Couhaib Driouech: talento olandese classe 2002

INFORMAZIONI: Couhaib Driouech

Nome: Couhaib Driouech
Ruolo: Ala sinistra/destra, trequartista
Data di nascita: 17/04/2002
Altezza: 172 cm.
Piede: Destro

Couhaib Driouech

Quando si pensa ad un tipico calciatore magrebino vengono subito in mente alcune caratteristiche particolari come le notevoli qualità tecniche abbinate alla rapidità, doti che sono presenti anche in Couhaib Driouech, esterno offensivo/trequartista classe 2002 dell’Heerenveen.

Driouech ha avuto la possibilità di esordire con la prima squadra in Eredivisie in occasione della partita contro il Willem II il 12 settembre scorso (partita vinta 2 a 0 dal club frisone).

Il talento olandese di origini marocchine era già stato aggregato alla prima squadra nel corso della passata stagione ed aveva lasciato un’ottima impressione.

Couhaib è arrivato all’Heerenveen nel 2016 proveniente dall’IJVV Stormvogels, ha fatto importanti progressi anno dopo anno ed in particolar modo con la squadra U19 è riuscito a mettere in luce tutto il suo talento, andando a segno 5 volte e “sfornando” 2 assist in 18 presenze.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Couhaib Driouech è un giocatore versatile, in grado di ricoprire tutti i ruoli dietro la punta centrale.

Tecnico, abile nel dribbling, sgusciante negli spazi stretti, riesce con discreta frequenza a creare la superiorità numerica nella sua zona di competenza.

Rapido nel breve ed anche in possesso di una buona accelerazione, il talento classe 2002 ha un ottimo controllo di palla ed è dotato di un tiro sufficientemente potente (ha la qualità per poter segnare più gol).

Molto dinamico, ama indietreggiare sulla trequarti per prendere la sfera e poi partire con improvvise accelerazioni palla al piede.

E’ un giocatore creativo, decisivo dalla trequarti in avanti (è un buon assistman), ma anche generoso nei ripiegamenti difensivi e nel pressing sul portatore di palla avversario.

Pur essendo di piede destro, se la cava discretamente bene anche con il sinistro (ma lo può migliorare), una caratteristica che gli consente di essere più imprevedibile.

Fisicamente brevilineo, ha indubbiamente bisogno di irrobustire con qualche muscolo in più la sua struttura corporea in modo da essere più competitivo nei duelli spalla a spalla ed esplosivo nelle sue iniziative.

Ha una forte personalità, è intraprendente e non ha patito particolarmente l’esordio tra i professionisti, giocando oltre 70 minuti con buona disinvoltura e naturalezza.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, dribbling, rapidità, creatività, accelerazione palla al piede, capacità balistiche, assist, pressing, personalità.
Punti di debolezza: Deve rafforzarsi fisicamente, alzare l’intensità di gioco. Gioco aereo.
A chi somiglia: Zakaria Bakkali
Valutazione: 3/5

(Fonte foto: www.sc-heerenveen.nl)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *