Rubén Iranzo: talento spagnolo classe 2003

INFORMAZIONI: Rubén Iranzo

Nome: Rubén Iranzo Lendínez
Ruolo: Difensore centrale
Data di nascita: 14/03/2003
Altezza: 187 cm
Piede: Destro

Rubén Iranzo

Il settore giovanile del Valencia non avrà la popolarità de “La Masia” ma, come la cantera del Barcellona, produce ogni anno un gran numero di talenti che entrano stabilmente nel giro delle nazionali iberiche.

Tra questi, va sicuramente citato il centrale di piede destro Rubén Iranzo, solido e tecnico baluardo della selezione Under 16 delle “Furie Rosse”, con la quale ha totalizzato 6 presenze.

Nato a Picanya (un comune della provincia autonoma di Valencia) il 14 marzo del 2003, Iranzo ha iniziato a giocare a calcio a 6 anni nella scuola calcio Javi Garrido di Torrent, dove è stato scovato e poi preso dagli osservatori del Valencia nel 2011.

Fin da piccolo, Iranzo ha preso parte a molti importanti tornei nazionali ed internazionali, come quando, a 12 anni, ha giocato LaLiga Promises a Miami oppure quando è stato impegnato in manifestazioni del calibro della Iscar Cap, della Powerade Cup, dell’Aragon Cup e anche il MIC, dove ha messo a segno il rigore decisivo nella finale contro il Barcellona.

Rubén è stato selezionato dalla Federazione Calcio della Comunità Valenciana in molte occasioni ed è stato anche il capitano della selezione della Comunità Valenciana nel campionato spagnolo.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Rubén Iranzo è un centrale difensivo dotato di una struttura fisica considerevole, forte nel gioco aereo (è pericoloso quando si spinge in avanti in occasione dei corner) e difficile da superare nei duelli corpo a corpo.

Bravo tecnicamente, prezioso in fase d’impostazione, come gran parte dei centrali iberici, è un giocatore molto elegante nelle movenze, soprattutto quando esce palla al piede, a testa alta, dalla propria area di rigore.

Sa disimpegnarsi molto bene con la palla tra i piedi, anche quando è sotto pressione, trasmettendo tanta tranquillità all’intero pacchetto arretrato.

Gioca molto sull’anticipo, non essendo molto rapido nei primi metri, a causa della sua mole imponente.

Valido in marcatura e abbastanza concentrato, non lascia mai troppo spazio agli attaccanti avversari, dimostrandosi un difensore molto affidabile.

E’ sicuramente un giocatore dotato di una spiccata personalità, grintoso, un leader e, non a caso, è spesso capitano nelle squadre dove gioca.

Tatticamente il suo ruolo è quello di centrale di destra di una difesa a 4.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, gioco aereo, personalità, marcatura, senso della posizione, fase d’impostazione, concentrazione.
Punti di debolezza: Non è molto veloce.
A chi assomiglia: Gerard Piqué
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: Twitter.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *