Guilherme Azevedo: talento brasiliano classe 2001

INFORMAZIONI: Guilherme Azevedo

Nome: Guilherme da Silva Azevedo
Ruolo: Ala destra/sinistra
Data di nascita: 21/05/2001
Altezza: 170 cm.
Piede: Sinistro

Guilherme Azevedo

Guilherme Azevedo ha esordito recentemente nella Série A brasiliana, ma il suo nome è già da tempo sui taccuini degli osservatori dei principali club europei.

Messosi in grande evidenza nella Copinha, Guilherme è considerato il migliore prospetto tra gli ultimi talenti portati in prima squadra dal tecnico Renato Portaluppi, che lo ha “buttato nella mischia”, il 29 settembre scorso, a pochi minuti dalla fine del match contro il Fluminense (vinto 2 a 1 dal “Flu”).

Nei mesi scorsi Guilherme Azevedo era stato chiamato da Tite per allenarsi con la nazionale brasiliana, per svolgere il ruolo si sparring partner (con l’U20)della “Seleção” in funzione della Copa America.

Nato a Apucarana (Paranà) il 21 maggio del 2001, Gui (così viene chiamato dai compagni) Azevedo si è distinto nel vivaio del Gremio, dove ha spesso giocato con profitto da sotto età, come è successo con la squadra U20, formazione che gli ha dato la ribalta a livello nazionale ed internazionale.

Infatti, nei mesi scorsi si era fatto molto forte l’interesse del PSG, che aveva inviato un suo scout durante la Coppa Ipiranga, gara under 20 tenutasi a Rio Grande do Sul.

Il ragazzo aveva all’epoca un contratto di breve durato con il “Tricolor” che, per paura di perderlo a parametro 0, si è subito affrettato a vincolarlo contrattualmente fino al 2024, fissando una clausola di rescissione a 80 milioni di euro.

“Senza parole, è un altro sogno diventato realtà. È un privilegio avere la possibilità di giocare al Grêmio. Mi impegnerò per onorare questa maglia in campo e ripagare la fiducia che il club ha riposto in me “, ha detto il giovane attraverso il suo ufficio stampa appena rinnovato il contratto.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Guilherme Azevedo è un esterno offensivo di destra di piede mancino, la classica ala brasiliana tutto estro e velocità.

Tecnicamente valido, abile nell’uno contro uno e dotato di un grande controllo di palla in piena corsa, può spesso creare la superiorità numerica sulla sua fascia di competenza.

In possesso di buone capacità balistiche, Azevedo è molto bravo nel prendere di sorpresa i suoi dirimpettai, aggirando con dei tagli improvvisi i terzini.

E’ un giocatore creativo, scattante, che può essere determinante dalla trequarti in avanti, riuscendo anche a “sfornare” degli assist “al bacio” per i suoi compagni.

La sua tipica azione prevede la progressione palla al piede e il taglio da destra verso il centro del campo, per poi andare al tiro con il suo piede forte, il sinistro.

Fisicamente brevilineo (deve irrobustirsi ulteriormente) e in possesso di baricentro basso, sa disimpegnarsi con maestria anche negli spazi stretti, facendo leva sulle sue gambe reattive.

E’ un talento che non sembra patire particolarmente le pressioni esterne, interpretando il classico stile di gioco spettacolare e allegro dei brasiliani.

Tatticamente il suo ruolo è quello di ala destra di un 4-3-3 (a piede invertito), ma può anche agire da esterno offensivo in un 4-2-3-1.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, velocità, dribbling, accelerazione palla al piede, assist, cambio di ritmo, capacità balistiche, personalità.
Punti di debolezza: Deve rafforzarsi fisicamente, migliorare il destro e la fase difensiva.
A chi assomiglia: Xherdan Shaqiri
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: portaldogremista.com.br)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *