Josh Sargent: 2000 – Stati Uniti

Nome: Joshua Thomas Sargent
Ruolo: Punta centrale
Data di nascita: 20/02/2000
Altezza: 185 cm
Piede: Destro 

BIOGRAFIA

A prima vista colpisce la sua chioma rosso accesa, ma poi, dopo qualche minuto, si capisce che Josh Sargent è un attaccante vero, “di razza”, che nonostante sia solo un classe 2000, sembra già conoscere bene i movimenti del centravanti. Qualità che non sono sfuggite neanche a molti osservatori di vari club europei, che lo scorso anno si sono dati battaglia per portare il ragazzo nel Vecchio Continente. Alla fine l’hanno spuntata i tedeschi del Werder Brema, che sono riusciti a battere la forte concorrenza di Manchester City, ma soprattutto di PSV e Schalke 04, che avevano avuto persino in prova il talento americano.
Non è un caso che Sargent sia già entrato nella storia del “soccer” americano, essendo diventato nel maggio 2017, all’età di 17 anni, il più giovane giocatore degli Stati Uniti a segnare nella Coppa del Mondo U20, manifestazione che il talento statunitense ha giocato sotto età. Ma soprattutto, il 28 maggio 2018, Sargent si è guadagnato la sua prima convocazione con la nazionale maggiore, in occasione di un’amichevole contro la Bolivia, riuscendo subito a segnare il suo primo gol internazionale. Josh è diventato così, per un breve tempo, il quarto giocatore più giovane a segnare negli Stati Uniti, fino a quando Timothy Weah (di due giorni più giovane di Sargent) ha segnato anche lui la sua prima rete nella selezione senior a “stelle e strisce”.
Nato a O’Fallon, nel Missouri, da Jeff e Liane Sargent, entrambi ex giocatori di calcio a livello universitario, Josh ha iniziato a dare i primi calci ad un pallone a 8 anni nella Scott Gallagher Soccer Club. Ha frequentato la St. Dominic per una parte dei suoi anni di scuola superiore, prima di trasferirsi in Florida per unirsi all’U.S. residency program, dove si è classificato come secondo migliore giocatore di calcio delle scuole medie del paese.
Successivamente ha iniziato a giocare nello Scott Gallagher Missouri, un club statunitense che si è fatto promotore dello sviluppo del calcio a St. Louis. “La SLSG non solo mi ha insegnato ad essere un calciatore migliore, ma anche come diventare una persona migliore”, ha dichiarato l’attaccante a ussoccer.com nel 2016. “Loro sono il tipo di persone che si prendono cura di te, che ti guidano e mostrano cosa fare e come farlo”.
Dopo una sua impressionante esibizione ai Nike International Friendlies 2016, proprio con la SLSG, Josh ha trascorso due settimane allenandosi con lo Sporting Kansas City nell’estate 2016 ed in seguito il club di MLS ha deciso di acquisire i diritti di prelazione sul giocatore. Nell’ottobre dello stesso anno, Josh ha svolto un provino di una settimana con gli olandesi del PSV e nel gennaio successivo, dopo le grandi prestazioni al mondiale U20, è stato provato dai tedeschi dello Schalke.
Il 20 settembre del 2017, il Werder Brema ha annunciato di aver acquisito i diritti alle prestazioni di Sargent. La punta si è unita al club solo il primo gennaio ed è diventato effettivamente un giocatore biancoverde al compimento del suo 18esimo anno d’età, in base alle vigenti regole UEFA.
“Siamo estremamente felici che, nonostante le numerose offerte degli altri migliori club in Europa, Josh sia stato convinto dalla nostra filosofia. Ora al Werder possiamo supervisionare il suo sviluppo come giocatore e supportarlo lungo il suo percorso”, ha affermato il capo dello scouting del club teutonico, Tim Steidten, che in seguito ha definito l’acquisto di Sargent come “un colpo impressionante”.
Naturalmente, Sargent è stato fin da piccolo uno dei punti fermi delle diverse selezioni giovanili americane, nelle quali ha sempre giocato sotto età, a partire dell’Under 14. Memorabile è stata una sua prestazione al campionato U17 CONCACAF, con i suoi 5 gol in altrettante partite, Josh ha aiutato gli Stati Uniti ad ottenere il secondo posto che ha permesso alla sua nazionale di partecipare alla Coppa del Mondo U17, disputata in ottobre in India. Anche nella kermesse intercontinentale, Sargent si è confermato su grandi livelli, segnando 4 gol e ottenendo il miglior score di un calciatore americano in una Coppa del Mondo U20, che come abbiamo visto, è stata “il trampolino di lancio” della carriera di Sargent, che poco dopo il termine della competizione, ha firmato il contratto con il Werder Brema.

CARATTERISTICHE TECNICHE E TATTICHE

Josh Sargent è un centravanti classico, forte fisicamente, abile tecnicamente, dotato di un buon senso del gol e di un notevole tempismo nell’attaccare la profondità. Ha una grandissima capacità nel difendere la palla; i difensori soffrono molto la sua fisicità e a volte sembrano rimbalzare contro di lui. Ha discrete capacità balistiche, è rigorista e si destreggia molto bene nel gioco aereo e di sponda. Non è un giocatore lento nonostante la mole, anzi, quando scatta sul limite di fuorigioco, difficilmente viene raggiunto dai difensori avversari.
Non è giocatore statico, a volte si defila sulle corsie esterne e crea spazi per gli inserimenti dei centrocampisti offensivi. Il suo stile di gioco s’ispira a quello del suo modello, Karim Benzema e con le dovute proporzioni, in certi aspetti tecnici e fisici, si riscontrano alcune somiglianze.
Caratterialmente, pur essendo quasi sempre il più giovane in campo, ha palesato una forte personalità, rimproverando talvolta i compagni più esperti di lui.
Tatticamente può rendere al meglio al centro di un 4-3-3, dove ha la possibilità di raccogliere con più frequenza i cross spioventi dalle corsie esterne.

ANALISI FINALE

Punti di forza: Senso del gol, velocità, tecnica, forza fisica, personalità, gioco aereo, protezione della palla.
Punti di debolezza: Può migliorare il suo mancino.
A chi assomiglia: Karim Benzema
Valutazione: 3/5

(Fonte foto: www.the18.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *