Daniel Labila: talento francese classe 2003

INFORMAZIONI: Daniel Labila

Nome: Daniel Labila
Ruolo: Punta centrale
Data di nascita: 30/04/2003
Altezza: 187 cm.
Piede: Destro

Daniel Labila

Autore di ben 18 reti nello scorso campionato nazionale francese Under 17 Daniel Labila, dinamica punta centrale classe 2003 del PSG, si è issato al quarto posto nella classifica cannonieri dietro Adel Mahamoud, Ibrahima Baldé e Ruben Marti.

Le grandi qualità tecniche e atletiche di Labila si erano già palesate quando militava nelle file dell’US Lusitanos, dove è rimasto fino al 2016, quando è entrato a far parte del ricco settore giovanile del PSG.

Subito al primo anno nel club della capitale francese il promettente attaccante transalpino si è distinto come uno dei migliori elementi dell’Academy, riuscendo anche a vincere il premio di miglior giocatore del Torneo Football Club de Mougins.

Nel corso di questa estate, il ragazzo di passaporto francese, ma originario della Repubblica Democratica del Congo, è rimasto a Parigi nonostante la corte serrata dell’RB Lipsia. In questa stagione, Daniel sarà aggregato alla squadra Under 19 che sarà impegnata in UEFA Youth League.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Daniel Labila è una punta centrale molto dinamica, forte fisicamente, veloce ed abile ad attaccare la profondità.

Dotato di un notevole senso del gol, l’attaccante classe 2003 del PSG è bravo nello smarcamento in area di rigore ma, soprattutto, sa essere estremamente incisivo quando ha campo a sua disposizione e riesce a superare in slancio i difensori avversari.

Abile nel controllo della palla, in possesso di una buona tecnica di base, pur essendo destro sa disimpegnarsi abbastanza bene anche con il sinistro, una qualità che lo rende meno leggibile per i suoi marcatori.

Non dà mai grossi punti di riferimento ai pacchetti arretrati avversari, Labila ama svariare su tutto il fronte offensivo, trovandosi spesso ad agire nella zona di competenza dei terzini.

Già nei primi metri di corsa si capisce chiaramente che per il suo avversario non sarà facile fermarlo, essendo dotato di una dirompente accelerazione partendo da fermo.

In possesso di un tiro discretamente potente (nelle giovanili del PSG ha anche segnato qualche gol su punizione), può però massimizzare ulteriormente la sua efficacia sotto porta, soprattutto dopo i suoi spettacolari assoli personali (perde un po’ di lucidità dopo le sue corse prolungate).

Fisicamente longilineo (nonostante l’altezza considerevole non segna molto di testa), Labila può ulteriormente rinforzare la sua struttura corporea con quale muscolo in più, in modo da essere ancora più performante nei duelli spalla a spalla e gioco spalle alla porta.

Ha una spiccata personalità, è un giocatore che si smarca spesso e va a prendersi la palla fino alla trequarti prendendosi sempre le sue responsabilità.

Tatticamente il suo è quello di centravanti, una posizione che interpreta in modo molto mobile, riuscendo a segnare un buon numero di gol e risultando efficace anche in fase di assistenza.

Analisi finale

Punti di forza: Fisicità, potenza, accelerazione palla al piede, smarcamento, senso del gol, attacco della profondità, dribbling in corsa, capacità balistiche, personalità, assist.
Punti di debolezza: Può ulteriormente rafforzarsi, migliorare nel gioco spalle alla porta e in quello aereo.
A chi somiglia: Odsonne Edouard
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: Instagram)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *