Alessandro Russo: 2001 – Italia

Nome: Alessandro Russo
Ruolo: Portiere
Data di nascita: 31/03/2001
Altezza: 194 cm
Piede: Destro 

BIOGRAFIA

Da piccolo amava giocare a basket, aveva smesso di giocare a pallone, ma per fortuna del Genoa e anche delle nazionali giovanili italiane, Alessandro Russo ha infine optato per il calcio.
L’estremo difensore del “Grifo” è stato uno dei grandi protagonisti della spedizione azzurra Under 17 in Inghilterra, purtroppo non è riuscito a fermare i tiri dal dischetto degli olandesi in finale (nonostante sia un portiere pararigori), ma la sua prestazione è stata eccellente, a tal punto che noi di WFS lo abbiamo inserito nella nostra Top 11.
Nato a Reggio Calabria, da una buona famiglia, Russo ha iniziato con il calcio per poi passare alla pallacanestro, ma poi è stata la società di Carmine Coppola, la F24 Messina, che lo ha reindirizzato con grande successo verso il calcio. Le sue ottime prestazioni con il piccolo club siciliano, hanno attirato l’attenzione dei più grandi team italiani, ma alla fine l’ha spuntata il Genoa, che per prima si era mossa sul ragazzo. La F24 Messina (rinunciando a molti soldi) ha mantenuto la parola data e così i rossoblu sono riusciti a battere la forte concorrenza di Juventus, Roma e Atalanta.
“Quando sono arrivato a Genova ho trovato un gruppo di compagni che arrivavano dalla cantera, io venivo da fuori ma mi sono ambientato immediatamente. Del resto il mio sogno è sempre stato questo, non è mai stato un problema”, ha dichiarato Russo in una recente intervista a buoncalcioatutti.it.
Russo è il primo portiere delle giovanili che il Grifo acquista fuori Genova, dopo Perin (è di Latina) che curiosamente proprio come Alessandro ama follemente il basket, soprattutto i Golden State Warriors di Stephen Curry.
In una intervista di qualche tempo fa, Mattia Perin, parlando di Russo, ha ammesso di conoscerlo molto bene e spera possa fare anche meglio di lui. E Russo, lusingato, ha risposto: “Certo, l’ho sentito e l’ho subito ringraziato per quel che ha detto. Sarà difficile avvicinarmi al suo livello, ma so di dover continuare così”.
Nel 2017 Russo ha vinto il premio di “Miglior portiere” dell’ultima edizione del Torneo Internazionale Carlin’s Boys, prestigiosa manifestazione per le giovanili, vinta proprio dal Genoa, che si disputa nel mese di agosto a Sanremo.
Russo è un pupillo di Gianluca Spinelli, un vero e proprio marchio di garanzia per quanto riguarda gli estremi difensori, che quando stava al Genoa ne seguiva i primi passi (attualmente il preparatore dei portieri lavora al Chelsea).

CARATTERISTICHE TECNICHE E TATTICHE

Alessandro Russo è un portiere dalla stazza imponente, alto 1,94 cm e con ulteriori margini di crescita fisica; impressiona oltre che per le qualità tecniche anche per la tranquillità e l’equilibrio con cui interpreta il suo ruolo. Trasmette una grande sicurezza a tutto il reparto arretrato, uscendo sempre con i tempi giusti, dimostrando buone qualità sia nelle uscite alte che basse. Esplosivo, dotato di un buon senso della posizione, reattivo e coraggioso; come quasi tutti i portieri moderni si fa trovare pronto anche fuori della propria area di rigore quando la sua difesa gioca alta.
E’ un portiere che rischia veramente poco, dimostrando una notevole maturità nel gestire le situazioni più complicate.
Su un aspetto deve però migliorare, il gioco con i piedi: in più di un’occasione ha sbagliato palesemente la misura dei suoi rinvii.

ANALISI FINALE

Punti di forza: Prestanza atletica, tecnica, personalità, reattività, coraggio, senso della posizione, uscite alte e basse.
Punti di debolezza: Il gioco con i piedi.
A chi assomiglia: Mattia Perin
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: www.pianetagenoa1893.net)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *