Giorgi Tsitaishvili: talento ucraino classe 2000

INFORMAZIONI: Giorgi Tsitaishvili

Nome: Giorgi Tsitaishvili
Ruolo: Ala destra/sinistra
Data di nascita: 18/11/2000
Altezza: 173 cm
Piede: Sinistro

Giorgi Tsitaishvili

L’ala destra della Dinamo Kiev, Giorgi Tsitaishvili, sarà il più giovane giocatore della rosa dell’Ucraina Under 19 al prossimo europeo di categoria. Inoltre, il talentino ucraino ha già avuto la possibilità di debuttare con “i grandi”, in occasione di un match di coppa nazionale contro gli acerrimi rivali dello Shakhtar Donetsk, il 9 maggio scorso.

Giorgi Tsitaishvili è nato il 28 novembre 2000 in Israele, nel periodo in cui suo padre giocava lì in una squadra locale. Figlio di Koba Tsitaishvili, un famoso calciatore georgiano del passato con esperienze in molte squadre della Georgia, tra cui la Dinamo Tbilisi, da bambino si è trasferito con il padre a Cipro, essendo diventato quest’ultimo un giocatore dell’Anorthosis, dove era allenato da Temur Ketsbaia (vero monumento del calcio georgiano).

Georgi, come suo padre, voleva diventare un giocatore di calcio e già a tre anni, a Cipro, aveva evidenziato una certa capacità nel trattare la palla con dimestichezza.

A 11 anni Giorgi ha avuto modo di entrare a far parte della prestigiosa accademia calcistica di Barcellona, La Masia, ma poi tra problemi di tesseramento e soprattutto di alloggio, è finito alla Dinamo Kiev.

“Mio padre è stato il mio primo allenatore. Lui ha influenzato notevolmente la mia crescita umana e professionale. In Ucraina ho ricevuto importanti insegnamenti dai tecnici Yuri Eskin e Alexei Diemensko”, ha riferito al giornale Lelo.

La scelta di andare a giocare nella squadra della capitale ucraina è stata consigliata al padre dai due ex calciatori georgiani, Temur Ketsbaia e Giorgi Kinkladze. “Ero fisicamente debole. Temur Ketsbaia e Giorgi Kinkladze consigliarono a mio padre di portarmi in Ucraina. Tutto è stato poi reso più facile da Irakli Kvaratskhelia, un mio parente che aveva lavorato alla Dinamo”.

Nel dicembre del 2016, Giorgi Tsitaishvili ha firmato il suo primo contratto da professionista con la Dinamo. “Questo è il miglior regalo di Capodanno per me. Grazie al presidente e agli allenatori per tale fiducia. Cercherò di ricompensare le loro speranze. Questo è un grande stimolo e una sfida per me”.

Giorgi Tsitaishvili è considerato uno dei “gioielli” del settore giovanile della Dinamo, ha vinto molti premi individuali nei vari tornei disputati e nell’ultima stagione ha anche giocato la UEFA Youth League (oltre ad aver esordito in prima squadra). Tre presenze complessive per lui nella Champions League dei giovani e un gol al suo attivo contro l’Inter.

Georgi è un ragazzo di personalità forte ed è molto ambizioso: “Voglio essere un vero leader della squadra così come lo è Messi (il suo idolo) per il Barcellona”, sono state le parole del ragazzo al quotidiano Lelo.

Negli ultimi tempi, la federazione georgiana, volendo rendere il più possibile competitiva la nazionale maggiore, sta cercando di contattare tutti i migliori talenti in giro per il mondo con passaporto georgiano. E’ successo anche a Georgi, che è stato più volte sentito dai massimi dirigenti, ma al momento sembra aver optato per la nazionale ucraina. “Non ho mai avuto la possibilità di giocare in Georgia, in quanto sono nato in Israele. Poi mio padre si è trasferito a Cipro e la mia carriera è iniziata in questo paese. Se un giorno arriverà la convocazione per la nazionale maggiore georgiana ci penserò”, ha affermato a Lelo.

Caratteristiche tecniche e tattiche

“Sono un attaccante esterno. Fondamentalmente, sto giocando sulla fascia destra, ma mi sento bene anche a sinistra e al centro. Penso di essere un giocatore tecnico. Amo fare più assist che segnare gol”, questa è la descrizione che il ragazzo ha fatto di sé a Lelo.

In effetti, Giorgi Tsitaishvili è un giocatore che può giocare bene su entrambe le fasce, anche se giocando a destra ha la possibilità di accentrarsi ed andare al tiro con il suo “educato” piede sinistro.

Veloce e molto abile nel dribbling, se è in giornata è un giocatore difficile da arginare con le sue continue finte e doppi passi. Ha una buona visione di gioco e una notevole facilità di calcio che gli permette di effettuare precisi lanci e cambi di gioco di accuratezza millimetrica.

E’ un giocatore estroso, con buone capacità balistiche, che però dovrebbe sfruttare meglio, mettendo a segno un maggior numero di reti. Per ora Giorgi sembra più portato alla fase di assistenza rispetto a quella di finalizzazione.

Si applica abbastanza in fase difensiva, dimostrando buone capacità aerobiche nei continui ripiegamenti nella propria metà campo.

In campo mostra una forte personalità, tentando giocate dal tasso tecnico elevato; nella sua squadra è il giocatore in grado di fare la differenza e per questo i compagni gli affidano spesso la palla.

Tatticamente può fare l’esterno offensivo di destra di un 4-2-3-1, ma anche l’ala di un 4-3-3. In virtù delle sue qualità tecniche e tattiche, Giorgi può giocare tranquillamente anche da esterno di destra di una linea mediana a 4.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, dribbling, dinamismo, velocità, visione di gioco, capacità balistiche, personalità, cross, assist.
Punti di debolezza: Può rafforzarsi fisicamente e migliorare con il destro.
A chi assomiglia: Viktor Tsygankov
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: www.SportAll.Ge)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *