Dominik Szoboszlai: 2000 – Ungheria

Nome: Dominik Szoboszlai
Ruolo: Trequartista, centrocampista centrale, mezzala sinistra/destra
Data di nascita: 25/10/2000
Altezza: 185 cm
Piede: Destro

BIOGRAFIA

Il centrocampista del RB Salisburgo, Dominik Szoboszlai è indubbiamente uno dei migliori talenti ungheresi degli ultimi anni; la scuola magiara non starà ritornando ai vecchi fasti dell’era di Ferenc Puskas, ma la tendenza sta cambiando e alcuni prospetti si stanno affermando nei rispettivi club di appartenenza.
Dominik Szoboszlai è nato a Szekesfehervar il 25 ottobre del 2000, ha mosso i primi passi nel mondo del calcio nel settore giovanile del Videoton, poi è passa al Fonix Gold, in seguito al MTK Budapest ed infine ritorna al Videoton. Il 30 marzo 2017 viene acquistato dal Red Bull Salisburgo, che lo aggrega nelle giovanili. Nell’estate seguente viene mandato a farsi le ossa al Liefering (squadra satellite militante in seconda divisione), dove esordisce il 21 luglio contro il Kapfenberg. Viste le ottime prestazioni, Dominik segna 9 gol e sforna 6 assist, il Salisburgo decide di portarlo a casa già nel gennaio del 2018 facendogli prolungare il contratto con scadenza al 2021.
“Sono molto felice di poter essere a Salisburgo nei prossimi anni e sento che devo ricambiare il club. Voglio ora apprendere il più possibile in allenamento e migliorare continuamente”, sono state le parole del ragazzo dopo essersi vincolato ai campioni d’Austria. (tratto da redbullsalzburg.at)
In questa stagione quindi, Dominik si è “diviso” su più fronti; nella prima parte ha militato con grande profitto nel Liefering, dove è stato il primo marcatore classe 2000 a segnare nella seconda divisione austriaca. Da marzo ha iniziato a giocare con le squadre giovanili del club della Red Bull, in particolare si è distinto in UEFA Youth League con la formazione Under 19, con la quale ha messo a segno un gol e 6 assist. Infine, il 27 maggio, in occasione dell’ultima giornata di Bundesliga, ha avuto l’opportunità di debuttare con la prima squadra, giocando gli ultimi 33 minuti del match perso fuori casa 4-0 contro l’Austria Vienna.
Nel giugno scorso, a soli 16 anni, Szoboszlai è stato convocato in nazionale maggiore dal ct Bernd Storck: “Szoboszlai ha un grande futuro davanti a sé”, ha affermato l’allenatore dei magiari.
Attualmente Dominik fa parte dell’Under 21 ungherese, dopo aver giocato in tutte le diverse selezioni del suo paese.
Caratterialmente è un ragazzo forte e battagliero come dimostra il suo tatuaggio sul braccio che recita: “Il talento è dato da Dio. Ma senza determinazione e sacrificio, non vale niente”. Non ha particolari hobby, ma pensa sempre al calcio, alla continua ricerca del miglioramento.
Lo scorso anno Szoboszlai è stato inserito dal popolare giornale inglese “The Guardian” nella lista dei 60 migliori talenti al mondo classe 2000.

CARATTERISTICHE TECNICHE E TATTICHE

“Sono un giocatore molto versatile, che ha un buon tiro e un preciso ultimo passaggio. Non sono il migliore nel gioco aereo, ho sicuramente bisogno di migliorare su questo aspetto. Imparo in fretta e resto sempre con i piedi per terra. Sono sicuramente una persona socievole e questo è molto importante per me”, così si descrive il talento ungherese.
Dominik Szoboszlai è un giocatore dalle movenze eleganti, che gioca a testa alta, dotato di un fisico longilineo e di una buona tecnica di base. E’ un giocatore di qualità, che può giocare sia dietro l’attaccante centrale, sia da centrocampista centrale con compiti di regia. Ha ottime capacità balistiche (segna spesso su calcio piazzato), sa distribuire il gioco con grande sapienza tattica, sfruttando i suoi cambi di gioco dotati di precisione millimetrica. E’ un buon finalizzatore, in virtù dei suoi perfetti tempi d’inserimento, ma anche un fine assist man; i suoi passaggi filtranti e smarcanti sono una vera “manna dal cielo” per le punte.
Pur essendo un centrocampista dalle attitudini principalmente offensive, Dominik sa anche applicarsi discretamente nella fase difensiva. Nonostante la mole notevole, che gli impedisce di essere molto rapido, sa destreggiarsi bene negli spazi stretti grazie alla sua buona tecnica.
Ha le doti del leader, in mezzo al campo tocca innumerevoli palloni; i compagni di squadra gli affidano molto spesso l’organizzazione del gioco e lui non si tira mai indietro, prendendosi tutte le responsabilità anche nei momenti più tesi del match.
Tatticamente Szoboszlai è un giocatore duttile, che può svolgere tutti i ruoli della linea mediana. Sa giocare da play basso, da mezzala, ma il ruolo dove ha giocato più frequentemente nel club è quello di trequartista.

ANALISI FINALE

Punti di forza: Duttilità, tecnica, capacità balistiche, fisicità, assist, personalità, tempi d’inserimento, tiri da fermo, visione di gioco, finalizzazione.
Punti di debolezza: Non è veloce e può migliorare nel gioco aereo.
A chi assomiglia: Nabil Bentaleb
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: www.youtube.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *