Alex Luna: talento argentino classe 2004

INFORMAZIONI: Alex Luna

Nome: Alex Nahuel Luna
Ruolo: Trequartista
Data di nascita: 31/03/2004
Altezza: 174 cm.
Piede: Destro

Alex Luna

Ha fatto molto scalpore la notizia pubblicata da AS qualche giorno fa secondo la quale Alex Luna, trequartista classe 2004 dell’Atlético Rafaela, sarebbe seguito da molti importanti club europei.

Il quotidiano spagnolo ha citato società del calibro di: Barcellona, ​​Atlético Madrid, Siviglia, Valencia, Villarreal, Everton, Manchester City, United, Lille, PSG, Juventus, Milan e Lazio.

Nazionale argentino Under 15, già da un paio di anni i media argentini raccontano delle grandi qualità di Luna, il quale è già arrivato in orbita prima squadra e potrebbe presto esordire tra i professionisti.

Nel recente passato, Alex è stato nel mirino del Vélez e di almeno altri 5 importanti club argentini (tra questi Newell’s, Racing e River), a dimostrazione di quanto questo estroso numero 10 sia molto considerato in patria.

Luna ha mosso i primi passi nel mondo del calcio nella scuola calcio del 9 de Julio, è arrivato a “La Crema” all’età di 8 anni. Nel settore giovanile dell’Atlético Rafaela, Alex si è costantemente distinto giocando sotto età. Nell’ultima stagione Luna è stato capocannoniere con l’Octava, con la quale ha messo a segno 16 reti.

“Il fatto che tutti quei club che dicono mi cerchino, mi dà una grande felicità, l’interesse di queste grandi squadre mi rende molto felice”, ha detto Alex Luna a La Opinion.

“Sono molto emozionato e felice per tutti i miei sforzi potrebbero permettermi di realizzare i miei sogni di giocare in Europa. È un salto per me e per la mia carriera. Andrei in qualsiasi squadra. Ammiro Barcellona, ​​Atlético e Real Madrid”, ha detto il giocatore in un’intervista ad AS. Inoltre ha assicurato che vorrebbe essere allenato da Diego Simeone. “El Cholo è un ottimo allenatore, chi direbbe di no? Mi piacerebbe che mi dirigesse”.

Luna ha però come riferimento non un calciatore dei “Colchoneros” ma il brasiliano Neymar. “Mi piace dribblare, dribblare, come Neymar. Cerco di imitarlo molto per il suo stile di gioco e per tutte le cose che fa. È uno dei migliori al mondo con Messi. Neymar è davanti a Cristiano”, ha chiosato il trequartista.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Alex Luna è il classico “enganche” argentino, un numero 10 dotato di una tecnica sopraffina, di un buon senso del gol e di una notevole abilità anche in fase di assistenza (apprezzabili i suoi cross).

Molto bravo nel dribbling, ha un eccellente primo controllo della palla che resta poi costantemente “incollata” ai suoi piedi “educati” anche quando è in piena corsa.

In possesso di buone capacità balistiche (è anche rigorista), Luna sa essere pericoloso dalla media-lunga distanza e su calcio piazzato inoltre, pur essendo destro, sa disimpegnarsi discretamente bene anche con il mancino, risultando imprevedibile per i suoi avversari.

Ha una potente accelerazione palla al piede e, quando ha la palla tra i piedi, è in grado di effettuare diversi “tricks” e varie giocate ad effetto che possono far saltare il fortino difensivo avversario.

Il suo stile di gioco è frizzante, fatto di molte iniziative personali ed assoli palla al piede che permettono di seminare 2-3 giocatori in una singola azione.

Fisicamente normolineo e dotato di baricentro basso, ha tanta forza nelle gambe e riesce a proteggere bene la sfera anche quando viene caricato da avversari più prestanti di lui. Muscolarmente ha naturalmente ulteriori margini di crescita che gli consentiranno di essere più performante nei duelli spalla a spalla. Ovviamente, Luna ha anche dei punti deboli come il gioco aereo e soprattutto la fase difensiva.

Ha una spiccata personalità ed il temperamento tipicamente argentino, Luna è sicuramente un leader tecnico e carismatico della sua squadra, come dimostra la fascia di capitano al braccio indossata nelle giovanili dell’Atlético Rafaela.

Tatticamente il suo ruolo è quello di classico trequartista che può rendere al massimo in 4-2-3-1.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, rapidità, dribbling, controllo di palla, capacità balistiche, accelerazione palla al piede, assist, cross, personalità, creatività, senso del gol, inserimenti offensivi, visione di gioco.
Punti di debolezza: Può ulteriormente rafforzarsi fisicamente, può migliorare la fase difensiva. Gioco aereo.
A chi somiglia: Paulo Dybala (anche se lo juventino è più seconda punta)
Valutazione: 4/5

(Fonte foto: sportsfinding.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *