Carlos Álvarez: talento spagnolo classe 2003

INFORMAZIONI: Carlos Álvarez

Nome: Carlos Álvarez Rivera
Ruolo: Trequartista, ala destra/sinistra, punta centrale
Data di nascita: 06/08/2003
Altezza: 163 cm.
Piede: Sinistro

Carlos Álvarez

Il calcio è divertimento, estro, tecnica e fantasia, tutte qualità presenti in abbondanza in Carlos Álvarez, trequartista (ma anche ala e “finto nove”) di proprietà del Siviglia.

Nel club andaluso i tecnici reputano Carlos il miglior talento passato da quelle parti nel corso degli ultimi anni, essendo un giocatore dotato di una qualità tecnica sopraffina. L’unico punto interrogativo sul suo futuro può essere quello della sua statura “mini” (163 cm.) ma, se si pensa al grande Barcellona e alla “generazione d’oro” della Spagna, non ci viene in mente come maggiore peculiarità quella della fisicità.

Nato a Sanlúcar la Mayor il 6 agosto del 2003, Carlos Álvarez ha iniziato a giocare a calcio nella squadra locale, il CD Diez de Sanlúcar. Al Siviglia è arrivato nel 2011, scovato dallo scout Fernando de la Rosa ed è entrato a far parte della categoria Benjamin (anche suo fratello minore, Nacho, è stato nella Benjamin A di Ernesto Chao Jr.).

Già 5 anni fa. Carlitos aveva fatto parlare di sé, vincendo il premio di miglior giocatore (davanti Xavi Simons) e capocannoniere della LaLiga Promises, prestigiosa competizione dedicata alla categoria alevín. Al Siviglia Alvarez ha sempre avuto un buon rendimento e, nell’ultima stagione, è stato vincitore della División de Honor, così come campione di Spagna U16 con la selezione andalusa.

Il Sanluqueño ha firmato lo scorso agosto, nel bel mezzo della preseason con la seconda squadra “nervionense”, il suo primo contratto da professionista con il club che lo ha visto crescere da quando ha dato i suoi primi calci a palla da giovane sulla strada di Utrera. Il direttore sportivo del Siviglia, Monchi, lo ha accolto con una energica stretta di mano e Pablo Blanco, coordinatore della squadra di Siviglia, ha fatto un ampio sorriso per dare piena fiducia a una delle più grandi promesse che il Siviglia ha oggi nella sua cantera.

Attualmente in forza alla filiale del Siviglia, il Siviglia Atlético, il promettente talentino mancino è riuscito a totalizzare 16 presenze e 4 assist con la formazione di Paco Gallardo, riuscendo ad attirare l’attenzione del tecnico dell’Under 17 spagnola David Gordo e quella dell’allenatore della prima del Siviglia Julen Lopetegui, il quale lo ha già fatto allenare qualche volta con “i grandi”. Con l’U17 delle “Furie Rosse”, Carlos è riuscito ad accumulare 8 presenze mettendo a segno un bel gol contro il Portogallo.

Fin da piccolo gli idoli di Carlitos sono Messi, Maradona e Denis Suarez (ex giocatore del Siviglia ora in forza al Celta Vigo), con i quali spera presto di confrontarsi vestendo la maglia della prima squadra del Siviglia.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Carlos Álvarez è principalmente un trequartista, ma può anche essere impiegato da attaccante esterno e da “finto nove”.

Dotato di un “educato” piede mancino, di tecnica sopraffina e di un ampio repertorio di finte e “tricks” vari, è un giocatore estremamente estroso che riesce con facilità a creare la superiorità numerica nel suo settore di competenza.

Fisicamente minuto (è alto 163 cm.), agile e molto dinamico, ama indietreggiare verso la propria metà campo per impostare in prima persona la manovra, ma è tra le linee che riesce a dare il meglio di sé, riuscendo spesso ed essere determinante nell’ultimo passaggio.

Ha uno straordinario controllo di palla, nello stretto riesce con continuità a difendere la sfera sfruttando il baricentro basso e la grande tecnica di base.

E’ un giocatore che dà spettacolo, rapidissimo, con un stile di gioco “elettrico”, fatto di continui cambi di ritmo, accelerazioni ed uno contro uno ubriacanti.

Ha buone capacità balistiche, calcia le punizioni e i corner oltre ad essere abbastanza pericoloso dalla media-lunga distanza (ma può segnare molto di più).

Fisicamente brevilineo, deve irrobustire la sua struttura corporea così come può migliorare nella fase difensiva.

Ha una spiccata personalità, il suo modo di giocare evidenzia una grande intraprendenza e spensieratezza.

Tatticamente versatile, può giocare da trequartista, ala destra e “finto nove”.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, dribbling, velocità, inserimenti offensivi, rapidità nello stretto, accelerazione palla al piede, capacità balistiche, visione di gioco, calci da fermo, assist, controllo di palla, protezione della palla, personalità.
Punti di debolezza: Deve rafforzarsi fisicamente e migliorare la fase difensiva. Assente nel gioco aereo. Può segnare più gol.
A chi somiglia: Bernardo Silva
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto:  lacolinadenervion.com)

2 risposte a “Carlos Álvarez: talento spagnolo classe 2003”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *