Etienne Catena: talento italiano classe 2004

INFORMAZIONI: Etienne Catena

Nome: Etienne Marius Catena
Ruolo: Difensore centrale
Data di nascita: 01/01/2004
Altezza: 187 cm.
Piede: Destro

Etienne Catena

Giocare da sotto età in un settore giovanile importante e prestigioso come quello della Roma non è mai facile, bisogna avere dei requisiti fisici e tecnici ampiamente al di sopra della norma, che possano garantire un’elevata competitività. In questa “impresa” è riuscito il difensore centrale classe 2004 Etienne Catena, lo scorso anno Campione d’Italia con la squadra Under 15 allenata dal turco Tugberk Tanrivermis.

In questa stagione, Etienne ha fatto il salto doppio, venendo aggregato fin da subito alla squadra Under 17 di Mr. Fabrizio Piccareta, un gruppo valido che, con l’aggiunta del grande atletismo di Catena, sembra aver trovato maggiore solidità difensiva.

Nato a Yopougon in Costa d’Avorio il primo gennaio del 2004 (è stato adottato da genitori italiani), Etienne prima di arrivare alla Roma, ha fatto parte della scuola calcio giallorossa dell’Acquacetosa, dove si è messo in luce, venendo poi inserito nel gruppo di Trigoria.

Il ragazzo, nel suo percorso all’interno del settore giovanile del club capitolino, ha fatto dei miglioramenti enormi, perfezionandosi in ogni aspetto crescendo non solo dal punto vista fisico, ma migliorando tecnicamente e soprattutto tatticamente (è stato anche premiato come miglior giocatore del torneo internazionale Lazio Cup nel 2017).

Le sue indubbie qualità non sono sfuggite neanche ai tecnici delle nazionali giovanili azzurre, i quali l’hanno convocato in Under 15 (la Panico) e in Under 16, chiamato dal neo tecnico Bernardo Corradi.

Una particolare curiosità è legata a Catena: nel 2016 è stato invitato insieme ad altri suo compagni della scuola calcio della Roma al programma di Rai 1 “Il Grande Match” (nel post partita di Francia-Albania), condotto da Flavio Insinna e, per l’occasione, era presenta anche Toto’ Schillaci.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Etienne Catena è un centrale forte fisicamente, solido nei duelli corpo a corpo, molto forte nel gioco aereo e abile quando c’è da impostare il gioco.

Una qualità che in passato lo portava spesso ad uscire palla al piede dalla propria area di rigore, mostrando grande sicurezza nei propri mezzi, ma anche rischiando di perdere dei palloni “sanguinosi” in prossimità della propria porta.

E’ un difensore abbastanza completo, in possesso di una spiccata personalità che, nonostante la mole considerevole, ha anche una buona velocità di base, qualità che gli consente di essere difficile da superare nell’uno contro uno, risultando un marcatore inesorabile.

Preciso nei passaggi, alterna giocate corte a lanci lunghi, Catena non è di certo un giocatore che si limita a svolgere il “compitino”.

Fisicamente già ben strutturato, a livello giovanile si sta dimostrando dominante nei duelli corpo a corpo.

Caratterialmente determinato e grintoso, è energico nel tackle e si prende sempre le responsabilità nei momenti “caldi” del match (non a caso è stato anche capitano con l’Italia U17).

Tatticamente il suo ruolo è quello di centrale di destra di una difesa a 4.

Analisi finale

Punti di forza: Fisicità, gioco aereo, velocità, tecnica, tackle, visione di gioco, personalità, marcatura, passaggi.
Punti di debolezza: In certe occasioni può rischiare meno con la palla al piede.
A chi assomiglia: Abdou Diallo
Valutazione: 3,5/5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *