Francisco Flores: 2002 – Argentina

Nome: Alexis Francisco Flores
Data di nascita: 11/01/2002
Ruolo: Difensore centrale
Altezza: 182 cm
Piede: Destro

BIOGRAFIA

Nella solida difesa dell’under 15 argentina, campione del Sudamericano 2017, i due centrali difensivi hanno disputato un torneo strepitoso, rappresentando un punto di forza imprescindibile della selezione del ct Diego Placente. Amione e Flores hanno dimostrato di essere una coppia complementare e ben amalgamata: la forza del primo “mescolata” con l’eleganza e la capacità tecnica del secondo. Proprio su quest’ultimo ci soffermiamo oggi, il baluardo difensivo del San Lorenzo, Alexis Francisco Flores, elemento cardine dell’8va, la super formazione giovanile nella quale figurano anche talenti del calibro di Avalos, Flores, Lucero, Palacios (probabilmente il miglior 2002 del Sudamerica) e Bonfiglio, tutti nell’orbita delle nazionali giovanili argentine.
Arrivato al Ciclón 4 anni fa, dopo aver sostenuto un provino, proveniente da squadre minori, Flores si afferma rapidamente nel club rossoblu e dopo un lungo periodo di osservazione da parte di Placente e Aimar (il secondo dell’ex terzino del Bayer Leverkusen), viene convocato nella nazionale Sub 15 “albiceleste”.
L’esperienza al torneo Sub 15, disputato in patria, ha ulteriormente migliorato Francisco, che ha accresciuto la sua sicurezza nel guidare la difesa oltreché la capacità nel giocare la palla con grande tranquillità, dote molto importante per un difensore moderno. In una sua recente intervista, Flores ha descritto molto bene la sua “avventura” Sub 15, descrivendo la passione del pubblico argentino, l’importanza della vicinanza della sua famiglia e le difficoltà che hanno avuto gli argentini nel battere il Cile (al quale ha segnato un gol) e l’Uruguay, gli avversari più ostici del torneo secondo il talentino del San Lorenzo.

CARATTERISTICHE TECNICHE E TATTICHE

Flores è un centrale difensivo elegante, deciso nell’anticipo, abile nella marcatura come anche in fase d’impostazione; non è raro vederlo uscire palla al piede dalla propria area, palesando una notevole personalità tendente alla spavalderia.
Abile nel gioco aereo, si va valere negli inserimenti nell’area avversaria, avendo una buona elevazione e un buon tempismo nell’intervento.
Con il suo piede destro ha la capacità di effettuare dei lanci lunghi discretamente precisi, anche se predilige il gioco corto.
Fisicamente deve irrobustire la sua struttura muscolare, ancora troppo poco formata; un aspetto questo su cui deve assolutamente lavorare se vuole avere un futuro in campionati atleticamente più impegnativi come quelli europei.
Ha un buon passo, non ha dimostrato di patire particolarmente gli attaccanti veloci e oltre a questo aggiunge anche una notevole concentrazione nell’arco dei 90 minuti.

ANALISI FINALE

Punti di forza: Abilità tecniche, personalità, marcatura.
Punti di debolezza: Deve irrobustire la sua struttura fisica.
A chi assomiglia: Juan Foyth
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: youtube.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *