Lazar Slavkovic: talento serbo classe 2002

INFORMAZIONI: Lazar Slavkovic

Nome: Lazar Slavkovic
Ruolo: Portiere
Data di nascita: 03/03/2002
Altezza: 183 cm.
Piede: Destro

Lazar Slavkovic

Lazar Slavkovic è uno dei portieri più interessanti e più seguiti di tutto il panorama europeo.

Sull’estremo difensore classe 2002 del Partizan Belgrado, hanno messi gli occhi, in diversi momenti della stagione, molti club italiani e alcuni prestigiosi team esteri, tra i quali spicca il nome del Bayern Monaco.

I tedeschi avevano fatto dei sondaggi con l’entourage del ragazzo nel mese di febbraio e, la loro intenzione, era quella di aggiungere Slavkovic alla coppia di portieri già presente nell’U17 del Bayern di Miroslav Klose, formata da Moritz Knauf e Manuel Kainz.

In Italia l’interesse per il portiere serbo nativo di Novi Pazar (la stessa città di Adem Ljajic) è ancora forte e, club come Sassuolo, Torino e Bologna (in passato era stato seguito dall’ex d.s. della Roma, Monchi), sono pronti a scatenare un’asta pur di prelevare questo talento dal Partizan.

In patria Lazar è considerato un portiere dal futuro assicurato, non a caso è stato capitano sia dell’Under 17 del Partizan, sia della nazionale serba di categoria, con la quale ha totalizzato ben 16 presenze.

Lazar ha disputato il Campionato Europeo Under 17 quando da poco aveva compiuto sedici anni e in quel contesto vi erano parecchi giocatori che avevano un anno più di lui e non ha certo sfigurato.

“Sotto il profilo tecnico – assicura Alberto Cavagnis ex dirigente del settore giovanile dell’Udinese e specializzato nell’individuazione di talenti nell’Est Europa – Slavkovic è molto esplosivo e reattivo negli interventi ed è dotato di buona tecnica nella gestione del pallone. Nonostante non sia molto alto, 183 centimetri, nelle uscite alte è sicuro grazie anche a una personalità che è già emersa nonostante la giovane età e, infatti, non a caso gioca in Nazionale”. Cavagnis assicura che Lazar Slavkovic è “un profilo da seguire assolutamente”. (tratto da torinogranata.it)

Cresciuto nel prestigioso settore giovanile del Parni valjak (Rullo compressore, è il soprannome del Partizan), nella stagione 2017/18, Slavkovic è stato prestato per un anno al Teleoptik Zemun.

Di certo, possiamo dire che la Serbia nel ruolo del portiere “ha le spalle coperte”, avendo due interpreti (entrambi classe 2002) veramente promettenti, il figlio d’arte Filip Stankovic e, appunto, Lazar Slakvovic.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Lazar Slavkovic è un portiere esplosivo, reattivo e dotato di una buona tecnica di base, che non ha nella statura il suo principale punto di forza, essendo alto “solo” 183 cm., non molto per il suo ruolo.

Bravo nelle uscite basse e nell’uno contro uno, è in possesso di una grande elevazione, una qualità che gli permette di essere competitivo anche nelle uscite alte.

E’ un estremo difensore moderno, adatto alle squadre che fanno gioco e che hanno una linea difensiva alta, essendo sempre posizionato qualche metro più avanti rispetto alle linea di porta.

Sa rimanere concentrato anche quando riceve pochi tiri e riesce a disimpegnarsi bene con i piedi, qualità sempre più importante nel calcio moderno.

Tra i pali compie dei veri balzi felini, palesando una grande spinta nelle gambe e tanta agilità, doti che lo rendono un ottimo pararigori.

E’ un estremo difensore comunicativo, dotato di una spiccata personalità, un leader della squadra, alla quale traferisce grande sicurezza e tranquillità.

Analisi finale

Punti di forza: Reattività, riflessi, tecnica, uscite alte e basse, personalità, agilità, uno contro uno, abilità con i piedi, concentrazione.
Punti di debolezza: Non è molto alto.
A chi assomiglia: Angelo Peruzzi
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: www.tuttitalenti.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *