Jay Stansfield: talento inglese classe 2002

INFORMAZIONI: Jay Stansfield

Nome: Jay Stansfield
Ruolo: Punta centrale
Data di nascita: 24/11/2002
Altezza: 183 cm
Piede: Destro

Jay Stansfield

Con ben 18 reti in 11 presenze Jay Stansfield, attaccante classe 2002 del Fulham, è il capocannoniere della Premier League Under 18.

Arrivato nel corso dell’ultima estate dall’Exeter, Stansfield ha subito avuto un impatto impressionante con i “Cottagers”, segnando gol a raffica fin dal primo momento, venendo convocato per la prima volta in nazionale Under 18 (la prima chiamata in una selezione giovanile inglese).

Il suo nome ha già iniziato a circolare con insistenza negli ambienti della prima squadra guidata da Scott Parker anche se, un suo esordio tra “i grandi”, sembra essere un po’ prematuro, in quanto il ragazzo dovrebbe rinforzare ulteriormente la sua struttura corporea longilinea.

Paragonato già all’attaccante serbo della prima squadra Aleksandar Mitrovic, Stansfield è entrato nel mirino di Liverpool, Chelsea e Manchester City anche se, i tifosi del Fulham sperano possa seguire le orme dei fratelli Ryan e Steven Sessegnon.

Stansfield è un figlio d’arte, suo padre Adam è stato il numero nove dell’Exeter (proprio come il figlio Jay), morto prematuramente il 10 agosto del 2010 a causa di un tumore all’intestino. In suo onore l’Exeter ha rinominato con il suo nome la Old Grandstand e ha ritirato la maglia numero 9, che sarebbe dovuta tornare a disposizione in questa stagione (è stata ritirata per 9 stagioni).

Infatti, finora, nessun giocatore dei “Grecians” si è sentito pronto per indossare la maglia che apparteneva ad un giocatore importante per l’Exeter come Adam Stansfield (è stata creata in suo nome anche un’associazione di beneficienza volta a favorire l’attività calcistica e a sensibilizzare sul tema del cancro).

Romanticamente, per il presidente Julian Tagg e per i supporters dell’Exeter la maglia di Adam sarebbe dovuta finire sulle spalle di Jay, ma il ragazzo ha deciso di fare un percorso diverso, cercando di farsi strada da solo, evitando il costante paragone con il padre e uscendo dalla ‘goldfish bowl’ del Devon.

Una scelta che ha premiato Jay, visto lo straordinario score con il Fulham U18, con il quale è subito riuscito ad andare a segno contro il Tottenham: “Era il suo primo gol in campionato, ma da quando ha lasciato Exeter a giugno, penso che abbia giocato quattro partite e segnato quattro reti”, ha detto lo zio di Jay, Shaun Parkin, al Devon Live.

“Ha segnato contro il Basilea quando erano in Svizzera la scorsa settimana; ha segnato due reti in una partita e uno in un’altra. Ma il suo patrigno ha detto che se avesse segnato contro Spurs nella prima partita di campionato, gli avrebbe comprato un paio di scarpe da ginnastica per un valore di £ 350! Quindi abbiamo fatto il tifo per lui!”, ha chiosato lo zio a Devon Live.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Jay Stansfield è una punta centrale di stampo inglese, in possesso di un fisico longilineo, di una discreta tecnica di base e di uno spiccato senso del gol.

Ha un buon tocco di palla e, nonostante l’altezza notevole, ha anche una buona accelerazione palla al piede, che gli consente di essere abbastanza pericoloso quando “attacca la profondità”.

Non molla mai, non dà niente per scontato, fiondandosi con determinazione su ogni pallone, risultando un attaccante molto fastidioso da marcare.

Bravissimo nello smarcamento, è un giocatore che “sente” la porta, facendosi sempre trovare al posto giusto nel momento giusto.

In possesso di un tiro preciso, è abile nel gioco aereo e, a livello giovanile, ha dimostrato di essere competitivo nei duelli spalla a spalla.

La sua struttura corporea, ancora un po’ filiforme, dovrà essere sicuramente rinforzata se un giorno vorrà calcare i più prestigiosi campi della Premier League.

Ha grinta e determinazione, è un giocatore dotato di personalità e carattere, che in campo trascina i suoi compagni con il suo carisma.

Tatticamente il suo ruolo è quello di centravanti anche se, sul sito del Fulham, c’è scritto che può agire anche da trequartista.

Analisi finale

Punti di forza: Senso del gol, smarcamento, gioco aereo, attacco della profondità, personalità, determinazione, dinamismo.
Punti di debolezza: Deve rafforzarsi fisicamente e migliorare il mancino.
A chi assomiglia: Jamie Vardy
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: www.devonlive.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *