Juan Miranda: 2000 – Spagna

Nome: Juan Miranda González
Ruolo: Terzino sinistro
Data di nascita: 19/01/2000
Altezza: 185 cm
Piede: Sinistro 

BIOGRAFIA

Juan Miranda del Barcellona, è indubbiamente uno dei migliori terzini sinistri classe 2000 dell’intero panorama europeo. Nato a Olivares, una cittadina andalusa a 20 km da Siviglia, Juan ha iniziato a giocare nella categoria “prebenjamín” nella piccola società locale. Quasi subito viene notato dagli osservatori del Betis, dove vi resta per 6 stagioni: due nella categoria “benjamín”, due in quella “alevín” e due in quella “infantil”, proclamandosi campione di Andalusia nella fascia “alevín” e vicecampione in quella “infantil”, dietro al Siviglia.
Con il Betis il suo rendimento è incredibilmente elevato, addirittura nell’ultima stagione con il club “verdiblanco”, diviene il secondo marcatore della squadra con ben 12 reti, alle spalle dell’attaccante Pedro. Numeri che hanno attirato l’interesse dei maggiori club spagnoli, Real Madrid e Barcellona hanno cercato in tutti i modi di portare il ragazzo tra le proprie fila, ma alla fine l’hanno spuntata i catalani. Decisivo è stato l’ottimo lavoro di convincimento nei confronti dei suoi genitori, Juan Jesus e Maria Dolores, dei dirigenti “blaugrana” Guillermo Amor e Alberto Puig. Al Betis già conoscevano da tempo le intenzioni del ragazzo di lasciare l’Andalusia, infatti, con buon anticipo, Miranda aveva avvertito correttamente José Tadeo, il suo allenatore nella formazione infantil A.
Al Barcellona, giocando 2 anni sotto età, è entrato a far parte della formazione Cadete B di Franc Artiga, dove dopo appena 2 mesi segna il suo primo gol (un tiro-cross) con la maglia catalana. Il rendimento di Miranda, anche in un club più prestigioso e con pressioni maggiori, si conferma notevole e così diviene un punto fermo delle selezioni giovanili iberiche. Santi Denia, tecnico del’Under 17 delle giovani “Furie Rosse” non fa mai a meno di lui, schierandolo in tutti i diversi tornei nel ruolo di difensore esterno sinistro di una difesa a 4. Curioso come è venuto a conoscenza della sua prima convocazione con l’U16 spagnola; Miranda era nella sua stanza, stava studiando con il compagno di squadra Angelo Bermejo, quando il classe 2001 del Barça, Nils Mortimer, leggendo la notizia sui social network, non esitò ad informarlo immediatamente, con grande stupore di Juan.
Non è un caso che l’idolo di Juan Miranda sia un certo Jordi Alba, titolare del suo stesso ruolo in prima squadra; un giocatore che per caratteristiche tecniche, ma soprattutto per capacità offensive, ricorda da vicino il talentino nativo di Olivares. (tratto da mundodeportivo.com)
Il 19 agosto dello scorso anno, Miranda ha fatto il suo debutto con la squadra B del Barcellona, nella partita vinta 2 a 1 fuori casa contro il Valladolid. Recentemente ha segnato il suo primo gol tra i pro, il 27 gennaio 2018, realizzando la seconda marcatura nella vittoria per 3-0 in casa contro il Granada. Juan è anche uno dei punti di forza del Barcellona Under 19 che sta ben figurando in UEFA Youth League; i catalani sono giunti in semifinale anche grazie ai 4 assist dell’andaluso.
Miranda ha il contratto in scadenza nel giugno del 2019 e il Barcellona sta da tempo cercando di far rinnovare il ragazzo, sul quale si sono fiondate PSG e ancora il Real Madrid.

CARATTERISTICHE TECNICHE E TATTICHE

Miranda è un terzino sinistro che predilige la fase di spinta, un giocatore moderno che abbina una notevole fisicità ad una buona tecnica di base. Spinge incessantemente sulla sua corsia di competenza, garantendo un appoggio costante alla manovra offensiva della sua squadra. Tra i principali punti di forza del suo ampio repertorio, vanno assolutamente citati: il suo cross preciso, le capacità balistiche e la grande abilità nel gioco aereo. Quando Miranda si proietta in avanti sui calci piazzati, le difese avversarie devono marcarlo con grande attenzione, perché oltre a sfruttare la sua altezza ed elevazione, ha anche una grande abilità nello smarcarsi.
Miranda ha una potente progressione palla al piede, spiccate capacità aerobiche e un fisico imponente (difficilmente perde un duello corpo a corpo), dote quest’ultima che potrebbe portarlo in futuro a giocare nel ruolo di difensore centrale.
Tatticamente, finora, Juan Miranda è stato impiegato con successo nel ruolo di terzino sinistro di una difesa a 4, ma come già detto precedentemente, in futuro potrebbe essere impiegato anche da difensore centrale di una difesa a 4 o ancora meglio a 3.

ANALISI FINALE

Punti di forza: Forza fisica, gioco aereo, corsa, tecnica, dribbling, velocità, senso del gol.
Punti di debolezza: Fase difensiva.
A chi assomiglia: Marcos Alonso
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: www.tribuna.com.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *