Joe-Loic Affamah: talento francese classe 2002

INFORMAZIONI: Joe-Loic Affamah

Nome: Joe-Loic Affamah
Ruolo: Punta centrale, ala destra/sinistra
Data di nascita: 29/06/2002
Altezza: 175 cm.
Piede: Destro

Joe-Loic Affamah

E’ sicuramente un buon momento per Joe-Loic Affamah, attaccante classe 2002 del Nantes che, dopo essersi messo in mostra con la squadra U19, dove ha messo a segno 9 reti in 14 presenze (11 da titolare) risultando (al momento) il decimo miglior realizzatore della categoria, è anche riuscito ad andare in gol con la nazionale francese Under 18.

Subito all’esordio con i “Galletti”, Affamah si è dimostrato decisivo, permettendo alla sua nazionale di vincere un’amichevole contro i pari età dell’Italia il 12 febbraio scorso.

Nato a Lomé in Togo il 29 giugno del 2002, Joe-Loic ha iniziato a giocare a calcio nel Osny FC poi, nel 2013 è passato all’AS Saint-Ouen L’Aumone, dove è rimasto un paio di stagioni, decidendo di trasferirsi per 6 mesi all’Entente Sannois Saint-Gratien e tornare al club precedente, dove è rimasto fino all’estate del 2017, quando è stato acquistato dal Nantes (ma era già sotto il controllo del team sull’Atlantico dal 2015).

Affamah è entrato a far parte del forte gruppo 2002 dei “Canarini” uno dei migliori di Francia che però, nel corso degli ultimi anni ha visto perdere alcuni pezzi pregiati come Ekwah Elimby andato al Chelsea e Kamal Bafounta al Borussia Dortmund.

La scelta dei responsabili del settore giovanile del Nantes è sempre stata quella di tenere i ragazzi che hanno un più spiccato senso di appartenenza e gratitudine nei confronti del club e non cercare di trattenere con forza che usa il club come trampolino di lancio per altre più prestigiose realtà.

Affamah fa parte di quei ragazzi che hanno deciso di rimanere al Nantes, nonostante nel 2018 (dopo una grande prima stagione nel vivaio dei gialloverdi) il PSG fosse fortemente interessato al suo acquisto, avendo già contattato a più riprese la famiglia del talento transalpino. I parigini avevano notato Affamah già da piccolissimo, nel 2014, quando si mise in grande evidenza al Barcelona Football Festival, competizione dove mise a segno 7 reti.

Nella stagione 2018/19, Affamah ha partecipato al Gambardella, ha segnato 18 reti in 23 partite nella stagione, nonostante per 3 mesi fosse stato momentaneamente sospeso dal club in quanto non sembrava intenzionato a firmare il contratto, poi stipulato fino al 2022, dando il suo contributo alla vittoria del campionato nazionale Under 17.

Come già detto, anche in questa stagione il ragazzo sta confermando quanto di buono fatto in quella precedente e, con la formazione U19 (già “assaggiata” nella precedente annata), si sta dimostrando uno dei migliori attaccanti francesi della sua fascia d’età.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Joe-Loic Affamah è una punta centrale normolinea, molto dinamica, veloce, esplosiva e dotata di un buon senso del gol.

Tatticamente versatile, può anche adattarsi a giocare da ala sinistra e destra, posizione dove può sfruttare bene la sua notevole rapidità e variazione di ritmo.

In possesso di una buona tecnica di base, di un ottimo primo controllo orientato della sfera, è bravo nel dribbling soprattutto a campo aperto e, pur non essendo molto alto, sa essere competitivo nel gioco aereo dove sfrutta la sua grande elevazione.

Non è un attaccante egoista ma anzi, sa quando passare la palla al compagno, facendo la scelta giusta e risultando decisivo anche in fase di assistenza.

Non dà mai grossi punti di riferimento ai difensori avversari, riuscendo spesso a smarcarsi con i giusti tempi, dettando perfettamente i passaggi ai compagni.

Fisicamente normolineo, ha però una corporatura abbastanza massiccia che gli permette di essere sufficientemente competitivo nei duelli spalla a spalla.

E’ un giocatore vivace, intraprendente, che può migliorare nella continuità, ma che non sembra patire particolarmente le pressioni esterne, come dimostra il suo debutto con l’U18 francese.

Tatticamente duttile, il suo primo ruolo preferito è quello di punta centrale, ma può anche giocare da attaccante esterno in un 4-3-3.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, velocità, dribbling, smarcamento, dinamismo, elevazione, assist, personalità, senso del gol, controllo di palla, versatilità.
Punti di debolezza: Può essere più continuo e migliorare nella protezione della palla. Non è molto alto.
A chi somiglia: Arnaud Kalimuendo Muinga
Valutazione: 3/5

(Fonte foto: Facebook.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *