Martim Neto: talento portoghese classe 2003

INFORMAZIONI: Martim Neto

Nome: Martim Carvalho Neto
Ruolo: Mezzala destra, centrocampista centrale
Data di nascita: 14/01/2003
Altezza: 178 cm
Piede: Destro

Martim Neto

Guardando giocare il Portogallo Under 16, non si può rimanere colpiti dalle qualità di Martim Neto, mezzala destra classe 2003 del Benfica, punto di forza della selezione nazionale guidata dal C.T. José Guilherme Oliveira.

E’ un giocatore completo come pochi, che sa essere determinante in entrambe le fasi, qualità che si sono ampiamente notate nel corso dell’ultimo Mondial de Montaigu, competizione nella quale il Portogallo non ha dato il meglio di sé, venendo sconfitto da Inghilterra, Argentina e Spagna.

Figlio di Rui Neto, campione nazionale di hockey sui pattini, Martim è nato a Viana de Castelo, dove ha iniziato a giocare all’età di sette anni nel Perspectiva em Jogo poi, nel 2014, è entrato a far parte del prestigioso settore giovanile del Benfica, dove si è subito imposto come uno dei migliori talenti, venendo convocato sia nell’Under 15 che nell’Under 16 lusitana, con la quale ha finora totalizzato 9 presenze e un gol.

“Quando si decide di cambiare così drasticamente è perché siamo convinti di ciò che vogliamo. All’età di 10 anni sono venuto a Lisbona perché sognavo di diventare un calciatore. Prendo il calcio molto seriamente. Essere chiamati in nazionale è sempre speciale. È sempre speciale essere chiamati a far un gruppo di giocatori di alta qualità a giocare contro le migliori selezioni. Sono stato convocato con gli U-15 e ora sono stato chiamato di nuovo negli U-16. Spero di continuare a meritare la fiducia dei tecnici”. (tratto da www.radiogeice.com)

Neto, appena compiuti 16 anni, è stato vincolato dal Benfica, che gli ha fatto firmare il suo primo contratto da professionista.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Martim Neto è un interno di centrocampo moderno, completo sia dal punto di vista tecnico che tattico, forte fisicamente ed estremamente dinamico.

Svolge sapientemente entrambe le fasi, impostando il gioco con precisione e svolgendo una costante fase di copertura, recuperando un buon numero di palloni.

Talvolta, nel tentativo di sradicare palloni agli avversari, risulta essere troppo energico negli interventi, rimediando degli evitabili cartellini a causa dei tackle rudi.

Elegante nelle movenze, valido nel gioco aereo, in possesso di una buona abilità nella conduzione della sfera, è molto bravo negli inserimenti offensivi (con e senza palla), ha un buon tiro ed una visione di gioco periferica.

Gioca ad alta intensità, è veloce e, soprattutto, percorre un gran numero di chilometri durante la partita, riuscendo a dare un buon equilibrio alla sua squadra.

Fisicamente longilineo, può indubbiamente rafforzare ancora la sua struttura, avendo ampi margini di crescita (in futuro supererà ampiamente i 180 cm.).

In possesso di una spiccata personalità, è grintoso e non sembra soffrire minimamente le pressioni esterne.

Tatticamente il suo ruolo è quello di mezzala destra di una mediana a 3, ma può anche giocare anche sul lato opposto e da centrocampista centrale in un 4-4-2 o 4-2-3-1.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, dinamismo, visione di gioco, capacità balistiche, fisicità, personalità, capacità aerobiche, inserimenti offensivi, recupero palla, intelligenza tattica.
Punti di debolezza: Può rafforzarsi fisicamente ed essere meno irruento.
A chi assomiglia: Gedson Fernandes
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: www.radiogeice.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *