Emil Roback: talento svedese classe 2003

INFORMAZIONI: Emil Roback

Nome: Emil Roback
Ruolo: Punta centrale
Data di nascita: 03/05/2003
Altezza: 186 cm.
Piede: Destro

Emil Roback

Storicamente l’Arsenal ha sempre mostrato una grande abilità nello scovare dei talenti, stranieri e non, dal profilo tecnico molto interessante che, portati in prima squadra, hanno fatto la fortuna del club.

Se ultimamente si stanno affermando con la formazione di Mikel Arteta prospetti del calibro di Bukayo Saka, Eddie Nketiah e Joe Willock, in futuro potrebbe accadere lo stesso per Emil Roback, potente e veloce attaccante svedese che i “Gunners” hanno prelevato dall’Hammarby, vincendo la forte concorrenza del Bayern Monaco.

Il direttore sportivo di Hammarby, Jesper Jansson, aveva confermato l’incontro dell’Arsenal e il contatto del Bayern per l’attaccante che compie 17 anni a maggio. Jansson aveva dichiarato un paio di giorni fa: “Siamo stati contattati e siamo stati messi a conoscenza dell’interesse per il giocatore. Emil ha anche incontrato l’Arsenal. C’è un forte interesse e ci sono anche più club. Capisco l’interesse per lui. È un attaccante con un fisico eccezionale, velocità e già un marcatore esperto.” (tratto da Fotboll Direkt)

Il nazionale Under 17, con la quale ha segnato un gol in 4 presenze (3 reti in altrettante presenze con l’U16), individuato dal direttore tecnico Edu, era stato anche in prova al club di Londra, convincendo i tecnici dei “Gunners” con il suo talento.

Lo scout dell’Hammarby Mikael Hjelmberg ha delineato ciò che Roback porterà ai Gunners, descrivendolo come “veloce, forte e un naturale realizzatore, un attaccante con un fisico molto buono, che ha una velocità estrema ed è un marcatore naturale”. (tratto da mirror.co.uk)

Caratteristiche tecniche e tattiche

Emil Roback è una punta centrale forte fisicamente, potente, veloce e dotato di una discreta tecnica di base.

Molto difficile da fermare a campo aperto, quando mette in moto le sue lunghe leve accelerando quasi come un centometrista, Emil è un attaccante abbastanza completo che, pur essendo di piede destro, non disdegna la conclusione con il mancino.

Abile nel gioco aereo, non è solo un giocatore che gioca sulla linea del fuorigioco, ma è anche una punta che ama partecipare la gioco, facendo delle preziose sponde per gli inserimenti dei centrocampisti.

Bravo nella protezione della sfera, ha anche un tiro abbastanza potente anche se, la maggior parte dei suoi gol vengono realizzati negli ultimi 16 metri, magari dopo delle prepotenti progressioni palla al piede.

Fisicamente devastante per i suoi marcatori, a livello giovanile esce sempre vincitore dai duelli spalla a spalla.

E’ un ragazzo dotato di una forte personalità, grintoso (a volte anche troppo), che non ha paura nel prendere l’iniziativa personale.

Il suo ruolo è quello di punta centrale che, se inserita al centro di un tridente, può essere sfruttata al massimo.

Analisi finale

Punti di forza: Fisicità, velocità, progressione palla al piede, gioco aereo, sponde, dribbling in corsa, personalità.
Punti di debolezza: Può segnare più gol e perfezionare la tecnica (già discreta).
A chi somiglia: John Carew
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: football.london)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *