Brandon Williams: talento inglese classe 2000

INFORMAZIONI: Brandon Williams

Nome: Brandon Paul Brian Williams
Ruolo: Terzino sinistro/destro
Data di nascita: 03/09/2000
Altezza: 171 cm.
Piede: Destro

Brandon Williams

L’Ingresso nella prima squadra del Manchester United di Brandon Williams, ennesimo prodotto della florida Academy dei “Red Devils”, è stato subito ottimale, confermando le qualità che lo hanno reso uno dei talenti più interessanti del team di Manchester.

Schierato dal primo minuto dal tecnico Ole Gunnar Solskjær nel match di Europa League contro l’AZ il 3 ottobre scorso (un mese dopo il suo 19esimo compleanno), Williams è stato poi “ributtato nella mischia” in occasione della partita contro il Partizan Belgrado, dove il ragazzo ha dimostrato tutte le sue grandi qualità propositive e di corsa, riuscendo a guadagnare il rigore decisivo trasformato da Anthony Martial per lo 0 a 1 finale.

“Ricordo solo che prima della partita che mi avevano detto di fare il terzino di spinta e io lo so fare. Quindi ho corso lungo la linea di fondo e ho aspettato che arrivasse il fallo da rigore”, ha detto Williams a MUTV dopo la vittoria in EL.

In realtà, Brandon aveva già avuto dei brevi “assaggi” di prima squadra, il suo debutto ufficiale è avvenuto in Carabao Cup il 25 settembre 2019 nella partita contro il Rochdale, dove aveva disputato i secondi 45 minuti.

Inoltre, anche in Premier League, Williams aveva avuto la possibilità di esordire, calcando il terreno di gioco per un solo minuto della partita contro il Liverpool, una presenza che si va inserire temporalmente tra le due di Europa League.

Williams è il classico “local boy”, nato e cresciuto nel settore giovanile Man Utd., nel quale è entrato a far parte dall’età di 7 anni.

Per il giovane terzino sinistro che, all’occorrenza può fare anche l’esterno di centrocampo, è stata la realizzazione di un sogno, una grande soddisfazione, che si va ad aggiungere alla chiamata arrivata da parte della nazionale Under 20 inglese (2 presenze).

Il ragazzo ha rinnovato il contratto con i “Red Devils” fino al 2022, dopo che negli anni passati il club di appartenenza aveva respinto molte “avances” da parte delle altre società inglesi.

Il suo ingresso in pianta stabile in prima squadra, rientra nel progetto di “inglesizzazione” del Manchester United, che vede la presenza di sempre più talenti britannici nell’organico a disposizione di Ole Gunnar Solskjær.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Brandon Williams è un terzino sinistro dotato di grandi capacità aerobiche e di una buona tecnica di base, qualità che lo hanno reso uno dei punti di forza della formazione Under 20 del Man Utd, con la quale, in questo inizio di stagione, ha messo a segno 5 assist in 6 partite.

Veloce ed intraprendente, Williams riesce spesso a prendere sul tempo i suoi dirimpettai, puntandoli in velocità e superandoli nello slancio, riuscendo spesso ad arrivare sul fondo del campo per sfornare dei cross precisi.

Pur non essendo molto prestante e alto con i suoi 171 cm., non è per niente facile da superare nell’uno contro uno, in virtù della sua velocità e della grande grinta e determinazione che mette nei contrasti e nei duelli corpo a corpo.

Sa svolgere abbastanza bene entrambe le fasi anche se, quando spinge sulla fascia, riesce a dare il meglio di sé, soprattutto sovrapponendosi con frequenza all’esterno offensivo, creando la classica superiorità numerica.

Pur essendo di piede destro, sa disimpegnarsi bene anche il sinistro, dote che lo rende meno prevedibile e che, soprattutto, gli consente di giocare con profitto sulla fascia sinistra, come avviene in prima squadra.

Fisicamente brevilineo, può indubbiamente rinforzare la sua struttura corporea, in modo tale da essere maggiormente performante nei duelli spalla a spalla.

Ha una spiccata personalità, non a caso è stato anche capitano nelle varie squadre del Man Utd.

Tatticamente versatile, il suo ruolo è quello di difensore esterno sinistro ma, in passato, ha anche giocato da terzino destro e da centrocampista di fascia.

Analisi finale

Punti di forza: Velocità, capacità aerobiche, assist tackle, personalità, tecnica, versatilità.
Punti di debolezza: Deve rafforzarsi fisicamente. Non è molto alto.
A chi somiglia: Leonardo Spinazzola
Valutazione: 3/5

(Fonte foto: www.standard.co.uk)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *