Daishawn Redan: 2001 – Olanda

Nome: Daishawn Redan
Ruolo: Punta centrale, ala sinistra/destra
Data di nascita: 02/02/2001
Altezza: 178 cm
Piede: Destro

BIOGRAFIA

Daishawn Redan è uno di quei grandi talenti prodotti dal florido vivaio che hanno ceduto alla corte di grandi club di Premier League, nello specifico del Chelsea di Roman Abramovich.
Nativo di Amsterdam, dopo aver dato i primi calci nella scuola calcio del DWV Amsterdam, si è unito ai “Lancieri” all’età di 8 anni; immediatamente si è subito capito che quel ragazzino aveva qualcosa in più rispetto agli altri segnando ben 44 gol alla sua prima stagione (segnando altri 44 gol nell’anno seguente) e così è stato fatto giocare costantemente sotto età. Anche avendo come avversari giocatori di almeno un anno di età più grandi, Redan ha sempre segnato gol a raffica, diventando uno dei calciatori più prolifici della storia del settore giovanile dell’Ajax.
“Crazy Daishawn (chiamato così per qualche stravaganza di troppo…anche in campo), vive davvero per i gol”, ha detto Brian Tevreden, il suo allenatore nella stagione in cui segnò 34 gol all’età di 14 anni. “Un vero attaccante. Ogni palla che ottiene, vuole fare qualcosa. Posso già dire che è un piccolo fenomeno. ” (tratto da goal.com)
Nell’ultimo periodo all’Ajax, Daishawn, pur avendo solo 15 anni, faceva la spola tra la squadra Under 17 e quella Under 19, ha partecipato anche ad alcuni match di UEFA Youth League, ma questa particolare attenzioni nei sui confronti non è bastata a convincere il ragazzo a rimanere ad Amsterdam. I dirigenti olandesi avevano “tracciato un percorso per lui e … hanno fatto ogni sforzo per mantenere un grande talento”, ma dopo lunghe trattative, Redan ha deciso di non rinnovare il contratto, svincolandosi così a parametro 0.
Il suo score con le nazionali giovanili olandesi è veramente impressionante; Redan ha messo a segno 3 in 5 presenze con l’Under 15, 10 in 12 presenze con l’Under 16 e 17 segnature in 20 caps con l’Under 17.
Il Chelsea, per portare nella propria Academy il talentino “Oranje”, ha dovuto battere la concorrenza dei due club di Manchester ed anche del Lipsia.
Con la maglia dei Blues, Redan è stato utilizzato in questa stagione sia nella squadra Under 18 sia nella Premier League 2 ed il suo rendimento non ne ha minimamente risentito, avendo una media reti di un gol ogni 2 partite (un gran gol lo si può notare nella GIF qui sotto). Daishawn ha anche giocato con il Chelsea l’ultima UYL, che purtroppo per i londinesi, è sfumata in finale contro il Barcellona (3 a 0 per i catalani). Redan ha però dato un grande contributo, segnando 4 gol (uno in semifinale al Porto) in 5 presenze, sfornando anche 2 assist.

CARATTERISTICHE TECNICHE E TATTICHE

Redan è un giocatore di piede destro che agisce principalmente come attaccante centrale, ma può anche adattarsi benissimo al ruolo di esterno offensivo sia destro che sinistro. Daishawn è una punta tecnica, amante del dribbling e della giocata ad effetto (vedi le GIF al termine della scheda). Ha un grande senso del gol, va sempre con grande decisione sulla palla, anticipando sul tempo i difensori avversari. Può tenere alta la sua squadra, essendo un giocatore dinamico e abbastanza bravo nel proteggere la sfera, ma soprattutto sa essere estremamente “cinico” davanti al portiere avversario. Ha un piede sinistro discreto che gli permette una buona adattabilità sulle corsie esterne oltre a risultare più imprevedibile per i difensori avversari.
Tutti gli allenatori che l’hanno avuto all’Ajax spendono solo complimenti per lui, in quanto è un giocatore che si applica nella fase difensiva e combatte duramente anche quando la sua squadra non sta giocando bene e oltre a questo riesce ad inventare dei gol dal nulla.
Il talentino del Chelsea ha una visione eccellente sa sempre dove sono i suoi compagni di squadra e sa quando e dove buttarsi in corsa negli spazi. Daishawn è anche veloce e ciò gli permette di aggirare il suo dirimpettaio negli spazi larghi.
E’ un giocatore che ha molti punti di forza, ma ha ancora alcuni aspetti da migliorare e sviluppare. In particolare deve imparare a gestire meglio le sue forze nell’arco dei 90 minuti, deve migliorare nel gioco aereo e soprattutto mantenere la calma durante i momenti “caldi” della partita, non rimproverando sempre i compagni ed evitando di protestare scioccamente con l’arbitro.
Tatticamente può svolgere tutti i ruoli di un tridente di un 4-3-3, ma ultimamente si è specializzato nella posizione di punta centrale, che interpreta in modo molto generoso e dinamico.

ANALISI FINALE

Punti di forza: Senso del gol, tecnica, dribbling, velocità, visione di gioco, dinamicità.
Punti di debolezza: Deve migliorare nel gioco aereo e mantenere i nervi calmi nelle fasi concitate della partita.
A chi assomiglia: Samuel Eto’o
Valutazione: 4/5

(Fonte foto: www.talkchelsea.net)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *