Federico Navarro: talento argentino classe 2000

INFORMAZIONI: Federico Navarro

Nome: Federico Darío Navarro
Ruolo: Mediano, mezzala destra
Data di nascita: 09/03/2000
Altezza: 171 cm
Piede: Destro

Federico Navarro

Federico Navarro, mediano classe 2000 del Talleres, ha esordito nella Superliga argentina il 9 febbraio in occasione della partita contro l’Atlético Tucumán.

Da quel momento il nazionale argentino Under 20 è riuscito a totalizzare 8 presenze in prima squadra (perdendo solo una partita e venendo premiato come MVP contro l’Estudiantes), giocando anche il primo match di questa stagione contro il Vélez Sarsfield, disputatosi il 28 luglio scorso.

“Sono molto felice e sto provando a godermelo appieno. L’allenatore mi chiede di giocare come in allenamento” ha affermato il giovane centrocampista al termine della passata stagione.

Nato a San Francisco-Frontera il 9 marzo del 2000, da 8 anni è al Talleres, ha parte di quella straordinaria covata di talenti del calibro di Sosa, Maroni (ora alla Sampdoria), Medina, Soñora, Komar o Valoyes.

“Molti di noi si conoscono da molto tempo, siamo stati bicampioni con la squadra riserve e tutto diventa più facile giocare“, ha dichiarato Federico nel marzo scorso. (tratto da ar.marca.com)

Qualche mese fa il Talleres ha ricevuto alcune offerte dall’Europa, alcune provenienti dall’Italia. In particolare si era parlato di un forte interesse di Inter, Atalanta, mentre dalla Spagna era rimbalzata la notizia di un’offerta dell’Atletico Madrid e del Getafe.

Alla fine il club argentino ha respinto tutto le proposte, forte del lungo contratto del ragazzo (scadenza 2021) ed anche di un progetto ad ampio raggio che vuole rendere il Talleres una squadra formata da tanti ragazzi del vivaio.

Non a caso il club di Cordoba ha nei piani la realizzazione di Mundo Talleres Ciudad Deportiva, il nuovo centro sportivo dove crescere in casa i propri talenti.

Caratteristiche tecniche e tattiche

“Fede” Navarro è un mediano destrorso, dotato di un buon “timing”, in possesso di una buona visione di gioco e di una sapiente lettura del gioco, sa essere quasi sempre ben posizionato, il che lo rende un sicuro baluardo quando si tratta di respingere gli attacchi avversari e andare in pressing.

La sua presenza fisica (è alto 171 cm.) è tutt’altro che un problema, in quanto sa farsi valere nei contrasti, mettendo in gioco la tipica “garra” argentina.

Il giovane mediano del Talleres protegge bene la sfera, lotta su ogni palla, sradicando tantissimi palloni agli avversari.

In Argentina viene definito un “volantino misto”, che può giocare sia davanti alla difesa che da interno destro di centrocampo.

E’ un ragazzo che è molto cresciuto calcisticamente grazie alla fiducia del tecnico Juan Pablo Vojvoda.

Dotato di un discreto passo, gioca con la tranquillità di un veterano, mantenendo la calma anche quando è pressato in modo serrato dagli avversari.

Dà costantemente supporto ai suoi compagni di squadra, si smarca continuamente, oltre a dare ritmo alla manovra. La palla non gli brucia affatto.

Può ulteriormente rafforzarsi fisicamente e deve migliorare nei passaggi lunghi.

Analisi finale

Punti di forza: Visione di gioco, recupero palla, personalità, passaggi corti, intelligenza tattica, dinamismo, tecnica, tackle, protezione della palla.
Punti di debolezza: Può rafforzarsi fisicamente e migliorare nei passaggi lunghi.
A chi assomiglia: Nahitan Nández
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: mundod.lavoz.com.ar)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *