Julian Rijkhoff: talento olandese classe 2005

INFORMAZIONI: Julian Rijkhoff

Nome: Julian Dean Rijkhoff
Ruolo: Punta centrale
Data di nascita: 25/01/2005
Altezza: 180 cm.
Piede: Destro

Julian Rijkhoff

Il nome del centravanti classe 2005 dell’Ajax Julian Rijkhoff è diventato molto popolare nel novembre del 2018 quando, pur giocando due anni sotto età con la formazione U15 dei “Lancieri”, è riuscito a segnare uno splendido gol da centrocampo dopo il calcio d’inizio del secondo tempo contro il Vitesse.

La marcatura della punta classe 2005 è stata celebrata persino dal profilo Twitter del club olandese che, orgogliosamente, ha diffuso il video del gol: “Non farlo… Non farlo… Non farlo… Non farlo… Rijkhoff segna” con tanto di emoji incredula. Quel giorno Julian segnò una tripletta nella vittoria per 4 a 2 contro il team di Arnhem, tre reti delle tante messe a segno nel corso della stagione.

Julian Rijkhoff aveva descritto così il suo capolavoro qualche giorno dopo la partita: “Charlie, il nostro portiere, ha detto che il loro portiere (Vitesse U15) giocava un po’ troppo avanti rispetto alla porta. Ho fatto finta di passare la palla alla nostra ala, così sarebbe rimasto dov’era. Ho calciato la palla perfettamente in rete, anche meglio di quanto mi aspettassi. Ho ricevuto molti bei commenti e mi piace su social. La miglior reazione è stata che qualcuno ha detto che se avesse avuto un tale gol, sarebbe immediatamente scappato dal campo e si sarebbe fatto una doccia. È il mio gol migliore? Penso di sì.”

Il ragazzo sta bruciando le tappe a suon di gol e, anche in questa stagione, ha avuto la possibilità di essere impiegato due anni sotto leva con la squadra U17 dell’Ajax, con la quale ha totalizzato 4 caps un gol e un assist. Inoltre, Rijkhoff fa parte della nazionale Under 15 “Oranje” con la quale ha lo score invidiabile di 7 reti in 5 presenze.

Nato a Purmerend il 25 gennaio del 2005, Rijkhoff ha iniziato a giocare a calcio a 4 anni nella squadra locale ma, dopo 3 stagioni è entrato a far del prestigioso settore giovanile ajacide.

Qualche anno fa, dopo un proficuo torneo giovanile, Julian è stato paragonato al danese Dolberg (altro talento passato dal vivaio dei “Lancieri”) ma il modello di Julian è Cristiano Ronaldo. Il confronto con il centravanti danese sorge abbastanza spontaneo visto il simile taglio di capelli, le movenze e lo stesso ruolo ricoperto in campo.

Nell’Academy del club di Amsterdam, Julian ha molto legato con il fenomenale centrocampista e coetaneo Gabriel Misehouy, un giocatore che ha fatto il suo stesso percorso da sotto età.

Caratteristiche tecniche e tatticheanda

Julian Rijkhoff si descrive così: “Sono attaccante mobile con una buona tecnica in corsa. Ho fiuto per il gol, sono deciso sulla palla e ho una buona visione di gioco. Negli ultimi anni sono diventato più forte e più veloce…forse a causa del mio taglio di capelli più corto, haha! Ho i capelli molto lunghi. Ho pensato di togliermeli per un po’ tagliandoli ad aprile.” (l’intervista sul sito dell’Ajax risale al novembre del 2018)

Julian Rijkhoff è una punta centrale potente, tecnicamente molto bravo, dinamico e dotato di uno spiccato senso del gol.

Sa attaccare perfettamente la profondità, è valido nell’uno contro uno e, pur essendo di piede destro, riesce a realizzare delle belle marcature anche con il mancino.

In possesso di buone capacità balistiche, di una notevole progressione palla al piede e di un grande controllo della sfera, Julian sa essere un attaccante ostico da marcare sia a campo aperto che stretto.

Abile nello smarcamento, riesce spesso a mantenere una grande lucidità nell’area avversaria (anche se, in certe occasioni, cerca troppo la conclusione ad effetto) pur svolgendo anche un buon lavoro per la squadra, riuscendo anche ad essere determinante in fase di assistenza.

Può migliorare nel gioco aereo (nonostante l’altezza considerevole) e, talvolta, può velocizzare la conclusione, non forzando l’esecuzione tecnicamente più complicata.

Fisicamente longilineo, può ulteriormente irrobustire la sua struttura corporea già abbastanza competitiva, visto che è stato spesso impiegato sotto età.

Caratterialmente sembra essere un giocatore che non patisce particolarmente le pressioni esterne.

Tatticamente il suo ruolo è quello di centravanti che, inserito all’interno di un tridente, può rendere ancora meglio.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, senso del gol, dribbling, smarcamento, progressione palla al piede, visione di gioco, capacità balistiche, dinamismo, assist, sponde, personalità.
Punti di debolezza: Può rafforzarsi fisicamente, velocizzare i tempi di esecuzione e perfezionare il gioco aereo.
A chi somiglia: Klaas-Jan Huntelaar
Valutazione: 4/5

(Fonte foto: Instagram)

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *