Lucas Gourna Douath: talento francese classe 2003

INFORMAZIONI: Lucas Gourna Douath

Nome: Lucas Gourna Douath
Ruolo: Difensore centrale, mediano
Data di nascita: 05/08/2003
Altezza: 180 cm
Piede: Destro

Lucas Gourna Douath

Lucas Gourna Douath è stato uno de migliori giocatori dell’ultimo Mondial Football di Montaigu, prestigiosa kermesse internazionale dedicata alle squadre Under 16, disputatasi nel mese di aprile.

Il talento del Saint-Etienne ha dimostrato di essere un giocatore versatile, in grado di giocare sia da centrale difensivo (il suo ruolo preferito), che da mediano.

Nato a Villeneuve-Saint-Georges il 5 agosto del 2003, Lucas ha iniziato a giocare a calcio a 6 anni nell’AS Lieusaint, dove è rimasto fino all’ottobre del 2012, quando ha deciso di trasferirsi per una stagione all’US Sénart-Moissy, prima di venire preso dall’US Torcy PVM, società minore francese, ma tra le più prolifiche in termini di talenti. Nel Torcy resta solo un anno, venendo subito selezionato dagli osservatori del Saint-Etienne.

Nel prestigioso settore giovanile dei “Verts”, Gourna Douath si mette subito in grande evidenza, giocando sotto età ed entrando stabilmente (con 11 presenze) nelle liste dei convocati del tecnico dell’Under 16 francese José Alcocer (insieme a ben altri 6 interessanti prospetti del Saint-Etienne).

Ad individuare per primo il talento di Lucas è stato l’ex scout dell’ASSE, Ludovic Paradinas, che per tredici anni ha lavorato a Parigi, sotto gli ordini di Gerard Fernandez, responsabile del reclutamento giovanile del club.

Un binomio importante e vincente, che ha permesso a talenti del calibro di Emmanuel Rivière, Allan Saint-Maximin, Jonathan Bamba, Ronaël Pierre-Gabriel e William Saliba, di entrare a far parte del settore giovanile del Saint-Etienne.

“Per quanto riguarda Lucas, diverse fonti me l’avevano segnalato. Dopo averlo supervisionato, ho chiesto a Jean Claude Anquetil, che ha lavorato con me a Parigi, di venire a vederlo. Entrambi eravamo d’accordo che Lucas doveva venire rapidamente al Saint-Etienne. Dopo due amichevoli e un torneo, il club ha convalidato il suo arrivo”, ricorda Pardinas, che prosegue: “La qualità che mi colpì maggiormente fu la visione di gioco, il suo gioco lungo e la determinazione. Con me, ha dovuto progredire nel lavoro difensivo e nel volume di gioco: all’epoca giocava come mezzala, ma ho pensato che sarebbe finito, in seguito, al centro della difesa, a causa dei suoi problemi di rimanere nel vivo del gioco o di giocare sotto pressione. Non ne era convinto, ma neanche si era precluso questa opzione. Ma il paradosso è che ora che sembra aver fatto questa scelta e dopo averlo visto in questa posizione nel torneo di Val-de-Marne, non sono più convinto. E’ un leader naturale e con un grande potenziale. Sta a lui stabilire gli obiettivi e assicurarsi di raggiungerli. È un ragazzo competitivo, non sono sorpreso della sua crescita. ” (tratto da envertetcontretous.fr)

Anche Mark, l’ultimo allenatore che ha avuto Lucas all’US Sénart-Moissy, può parlare solo bene del giocatore. “È venuto al club in U10. Ero all’epoca nella U15 e lui era nella U13 regionale. A partire da gennaio, è stato fatto salire di categorie e ha fatto parte del mio gruppo, così ha terminato la stagione in U15. L’anno successivo ha fatto parte della squadra che è diventata campione dell’U15 DHR. Allo stesso tempo, si allenava al pôle espoir de Reims (lo stesso di Jonathan Bamba ndr).

“Le sue qualità? “Lucas è prima di tutto un giocatore di testa, un leader. Per me è un 6 o un mediano. Deve continuare a lavorare e migliorare per svolgere al meglio i compiti che gli vengono dati. È un giocatore che usa molto il fisico e che è in grado di andare velocemente in avanti. Lucas ha un grande carisma e molta fiducia in sé stesso che cerca di trasmettere agli altri.” (tratto da envertetcontretous.fr)

Caratteristiche tecniche e tattiche

Lucas Gourna Douath è principalmente un difensore centrale dotato di un buon passo, molto difficile da superare nell’uno contro uno ed abile in fase d’impostazione: non a caso è stato impiegato anche da mediano davanti alla difesa.

Valido nel gioco aereo, molto bravo in marcatura, pulito negli interventi, è in possesso di un fisico longilineo che può ulteriormente rinforzare, in modo tale da essere più performante nei duelli corpo a corpo.

E’ un giocatore intelligente tatticamente, dotato di un buon senso della posizione, che ama uscire palla al piede dalla propria area di rigore, impostando in prima persona il gioco.

Tecnicamente valido, sa essere abbastanza preciso sia nei passaggi, trasferendo grande tranquillità alla squadra quando ha il pallone tra i piedi.

Gli avversari hanno grosse difficoltà a superarlo nell’uno contro uno, essendo fisicamente abbastanza strutturato, veloce e molto incisivo nei recuperi in corsa.

E’ un giocatore carismatico, un leader della sua squadra, una vera guida per i compagni e, per questo, gli viene spesso consegnato la fascia di capitano.

Tatticamente il suo ruolo è quello di centrale di destra, ma è stato impiegato anche nel centrosinistra e da mediano “frangiflutti”.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, velocità, personalità, marcatura, gioco aereo, versatilità, senso della posizione, visione di gioco.
Punti di debolezza: Può ulteriormente rafforzarsi fisicamente e rischiare meno nelle “uscite palla al piede”
A chi assomiglia: Marquinhos
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: www.asse.fr)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *