Cristian Olivera: talento uruguayano classe 2002

INFORMAZIONI: Cristian Olivera

Nome: Cristian Gonzalo Olivera Ibarra
Ruolo: Ala destra/sinistra, punta centrale
Data di nascita: 17/04/2002
Altezza: 172 cm.
Piede: Destro

Cristian Olivera

Cristian Olivera è probabilmente il giovane talento uruguayano più interessante del momento: esterno offensivo di destra che può essere impiegato anche da punta centrale, ha già totalizzato 28 presenze e 4 gol con la prima squadra.

Classe 2002, ha esordito in prima squadra il 5 maggio 2019 disputando l’incontro di Segunda División Profesional vinto 1-0 contro il Central Español.

In questa stagione, Olivera ha messo a segno 2 gol e un assist in 7 caps. La passata stagione, quando ancora non aveva 18 anni, è riuscito a dare il suo importante apporto alla squadra per il raggiungimento della massima divisione uruguayana risultando decisivo nelle partite più importanti.

Al suo debutto contro il Nacional nel campionato di Apertura della Primera División, Cristian ha sfornato l’assist per Maximiliano Falcón per il primo gol e, il match successivo, ha segnato il secondo gol per la squadra allenata da Cappuccio, ribaltando la partita contro il Boston River e regalando la testa della classifica al Rentistas. Recentemente, il 22 agosto scorso, Olivera ha realizzato un gol contro il Peñarol, contribuendo al pareggio esterno per 2 a 2.

“Ancora non credo a quello che sto facendo, ma è un grande orgoglio per me e la mia famiglia. E penso che sia la cosa più importante per un giocatore e soprattutto per una persona”, ha dichiarato il giovane calciatore a ovaciondigital.com.uy in un’intervista fatta lo scorso febbraio.

Cristian Olivera vive a General Flores, una località al confine tra Maroñas e Piedras Blancas, insieme ai genitori Andres e Katy e ai suoi due fratelli, Andres (il più grande, che è un difensore del Canadian) e Valentin, il più giovane, che gioca sotto leva nella categoria 2010 del Cerrito, proprio l’acerrimo rivale di Rentistas. “Ha del potenziale, farà bene. Quando potrò, lo vedrò”, ha detto il classe 2002.

Grazie a Cristian ed in particolar modo al suo procuratore il “Chino” Edgardo Lasalvia, la famiglia Olivera ha potuto vivere in zona migliore rispetto al vecchio quartiere di Los Reyes. Infatti, l’agente che segue Cristian da quando giocava nell’Under 15 paga l’affitto e tutte le spese alla famiglia del giovane talento.

“Il “Chino” si è comportato in modo fantastico. Mi ha detto che Los Reyes non era un posto dove vivere perché molto pericoloso. Lui è coraggioso, avevo paura di essere lì, soprattutto per mio fratello minore. Mi ha detto che mi avrebbe preso una casetta. Ed eccoci qui”, ha detto Cristian, che prosegue. “Mi aiutava in tutto, quando mio padre faceva solo lavori occasionali mi dava i biglietti. Oggi, per fortuna, mio padre ha un lavoro fisso nell’edilizia. E il frigorifero è sempre pieno. Prima non c’era niente, è stato un casino. Abbiamo bevuto latte e mangiato pane. Quando eravamo a Los Reyes non mi importava che non mi portassero nulla perché capivo, ma soffrivo per il mio fratellino.”

Cristian, pur essendo molto impegnato con il calcio, non ha interrotto gli studi (vorrebbe fare qualcosa nell’ambito dell’edilizia) e a scuola è sicuramente diventato molto più famoso da quando gioca con la prima squadra del Rentistas. “So che ora mi conosceranno un po’ di più a scuola, ma mi aiutano tutti. Mi sono fatto amare, credo. Se qualcuno è a corto di soldi per un biglietto, glielo darò, perché ne ho passate tante. E se hai problemi a casa, ti porto qui e ne parliamo. Faccio un po’ di psicologia. eh.”

E’ curioso sapere come il tecnico della prima squadra del Rentistas si sia accorto delle qualità di Olivera. Infatti, guardando una partita di preparazione per il Sub-17 tra l’Uruguay U17 e il Rentistas, il tecnico Cappuccio è rimasto folgorato dalla qualità del talentino che in quell’occasione giocava con la Mini Celeste (con la quale ha uno score di 4 gol in 19 presenze). Dopo la partita Cappuccio gli ha detto che al ritorno dal torneo sudamericano Sub-17 si sarebbe allenato con la prima squadra. “Ero nella Quinta e non potevo crederci. Sono tornato a casa il prima possibile per dire ai miei genitori quello che l’allenatore mi aveva detto. Quando ho iniziato in Primera ero un po’ nervoso, non sapevo nemmeno dove sedermi, ma i compagni di squadra sono stati molto bravi. Mi hanno spiegato dove dovevo sedermi e dove erano i miei vestiti. Renato Cesar, che mi porta tutti i giorni agli allenamenti, è stato quello che mi ha aiutato di più nello spogliatoio in quei primi giorni. Non ho parole per lui.”

Caratteristiche tecniche e tattiche

Cristian Olivera è un giocatore che in prima squadra è stato impiegato anche da punta centrale ma, viste le sue caratteristiche fisiche, tecniche e di passo, può sicuramente dare il meglio di sé quando agisce sulle corsie esterne.

Agile, scattante e veloce, dotato di una notevole accelerazione palla al piede, ha un eccellente primo controllo che gli consente di lasciare sul posto il suo dirimpettaio creando la superiorità numerica nel suo settore di competenza.

In possesso di un notevole controllo della sfera, bravo nel dribbling sia negli spazi stretti che larghi, sa essere decisivo dalla metà campo in avanti (può perfezionarsi difensivamente), essendo abile negli inserimenti alle spalle del terzino e dotato di un tiro discretamente potente, oltre ad essere un ottimo crossatore e un preciso assistman.

A campo aperto è difficilmente arginabile per i difensori avversari che non riescono a contrastare la sua grande “frequenza di gambe”.

Fisicamente non molto alto (sembra superare di poco i 170 cm. riferiti da alcuni siti), Olivera può sicuramente rinforzare la sua struttura corporea in modo da essere più performante nei duelli spalla a spalla e nella protezione della sfera.

Ha una forte personalità, è ambizioso e ha tanta voglia di raggiungere grandi traguardi; in campo non soffre minimamente le pressioni giocando con grande disinvoltura.

Tatticamente il suo ruolo è quello di ala destra/sinistra ma in prima squadra è impiegato anche da “finto nove”.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, primo controllo, accelerazione palla al piede, cross, dribbling, velocità, creatività, visione di gioco, controllo di palla, personalità.
Punti di debolezza: Deve rafforzarsi fisicamente e migliorare la fase difensiva.
A chi somiglia: Brian Rodríguez
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: Instagram)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *