Elye Wahi: talento francese classe 2003

INFORMAZIONI: Elye Wahi

Nome: Sepe Elye Wahi
Ruolo: Ala sinistra, seconda punta, punta centrale
Data di nascita: 02/01/2003
Altezza: 180 cm.
Piede: Destro

Elye Wahi

Il nome Elye Wahi è stato nei mesi scorsi accostato alla Juventus, venendo definito erroneamente il “nuovo N’Golo Kante”, ma il talento del Montpellier è un attaccante esterno molto dinamico.

In realtà il centrocampista del Chelsea e il giovane Wahi sono stati semplicemente accostati per la comune esperienza allo JS Suresnes e al Caen (i “Blues” hanno acquistato il campione del mondo proprio dal team della Bassa Normandia).

Su Wahi si erano mossi con forza anche altri importanti club europei come Southampton, Chelsea, Liverpool, Tottenham, Southampton, Manchester City e Manchester United ma il Montpellier è riuscito a trattenerlo.

Tra l’altro proprio il Southampton ha cercato “il colpaccio” per primo, proprio quando il ragazzo era in procinto di trasferirsi dall’FC Monfermeil al Montpellier. Infatti, il ragazzo stava andando in Inghilterra, ma gli accordi tra i club francesi erano già fatti e così il Montpellier, guidato dal responsabile del settore giovanile Francis de Tadeo, ha avuto la meglio dopo una battaglia legale.

Nato a Courcouronnes (Essonne) il 2 gennaio del 2003, Elye ha iniziato a giocare a calcio a 6 anni nello JS Suresnes, in seguito è stato acquistato dal Caen nel 2016 dove è rimasto 2 stagioni, impressionando per le sue grandi capacità realizzative che gli hanno permesso di andare a segno 89 volte giocando per le squadre under 14 e under 15.

Successivamente, Wahi è stato ingaggiato per soli 2 mesi dall’FC Monfermeil, club che nell’ottobre del 2018 ha ceduto il giovane attaccante al Montpellier.

Wahi ha anche fatto parte della nazionale giovanile francese U16 e attualmente è nel giro dell’Under 17 (1 presenza) mentre, nel club di appartenenza, ha avuto già la possibilità di giocare con la seconda squadra e con quella U19 (ha anche una presenza in UYL).

Piotr Wojtyna, ex allenatore di Kante e di Wahi, descrive così il talentino francese, soffermandosi anche sul paragone con Kante: “Elye è un fenomeno in relazione alla sua età. È in grado di fare la differenza in qualsiasi momento con la palla al piede. N’Golo Kante era un uomo enorme con una grande intelligenza. Elye è un diamante grezzo che deve progredire sul lato mentale. Questo ragazzo ha grandi qualità, spero solo che non le perda perché la strada è lunga”. (tratto da 101greatgoals.com)

Caratteristiche tecniche e tattiche

Elye Wahi è una punta dinamica e versatile, in grado di ricoprire sia il ruolo di centravanti che quello di ala.  

Ha iniziato il suo percorso giovanile da centravanti ma crescendo ha visto decentrare il suo raggio d’azione, diventando un’abile ala sinistra/seconda punta.

Tecnico, veloce, abile nella conduzione della palla in corsa, nel suo percorso giovanile ha dimostrato di avere un buon feeling con il gol.

Potente quando parte in progressione palla al piede, riesce con buona frequenza a superare in slancio i suoi dirimpettai.

In possesso di notevoli capacità balistiche, Wahi sa essere estremamente pericoloso dalla lunga distanza e su calcio piazzato.

Ama partire da sinistra e accentrarsi per andare al tiro con il destro, così come scattare sulla linea del fuorigioco e partire in progressione palla al piede.

Fisicamente longilineo, ha però il baricentro basso che gli permette di proteggere bene la sfera e di disimpegnarsi con discreta abilità anche negli spazi stretti.

Può sicuramente irrobustire ulteriormente la sua struttura corporea, in modo tale da essere più performante nei duelli spalla a spalla.

Ha una spiccata personalità, s’incarica spesso di calciare le punizioni e non ha paura di tentare le giocate più difficili nei momenti “caldi” delle partite.

Tatticamente versatile, è attualmente impiegato nel ruolo di attaccante esterno, ma può agire anche da centravanti e seconda punta.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, velocità, accelerazione palla al piede, capacità balistiche, calci da fermo, controllo di palla, dribbling, dinamismo, personalità.
Punti di debolezza: Può ulteriormente rafforzarsi fisicamente, migliorare nella continuità e nella fase di non possesso palla.
A chi somiglia: Marcus Thuram
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: www.allezpaillade.com)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *