Ilaix Kourouma: talento spagnolo classe 2003

INFORMAZIONI: Ilaix Kourouma

Nome: Moriba Kourouma Kourouma
Ruolo: Mezzala sinistra/destra, centrocampista centrale
Data di nascita: 19/01/2003
Altezza: 182 cm
Piede: Destro

Ilaix Kourouma

Moriba Kourouma Kourouma, ma chiamato anche “Ilaix”, è l’ennesimo “gioiello” de “La Masia”: il centrocampista blaugrana classe 2003 ha bruciato le tappe giocando spesso sotto età.

Proprio pochi giorni fa ha disputato la sua prima partita in UEFA Youth League contro l’Inter, dove il talentino di origini africane ha destato un’ottima impressione, giocando tutti i 90 minuti e sfornando l’assist del vantaggio.

La prestazione è stata caratterizzata da una buona intensità di gioco, che sembra appartenere a calciatori molto più esperti di lui. Ilaix ha subito 6 falli e ne ha fatti 5, ma soprattutto è sempre stato nel vivo del gioco in una partita molto impegnativa.

Ilaix è salito agli onori delle cronache per una prestazione sbalorditiva contro gli acerrimi rivali del Real Madrid. Con la Juvenil B al torneo ‘The Cup’ di Sant Pol de Mar, Kourouma ha messo a segno ben 3 reti nel 5-0 rifilato in finale alle “Merengues”. Uno dei suoi gol è stato addirittura segnato dal calcio d’inizio, sorprendendo dalla linea di metà campo il portiere del Real Madrid.

Nato a Conakry in Guinea Bissau, ma cresciuto calcisticamente nel Barcellona, Moriba Kourouma Kourouma è finito da tempo nel mirino del Manchester City di Guardiola e del Borussia Dortmund, due club che nel passato hanno già attinto dalla cantera catalana.

A gennaio, al compimento del 16esimo anno d’età Ialix potrebbe lasciare la Catalogna a parametro 0, nonostante i tentativi degli iberici di trattenere il ragazzo che per molti ricorda il primo Yaya Toure o Paul Pogba.

Finora Ilaix Kourouma si sta dividendo tra la formazione cadete A e la juvenil B, in entrambi i casi sta giocando sotto età.

Per intenderci la scorsa stagione giocava sotto età nella squadra del neo juventino Pablo Moreno, con il quale tre anni fa ha giocato anche il “Memorial Nardoni” a Roma.

Per quanto riguarda la scelta della nazionale per cui giocare, il giovane centrocampista finora non è stato mai convocato da nessuna selezione, né quella spagnola, né la guineana.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Ilaix Kourouma è un centrocampista molto più alto rispetto dei suoi coetanei ed anche per questo ha giocato quasi sempre sotto età.

Ha una notevole tecnica di base, sa far girare la palla velocemente, è un grande tiratore dalla distanza e ha una visione di gioco a 360°.

I suoi tiri da lontano sono dei veri bolidi che frequentemente si vanno ad insaccare all’incrocio dei pali.

Sa svolgere bene entrambe le fasi, contrastando in modo energico e facendo ripartire l’azione con ordine e precisione, sfruttando sia passaggi corti che lunghi.

E’ un accentratore della manovra, molti palloni passano dai suoi piedi “ispirati”; i compagni si fidano ciecamente di lui e gli danno spesso la sfera nei momenti di difficoltà.

Elegante nelle movenze, imbattibile nel gioco aereo e nei duelli corpo a corpo, protegge molto bene la sfera e, nonostante la mole imponente, sa disimpegnarsi con eleganza anche negli spazi stretti.

Quando ha campo davanti a sé, non è raro vederlo partire in progressione palla al piede. Queste azioni individuali mettono in difficoltà i suoi dirimpettai, che spesso non hanno né il passo né la forza per contrastarlo.

Sa essere pericoloso in zona gol (è un buon realizzatore) e anche determinante in fase di assistenza, per le difese avversarie rappresenta sempre una minaccia.

Pur essendo di piede destro, sa usare con discreta dimestichezza anche il sinistro, con il quale riesce ad effettuare dei buoni cambi di gioco.

Caratterialmente è un leader, si vede immediatamente che la sua presenza in campo è importante per la sua squadra, Ilaix è una guida per i compagni.

Tatticamente il suo ruolo è quello di classico numero 8, Kourouma è un centrocampista box-to-box, che nel Barcellona agisce da mezzala di un 4-3-3.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, capacità balistiche, visione di gioco, forza fisica, dinamismo, progressione palla al piede, intelligenza tattica.
Punti di debolezza: Può ulteriormente rafforzare la sua struttura fisica soprattutto se andrà a giocare in Premier League.
A chi assomiglia: Yaya Touré
Valutazione: 4/5

(Fonte foto: www.Barcablog.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *