnato contro il Mainz), rimanendo molto colpito da come è stato accolto: “È incredibile, è davvero ciò di cui sono fatti i sogni. Stavo aspettando questo da un po’ di tempo, da quando ero piccolo l’ho sempre sognato e ovviamente ora è arrivato e sono solo pronto a cogliere l’occasione. È incredibile essere vicino a giocatori che hanno fatto cose incredibili nella loro carriera e sto imparando ogni giorno, prendendo esempio dai grandi giocatori. Penso che lo stile del nostro gioco, si adatti al mio. Il gioco è molto buono e l’aiuto di tutti è fantastico. Tutti gli allenatori e i giocatori sono molto disponibili. Quando vieni per la prima volta, è abbastanza scioccante. Ti guardi intorno e, per esempio, quando sono arrivato la scorsa settimana, avevo vicino Davo [Tom Davies], Andre Gomes, Leighton Baines, essere accanto a loro è abbastanza surreale. Ma se hai bisogno del loro aiuto, sono lì per te e, in caso contrario, puoi semplicemente continuare. “, ha detto Gibson a evertontv durante il precampionato estivo.

Al momento sta giocando ancora in Premier League 2, ma il desiderio di Gibson è quello di esordire in prima squadra e, se non gli verrà concessa questa opportunità, non è così scontata una permanenza in Inghilterra e, le proposte dei già citati team olandesi (l’attuale nazionale U20 è gestito dell’agenzia olandese SEG), potrebbero diventare irrinunciabili per il giovane difensore, il quale potrebbe svincolarsi a parametro 0.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Lewis Gibson è un difensore centrale di piede mancino, dotato di un buon passo e discretamente abile marcatura, oltre ad essere in possesso di una buona tecnica di base che gli consente d’impostare il gioco con precisione (ha in dote un bel lungo lancio).

E’ grintoso e combattivo, come da tradizione per i migliori centrali britannici, inoltre, sa rendersi pericoloso nelle proiezioni offensive in occasione dei calci piazzati.

Fisicamente longilineo (è alto 185 cm., non il massimo per un centrale…), ma abbastanza strutturato, Gibson è già competitivo nei duelli spalla a spalla, risultando però un po’ carente nella velocità nello stretto.

Ha una forte personalità, è determinato, non toglie mai la gamba nei tackle (ha un buon “timing”), dimostrandosi un leader della sua squadra.

Tatticamente il suo ruolo è quello di difensore centrale sinistro ma, in casi di emergenza, è stato impiegato anche da esterno.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, gioco aereo, marcatura, lancio, personalità, tackle, velocità nel lungo, cattiveria agonistica.
Punti di debolezza: Può migliorare nel posizionamento. Non è veloce nei primi metri.
A chi assomiglia: Presnel Kimpembe
Valutazione: 3/5

(Fonte foto: readeverton.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *