Kristian Sekularac: talento svizzero classe 2003

INFORMAZIONI: Kristian Sekularac

Nome: Kristian Sekularac
Ruolo: Ala sinistra/destra, trequartista, punta centrale
Data di nascita: 07/12/2003
Altezza: 185 cm.
Piede: Destro

Kristian Sekularac

La Juventus sta continuando ad attingere a piene mani dal mercato svizzero prelevando alcuni dei migliori talenti locali.

Dopo il trequartista classe 2003 Joël Ribeiro, il terzino destro Daniel Leo (18 anni) e l’attaccante Yannick Cotter (18 anni), in bianconeri hanno portato a Vinovo un altro interessante prospetto elvetico, l’ala sinistra Kristian Sekularac.

Kristian è nato a Londra il 7 dicembre del 2003 (ha la possibilità di giocare con la Svizzera, la Serbia e l’Inghilterra), ma si è trasferito da bambino in Svizzera, iniziando a giocare nel FC UGS Genève ed entrando a fare parte del florido settore giovanile del Servette nel 2014.

Non tutti sanno che Kristian è il nipote del grande Dragoslav Šekularac detto “Šeki”, uno dei più grandi giocatori serbi, ex nazionale jugoslavo e vero giramondo del calcio, avendo giocato ed allenato persino in Argentina, Colombia e Guatemala.

Dragoslav è stato anche dirigente della Stella Rossa campione d’Europa nel 1991. Morto a Belgrado all’inizio dello scorso anno, Šeki ha comunque avuto il tempo di dare dei preziosi consigli al fratello Mirko, il papà di Kristian, che ha immediatamente girato al giovane talento.

Kristian, già prima di arrivare alla Juventus, aveva espresso la sua grande ammirazione per Cristiano Ronaldo: “Ama la stella della Juventus, ama l’impegno che il portoghese mette nel calcio. È umile, laborioso. Questa è la cosa più importante”, ha dichiarato papà Mirko.

Sebbene non gli piaccia la pubblicità, e soprattutto per non fare paragoni pubblici con l’unico e insuperabile Sheki, Mirko ha comunque accennato a novosti.rs alcune caratteristiche del neo acquisto juventino.

“Kiki o Chris, come lo chiamano gli svizzeri, è davvero estremamente talentuoso. Spero sinceramente, e queste erano le aspettative dello zio, che Kristian farà una carriera invidiabile. Certo, ha solo 15 anni, non voglio caricarlo di responsabilità paragonandolo a Dragoslav. È sufficiente che sia a conoscenza del nostro cognome e di quel gene del calcio” ha affermato orgoglioso Mirko. (tratto da novosti.rs)

Sebbene nonno Dragoslav ritenesse che Kristian potesse dare il meglio di sé nel ruolo di regista/trequartista, in Svizzera ha giocato da ala e al posto dell’attaccante centrale.

“È un grande attaccante, molto efficiente e per il momento gli allenatori lo tengono sulle fasce, ma secondo me è un vero ‘dieci’. Un centrocampista creativo. Ma lasciamo queste cose agli allenatori. Ciò che conta di più per noi è che Kiki si stia sviluppando bene, costruendo il proprio percorso, con il proprio lavoro e talento. Ha una grande prospettiva e quanto durerà dipenderà solo da lui”, conclude Mirko. (tratto da novosti.rs)

Kristian ha giocato sotto età nelle squadre giovanili del Servette e ha già messo a segno 3 reti con la squadra Under 18, venendo convocato stabilmente in nazionale Under 15 e Under 16.

La Federazione Serba segue con molta attenzione i progressi del ragazzo e potrebbe ben presto convocarlo (ha anche il passaporto inglese), proseguendo così la tradizione dei Sekularac.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Kristian Sekularac è principalmente un esterno offensivo di sinistra (a piede invertito), ma può anche essere utilizzato sulla corsia opposta, da trequartista e persino da punta centrale.

Molto forte fisicamente, dotato di una più che discreta tecnica di base, ha buone capacità e una potente progressione palla al piede.

La mole considerevole lo penalizza un po’ negli spazi stretti e nei primi metri di corsa ma, a campo aperto, può essere molto difficile da arginare.

La sua tipica azione prevede l’accelerazione palla al piede sulla sua fascia di competenza per poi accentrarsi ed andare al tiro con il suo piede forte, il destro.

Ha un buon dribbling, ama puntare continuamente il suo dirimpettaio, cercando di creare la superiorità numerica nella sua zona di competenza.

Fisicamente già ben strutturato, sicuramente rinforzerà ulteriormente la sua struttura corporea nei prossimi anni, in modo tale da essere ancora più competitivo nei duelli spalla a spalla.

Può rendere più vario il suo stile di gioco e migliorare il sinistro mentre, a livello tattico, ha palesato una già spiccata maturità, sacrificandosi in fase di copertura.

Tatticamente versatile, Sekularac è preminentemente un’ala sinistra, ma può ricoprire tutti i ruoli offensivi.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, fisicità, capacità aerobiche, capacità balistiche, controllo di palla, dribbling, personalità, progressione palla al piede, assist, gioco aereo, versatilità.
Punti di debolezza: Può migliorare il sinistro, variare il suo stile di gioco e nella continuità.
A chi somiglia: Julian Brandt
Valutazione: 3/5

(Fonte foto: sport.ch)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *