Joscha Wosz: talento tedesco classe 2002

INFORMAZIONI: Joscha Wosz

Nome: Joscha Wosz
Ruolo: Trequartista, ala destra/sinistra
Data di nascita: 20/07/2002
Altezza: 173 cm.
Piede: Destro

Joscha Wosz

Nonostante il RB Lipsia investa molto nell’acquistare ragazzi provenienti dall’estero, riesce comunque a dare spazio in prima squadra a dei prospetti locali come è successo a Joscha Wosz, trequartista classe 2002 che ha avuto la possibilità di esordire in Bundesliga il 3 ottobre scorso nel match contro lo Schalke 04 (partita vinta nettamente per 4 a 0 dal club della famosa bevanda energetica). Wosz ha disputato gli ultimi 7 minuti più recupero, quando il risultato era ormai ampiamente conseguito.

“Ha fatto partite incredibilmente buone nell’U19 e ha fatto un bel passo avanti. Mi piace premiare qualcosa del genere”, ha detto Nagelsmann, tecnico della prima squadra.

Nipote d’arte, lo zio Dariusz è stato nazionale sia della Germania dell’Est che della Germania riunita (ora fa l’Assistente tecnico nelle giovanili del Bochum), Joscha ha iniziato a giocare a calcio nell’Hallescher FC, la squadra di Halle, la sua città natale, dove è rimasto fino al 2015, quando è stato ingaggiato dal club della Red Bull.

Nelle giovanili del Lipsia, Wosz si è sempre distinto per la sua qualità tecnica abbinata alla velocità, guadagnandosi il soprannome di “topo magico” (anche motivato dalla sua struttura fisica brevilinea). Joscha ha messo a segno 15 reti e 4 assist in 23 presenze con l’Under 17 e 7 reti e 2 assist in 24 caps con l’Under 19 del Lipsia (ha anche 6 presenze in UYL), numeri che gli sono valsi alcune convocazioni con l’Under 17 tedesca.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Joscha Wosz è principalmente un trequartista ma, vista la sua rapidità, può adattarsi a giocare anche da esterno offensivo.

In possesso di una notevole tecnica di base accompagnata da una grande accelerazione, può facilmente creare la superiorità numerica nel suo settore di competenza facendo leva sulla sua abilità nell’uno contro uno.

Altro grande punto di forza del classe 2002 del Lipsia è il gran tiro dalla distanza che gli permette di segnare un buon numero di gol da fuori area e su calcio piazzato.

Estremamente incisivo dalla metà campo in avanti, Wosz ha ottimi tempi d’inserimento offensivi e sa essere determinante in fase di assistenza (ha nelle corde un invitante passaggio filtrante), evidenziando una buona visione di gioco e precisione nelle scelte.

Bravo nella conduzione della sfera sia negli spazi stretti che larghi, Joscha è un giocatore molto creativo, che sa dare qualità ed imprevedibilità alla manovra della sua squadra.

Tatticamente brevilineo ma abbastanza massiccio (ha ulteriori margini di crescita muscolare), sa difendere bene la palla in virtù del suo baricentro basso.

Ha una spiccata personalità, non ha timori nel tentare con frequenza le giocate tecnicamente più complesse dimostrando di non patire particolarmente le pressioni esterne.

Tatticamente il suo ruolo è quello di trequartista in un 4-2-3-1 ma, nello stesso module, può anche agire da esterno offensivo.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, capacità balistiche, calci da fermo, accelerazione palla al piede, visione di gioco, lanci lunghi, dribbling, controllo di palla, dinamismo, inserimenti offensivi, personalità.
Punti di debolezza: Può migliorare la fase difensiva e rafforzarsi ulteriormente.
A chi somiglia: Mario Götze
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: Instagram)

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *