Maurits Kjærgaard: talento danese classe 2003

INFORMAZIONI: Maurits Kjærgaard

Nome: Maurits Kjærgaard
Ruolo: Mezzala sinistra/destra, centrocampista centrale
Data di nascita: 26/06/2003
Altezza: 186 cm
Piede: Sinistro

Maurits Kjærgaard

Battere la concorrenza dell’Ajax quando si tratta di grandi talenti danesi non è mai facile, grazie alla grande attività svolta dall’esperto osservatore dei “Lancieri”, John Steen Olsen.

Questa volta però, gli olandesi (che avevano anche provato il ragazzo) si sono dovuti arrendere davanti alla super offerta che l’RB Salisburgo ha fatto al Lyngby per Maurits Kjærgaard, centrocampista emergente del calcio danese. Il club della famosa bevanda energetica ha poi “parcheggiato” Maurits nella società satellite del Liefering.

Gli austriaci hanno offerto ben 3 milioni di euro (cifra record per il club danese) per questo prospetto che dopo 5 anni nell’Academy, non ha avuto neanche il tempo di esordire con la prima squadra, ma solo di racimolare una comparsata nella formazione riserve.

“L’anno scorso abbiamo rafforzato il nostro profilo di club nello sviluppo di talenti e la vendita di Maurits è una pietra miliare per noi. La vendita è pienamente in linea con la nostra strategia di essere in grado di sviluppare e vendere giocatori direttamente dall’Academy, e Maurits è l’esempio di un talento che ha il potenziale per andare molto avanti”, ha affermato il d.s. Birger Jørgensen.

Queste sono state le parole del ragazzo dopo l’avvenuto trasferimento: “Sono molto orgoglioso e felice che sia andato tutto bene con il Salisburgo. È una scelta perfetta e quello che voglio nella mia carriera calcistica, e si adatta anche a ciò che Lyngby e Salisburgo volevano, sono incredibilmente felice. È stato un processo lungo, quindi sono felice che sia tutto ok”.

“Il Lyngby mi ha plasmato come giocatore negli ultimi cinque anni, e devo molto sia al club che ai miei allenatori e compagni di gioco. E’ davvero un buon club per un giovane giocatore perchè è sicuro che avrà lo spazio per crescere. Inoltre, il club ha alcuni allenatori esperti che ho anche apprezzato. Il Lyngby ha avuto ragione con me, e ovviamente mi mancheranno tutti gli allenatori e gli altri giocatori. Ma mi sento anche pronto per il prossimo”.

“Onestamente, il cambio di squadra non è qualcosa a cui stavo pensando. Quando sono stato in campo e mi allenavo, mi sono concentrato solo sul Lyngby. Il mio obiettivo è stato quello di migliorare, e poi tutto il resto è venuto di conseguenza. Ora non vedo l’ora di affrontare la sfida a Salisburgo”, conclude Maurits Kjærgaard. (tratto da www.bt.dk)

Nato a Skovlunde il 26 giugno del 2003 (ha anche un fratello maggiore di nome Oliver che gioca nel Tromsø), fin dall’età di 14 anni, Maurits Kjærgaard fa la differenza nei campionati giovanili danesi. In tutte le squadre delle diverse categorie, è stato sempre al centro della manovra, in continuo movimento sul campo, ha sempre messo in luce la sua grande fisicità abbinata alla buona tecnica, qualità che gli sono valse una precocissima promozione nell’U17 del Lyngby e un provino con il Chelsea.

Maurits è stato stabilmente nel giro dell’Under 16 danese (6 presenze e 2 reti) e ora milita nell’Under 17, con la quale ha totalizzato finora 4 caps.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Maurits Kjærgaard è un centrocampista centrale moderno, che abbina alla buona tecnica una notevole fisicità, con i suoi 186 cm di altezza.

Dotato di straordinarie capacità balistiche, ha un tiro molto potente, il suo “educato” piede mancino gli permette di essere estremamente pericoloso dalla lunga distanza e su calcio piazzato (su punizione è una “sentenza”).

Ha attitudini principalmente offensive, ma è migliorato anche nella fase di non possesso, riuscendo a recuperare un discreto numero di palloni grazie alla sua mole imponente.

Ha ottimi tempi d’inserimento offensivi, qualità che gli consente di mettere costantemente a segno un buon numero di gol stagionali.

In possesso di una visione di gioco periferica, Kjærgaard ama posizionarsi tra le linee avversarie, risultando temibile non solo in fase di finalizzazione, ma anche in quella di assistenza.

E’ un giocatore dotato di un buon passo, difficile da arginare quando parte in progressione palla al piede, mettendo in moto le sue lunghe leve.

Fisicamente dominante, protegge bene la sfera ed esce facilmente vincitore dai duelli spalla a spalla, anche quando il suo dirimpettaio è un difensore centrale.

Ha una spiccata personalità, non ha mai paura di prendersi le responsabilità, toccando una “quantità industriale” di palloni nell’arco della partita.

Tatticamente versatile, il suo ruolo è quello di mezzala, ma può anche agire da trequartista e da centrocampista centrale.

Analisi finale

Punti di forza: Fisicità, tecnica, capacità balistiche, calci piazzati, progressione palla al piede, inserimenti offensivi, visione di gioco, personalità.
Punti di debolezza: Può migliorare ulteriormente nella fase difensiva e migliorare il destro.
A chi assomiglia: Michaël Cuisance
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: www.linkedin.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *