Joelson Fernandes: talento portoghese classe 2003

INFORMAZIONI: Joelson Fernandes

Nome: Joelson Augusto Mendes Mango Fernandes
Ruolo: Ala sinistra
Data di nascita: 29/03/2003
Altezza: 172 cm.
Piede: Destro

Joelson Fernandes

Joelson Fernandes è stato nominato dall’Équipe come uno dei migliori talenti europei, insieme a Sebastiano Esposito (Inter), Karamoko Dembele (Celtic Glasgow), Mohamed Ihattaren (PSV Eindhoven), Karim Adeyemi (Red Bull Salisburgo) e il noto Ansu Fati che con nel Barcellona è ormai un punto fermo.

La veloce e tecnica ala sinistra a piede invertito dello Sporting Lisbona è anche finita nel mirino di Inter e soprattutto Barcellona che, nel corso dell’ultima finestra di mercato invernale, ha cercato di acquistare il giovane talento portoghese, il quale è vincolato ai “Leões” con un contratto in scadenza nel 2022 e con una clausola di 45 milioni.

Di Joelson si parla molto bene già da molto tempo, da quando a 15 anni si è allenato per la prima volta con la prima squadra nel giugno dello scorso anno, quando il tecnico era l’olandese Marcel Keizer che l’aveva notato nel derby giovanile. In quella stagione, quella 2018/19, Joelson Fernandes aveva messo a segno da sotto leva 16 reti in 32 presenze con la squadra U17 del club di Lisbona.

“Come ho fatto all’Ajax, quando i giocatori stanno bene meritano di avere l’opportunità di presentarsi in allenamento. Anche se è molto giovane, crediamo in lui. Ha mostrato la sua qualità e ora deve continuare a presentarsi alle partite di allenamento”, ha motivato così la sua decisione l’allenatore olandese in quel momento. (tratto da dn.pt)

Il giovane talento non è poi riuscito a debuttare in prima squadra ma è stato aggregato ampiamente sotto età alla squadra Under 23 dello Sporting Lisbona, con la quale è riuscito a segnare 5 reti in 28 presenze, numeri che hanno attirato l’interesse dei top team europei e anche quello del nuovo tecnico Silas che l’ha portato in prima squadra.

“Silas ha chiamato Joelson Fernandes, promuovendo il ritorno del giovane giocatore al lavoro con la prima squadra. Esempio evidente della qualità della formazione giovanile dello Sporting, Joelson Fernandes sarà d’ora in poi una presenza più assidua nel lavoro della squadra principale”, ha informato il club dopo la scelta dell’allenatore dei pro.

Figlio di Eusébio Mango, un ex calciatore con un passato nelle giovanili dello Sporting, che è anche il suo manager, Joelson è nato in Guinea-Bissau, dove ha iniziato a giocare a calcio all’Academia Valusa do Bairro Militar, alla periferia della capitale della Guinea. È arrivato in Portogallo all’età di 11 anni ed è stato scoperto in sessioni di allenamento (in dei campus) per lo Sporting al Polo Universitário. Dopo due anni di viaggi da 250 km da Aveiro a Lisbona, per giocare con i “Leões” nel fine settimana, si è unito all’Academia dello Sporting Lisbona all’età di 13 anni. È stato ad Alcochete che ha migliorato la sua tecnica e si è evoluto fisicamente (pur non avendo una statura considerevole).

Ha già nazionalità portoghese ed è stato convocato per le squadre U-15, U-16 e U-17. Quando è stato convocato per la prima volta, si è descritto così: “Sono molto veloce e forte nell’uno contro uno. Questo è il mio punto di forza. Ma sono qui per crescere come giocatore”.

Nel dicembre 2019 ha ricevuto il Prémio Stromp, nella categoria Accademia. “È un onore, devo ringraziare lo Sporting e i miei colleghi”, ha detto. Alla domanda su cosa ci si può aspettare da lui, ha risposto: “Farò sempre del mio meglio, quindi presto si vedranno i risultati. Penso che tutto andrà bene.” (tratto da dn.pt)

Caratteristiche tecniche e tattiche

“Joelson è ambizioso, esplosivo e creativo, ma ha ancora dei passi avanti da fare”, ha spiegato João Couto all’Equipe, facendo le giuste differenze con Cristiano Ronaldo: “Non mi piace confrontare, ma Ronaldo e Quaresma, per esempio, hanno inventato le loro finte, i loro calci di punizione, il loro modo di giocare. Joelson non è così ma, come Cristiano, è molto ambizioso. “ (tratto da dn.pt)

A conferma di quanto detto e, soprattutto della sua grande ambizione, basta guardare il messaggio sul profilo Instagram del giovane esterno offensivo: “Nessuno sarà in grado di ritardare chi è nato per vincere”.

Joelson Fernandes è un’ala sinistra molto veloce, agile, tecnica, estrosa e dotata di notevoli capacità balistiche (tira anche le punizioni).

E’ un giocatore che sa fare la differenza dalla trequarti in avanti che, a campo aperto, risulta essere imprendibile in virtù della sua potente accelerazione palla al piede e del suo dribbling “ubriacante”.

La sua classica azione prevede l’accelerazione palla al piede sulla fascia sinistra con conseguente taglio verso il centro per andare al tiro con il destro.

Fa tutto a grande velocità, non perdendo mai il controllo della sfera, la quale resta sempre “incollata” ai suoi “piedi ispirati”.

Pur essendo destro, sta migliorando il sinistro, risultando meno leggibile per i suoi dirimpettai (può andare a crossare con il mancino).

Fisicamente brevilineo e dotato di baricentro basso, Joelson ha bisogno di irrobustire ulteriormente la sua struttura corporea, in modo da essere più competitivo nei duelli spalla a spalla.

Ha una forte personalità, è un giocatore intraprendente, vivace, con uno stile di gioco frizzante che dimostra come non soffra minimamente la pressione del match.

Tatticamente il suo ruolo è quello di esterno sinistro di un 4-2-3-1 o ala sinistra di un 4-3-3.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, rapidità, dribbling, cambio di ritmo, accelerazione palla al piede, capacità balistiche, controllo di palla, creatività, assist, personalità.
Punti di debolezza: Deve rafforzarsi fisicamente e migliorare nella fase difensiva.
A chi somiglia: Jeremie Boga
Valutazione: 4/5

(Fonte foto: sport-english.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *