Tristan Hammond: talento australiano classe 2003

INFORMAZIONI: Tristan Hammond

Nome: Tristan Shane Hammond
Ruolo: Ala sinistra
Data di nascita: 05/01/2003
Altezza: 177 cm.
Piede: Destro

Tristan Hammond

Tristan Hammond è uno dei talenti più in vista della nazionale Under 17 australiana che sta giocando in questi giorni il mondiale di categoria in Brasile.

Prodotto del prestigioso settore giovanile dello Sporting Lisbona, Hammond è considerato in patria (in modo esagerato) l’erede di Cristiano Ronaldo, Luis Figo e Nani, “pepite” del vivaio del team portoghese che hanno ricoperto il suo stesso ruolo in campo.

Convocato da “sotto età” da Trevor Morgan, tecnico dell’U17, Hammond ha subito messo in luce (in modo discontinuo) il suo talento in occasione della prima partita della kermesse intercontinentale contro l’Ecuador, evidenziando la sua super velocità ed abilità nel dribbling.

Nato a Westmead in Australia, il 5 gennaio del 2003, Tristan è anche in possesso del passaporto italiano, ha iniziato a dare i primi calci da bambino a Edensor Park un sobborgo di Sidney nel Marconi FC.

Arrivato in Portogallo (insieme alla madre e alle sorelle) all’età di 11 anni, prima di entrare a far parte del settore giovanile dello Sporting, Hammond ha giocato per il Belenenses, dove si messo in grande evidenza attirando l’attenzione degli scout dei “Leões”.

“È fantastico essere nel club che ha prodotto giocatori così incredibili, giocatori che hanno attraversato lo stesso sistema accademico in cui mi trovo adesso. A volte penso tra me e me: ‘wow, questa è una benedizione di Dio’. È folle pensare a ciò che giocatori come Ronaldo e Figo hanno raggiunto nella loro carriera. Devo solo lavorare sodo e vedere fino a che punto posso andare “, ha dichiarato Hammond a theworldgame.

Il talentino australiano ha grandi ambizioni, il suo idolo è Kewell e come “Harry The Jewel”, vorrebbe giocare in Premier League, seguendo le orme di Nani e Cristiano Ronaldo.

“Harry Kewell, che giocatore! Ho visto molto di lui e mi piacerebbe anche giocare in EPL ad un certo punto. Sono venuto qui per imparare e il Portogallo è un ottimo posto per questo. Poi potrei andare in Spagna, Germania, Francia, Italia o Inghilterra. Adoro l’intensità della Premier League e quanto duramente lavorano. Sono sempre stato un grande fan del Manchester United (dove Ronaldo è sbocciato)”. (tratto da theworldgame.sbs.com.au)

Caratteristiche tecniche e tattiche

Il tecnico della nazionale Under 17 Trevor Morgan, descrive così Hammond: “Tristan è un grande talento in termini di situazioni one-to-one, può superare gli avversari in velocità o quando riceve la palla negli spazi ristretti. È imprevedibile e creativo. È istintivo e questo lo rende difficile da fermare ed esaltante da guardare. E’ diverso da Arzani (giocatore al quale è stato paragonato), è un tipo diverso di giocatore. Il suo modo di muoversi è diverso e dobbiamo ancora vedere fino a che punto arriverà. È una persona con un buon atteggiamento, che lavora per la squadra e porta anche qualcosa di diverso. Se Tristan è al suo meglio, può far vincere la partita. Se qualcuno non sta giocando bene, lui può essere un giocatore d’impatto dalla panchina. Ad ogni modo può essere molto efficace. Ha segnato la sua quota di gol allo Sporting ed ha anche dimostrato di essere in grado di giocare per i compagni.” (tratto da theworldgame.sbs.com.au)

Una descrizione perfetta e minuziosa quella del tecnico australiano, che ha inquadrato perfettamente lo stile di gioco di Hammond, un elemento che può fare la differenza in ogni momento con la sua tecnica in velocità. Qualità che talvolta lo portano ad eccedere nel dribbling, tenendo troppo la palla e specchiandosi nella sua notevole tecnica di base.

Buon crossatore ed in possesso di discrete capacità balistiche, ha uno stile di gioco frizzante, fatto di continui scatti ed accelerazioni palla al piede.

Normalmente agisce da ala sinistra a piede invertito, caratteristica che lo porta spesso ad accentrarsi ed andare al tiro con il destro, il suo piede forte.

Fisicamente può ulteriormente irrobustire normolinea (ma ha il baricentro basso), in modo tale da essere più performante nei duelli spalla a spalla.

Ha indubbiamente una forte personalità, è un giocatore intraprendente, che non ha mai paura di tentare le giocate più difficili.

Tatticamente il suo ruolo è quello di ala sinistra di un 4-3-3 o esterno offensivo di un 4-2-3-1. Inoltre, può migliorare la fase difensiva, perfezionando la fase di non possesso palla.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, controllo di palla, dribbling, velocità, capacità balistiche, creatività, rapidità, assist, personalità.
Punti di debolezza: Può segnare più gol e migliorare nella fase difensiva.
A chi somiglia: Jota
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: www.socceroos.com.au)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *