Adam Brooks: talento scozzese classe 2004

INFORMAZIONI: Adam Brooks

Nome: Adam Brooks
Ruolo: Punta centrale
Data di nascita: 09/02/2004
Altezza: 175 cm.
Piede: Destro

Adam Brooks

Adam Brooks ha fatto già parlare di sé all’età di 8 anni, quando per lui scaturì un mini “Old Firm” per ingaggiarlo. L’attaccante classe 2004 nativo di Bonhill, che all’epoca vestiva la maglia del Dumbarton United, si era già creato una certa notorietà in patria grazie al suo talento innato e alla facilità con cui batteva i portieri avversari pur giocando un anno sotto età (memorabile la sua prestazione al Torneo di Giffnock).

Per qualche mese Adam ha avuto la possibilità di giocare il sabato mattina con il suo club di appartenenza e lo stesso giorno, nel pomeriggio, con i Rangers, mentre la domenica lo faceva per il Celtic inoltre, durante la settimana, si divideva negli allenamenti tra i due club di Glasgow. Un periodo che sarebbe potuto essere particolarmente stressante per qualsiasi persona, ma non per un bambino che ha il sogno di diventare un grande calciatore. Questo continuo via vai è durato fino alla scelta definitiva che, incredibilmente, sarebbe stata un vero e proprio colpo di scena.

Infatti, nel 2012, sebbene Adam fosse all’epoca tifoso dei Rangers, il papà Danny lo orientò ad accettare la proposta del club cattolico di Glasgow. (tratto da dailyrecord.co.uk)

Dopo una stagione al Celtic, a 9 anni, Brooks è stato grande protagonista al prestigioso torneo internazionale di Overijse in Belgio, che vedeva presenti le migliori scuole calcio del Vecchio Continente, trascinando la sua squadra con i suoi gol al secondo posto (il trofeo è andato al Paris FC).

“Adam adora assolutamente il Celtic da quando ha deciso di andarci. Sta progredendo bene e l’allenamento è assolutamente fantastico. Sta migliorando sempre di più”, aveva dichiarato il padre Danny dopo il torneo a dailyrecord.co.uk.

Lo scorso gennaio Brooks ha firmato il suo primo contratto da professionista, dopo essersi messo in mostra con i suoi tanti gol nelle diverse squadre giovanili dei “Bhoys”.

Già dalla passata stagione Adam ha giocato con l’Under 18 di Darren O’Dea ed inoltre ha anche fatto il suo debutto nella squadra del Celtic. Le sue ottime prestazioni con il club di appartenenza gli hanno permesso di entrare a far parte dell’Under 16 e dell’Under 17 scozzese.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Adam Brooks è una punta centrale molto dinamica, che non dà mai grossi punti di riferimento ai pacchetti arretrati avversati.

Molto veloce ed in possesso di una notevole accelerazione palla al piede, sa attaccare con i giusti tempi la profondità svolgendo il classico movimento a mezza luna che gli consente si scattare perfettamente sulla linea del fuorigioco.

Brooks è un eccellente contropiedista che a campo aperto può risultare devastante. Veloce d’esecuzione, in possesso di un tiro abbastanza forte e preciso, il giovane scozzese se la cava discretamente bene anche con il mancino ed inoltre, è anche un ottimo rigorista.

Bravissimo nello smarcamento, anticipa spesso il suo marcatore, Brooks è una punta al quale non puoi mai lasciare un metro di spazio in virtù della sua grande velocità. Il suo stile di gioco ricorda molto da vicino un grande attaccante scozzese del recente passato, l’ex Rangers e Celtic Kenny Miller.

Fisicamente non è molto alto (probabilmente arriva al massimo ai 175 cm.) e normolineo, può sicuramente rinforzare la sua struttura corporea (in particolare la parte del busto) con qualche muscolo in più in modo da essere più performante nei contrasti e nei duelli spalla a spalla. Inoltre, Adam può migliorare nel gioco spalla alla porta oltre a perfezionarsi nel gioco aereo.

Ha grinta e determinazione, è un giocatore di carattere dotato di una spiccata personalità, qualità che gli sono valse in qualche occasione la fascia di capitano al braccio con la maglia della nazionale.

Il suo ruolo è quello di punta centrale di movimento, ma può anche adattarsi a giocare da attaccante esterno.

Analisi finale

Punti di forza: Dinamismo, smarcamento, precisione al tiro, attacco della profondità, dinamismo, accelerazione palla al piede, velocità, rigorista, tecnica, tenacia, personalità.
Punti di debolezza: Deve rafforzarsi fisicamente e migliorare nel gioco spalle alla porta. Gioco aereo.
A chi somiglia: Kenny Miller
Valutazione: 3/5

(Fonte foto: Instagram)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *