Sontje Hansen: talento olandese classe 2002

INFORMAZIONI: Sontje Hansen

Nome: Sontje Mishon Hansen
Ruolo: Ala sinistra, mezzala sinistra/destra, trequartista
Data di nascita: 18/05/2002
Altezza: 170 cm
Piede: Destro

Sontje Hansen

Recentemente ha fatto un certo scalpore l’esordio nella prima squadra del classe 2002 Ryan Gravenberch, ma forse non ci vorrà molto tempo per vedere tra i grandi un altro suo coetaneo, l’ala sinistra/trequartista Sontje Hansen.

Quest’ultimo è penalizzato da una struttura fisica meno prestante del più giovane debuttante con la maglia dei “Lancieri”, ma Sontje ha comunque delle qualità tecniche e di velocità che pochi altri giocatori possono vantare.

Non è un caso che Hansen stia giocando costantemente sotto età e faccia già parte della squadra Under 19 che sta disputando la UEFA Youth League, dove il suo score al momento è di un gol e un assist in 29 minuti suddivisi in 2 partite.

Hansen è un ragazzo intelligente e sensibile e non nega di sentire la differenza di età con i colleghi: “Mi sento abbastanza giovane nella mia squadra. Alcuni ragazzi hanno già diciassette anni, quindi a volte mi sento un po’ infantile con le mie battute e i miei commenti. ”

Nato a Hoorn, non ha avuto un’infanzia così facile, decisiva per la sua crescita e per quella del fratello Ricky, anche lui calciatore (classe 2000 del Reading), è stata la mamma Sonaida.

Quest’ultima da sola è riuscita a mandare avanti la famiglia, non facendo mancare niente ai propri figli. Ha anche richiesto ad una banca olandese dei prestiti speciali per i minorenni, l’istituto di credito ha poi scelto come testimonial proprio Sontje.

“Siamo orgogliosi di lei”, hanno dichiarato in coro i fratelli Hansen riferendosi alla loro madre. (tratto da www.ajax.nl)

Sontje ha iniziato a giocare a calcio nell’Always Forward, un piccolo club dilettantistico di Hoorn, dove è rimasto fino al 2013. In quell’anno viene notato dagli scout di AZ e Ajax che immediatamente gli fanno fare dei provini. Entrambi i test hanno esiti positivi, ma alla fine Hansen preferisce andare al club di Amsterdam.

Mia madre pensava che l’Ajax avrebbe potuto essere una scelta un po’ troppo ambiziosa, ma io non volevo nient’altro e ho detto loro che gli avrei dimostrato di essere al livello del club. Ora, 2 anni dopo, ho il mio primo contratto”, ha affermato orgoglioso l’attaccante.Infatti, al compimento del 16esimo anno d’età, Sontje ha firmato il suo primo contratto da pro (scadenza 2021); la mamma e il fratello, venuto appositamente dall’Inghilterra, erano naturalmente presenti all’evento.

“L’Ajax ha aiutato tanto Sontje. Sono molto grato a loro per questo. Penso che sia bello che mio fratello abbia firmato un contratto con il miglior club dei Paesi Bassi. Sono orgoglioso di lui. Non glielo mostro sempre, ma è vero. ”, ha dichiarato Ricky.

“Ho avuto la stessa emozione quando lui è andato al Reading. Entrambi vogliamo diventare calciatori professionisti e questi sono i nostri primi passi. Per prima cosa abbiamo sempre giocato a calcio insieme nelle piazze di Hoorn. Ma ora siamo in contatto tra di noi tramite Snapchat. Guardiamo le immagini l’uno dell’altro e ci inviamo principalmente video di Fortnite, un gioco della Playstation”, ha risposto al fratello maggiore il talentino dell’Ajax.

“Sontje è una persona dolce e dal grande cuore. L’Ajax ha davvero aiutato molto Sontje durante il periodo di difficoltà economiche. Sono molto grato allo staff per questo. Per questo motivo ho ringraziato anche Saïd Ouaali. A volte senti storie che Ajax è una società fredda, ma ho avuto un’esperienza completamente diversa. “, ha affermato Sonaida, grandissima tifosa dei “Lancieri”.

Talmente tanto tifosa, che ha persino organizzato una festa di compleanno per i 5 anni di Sontje completamente a tema Ajax, dove tutti erano vestiti con la maglia dei “Lancieri” e tutto a casa Hansen era biancorosso.

All’Ajax mi hanno soprattutto aiutato mentalmente. All’inizio ero indietro, essendo arrivato troppo tardi rispetto agli altri, ora devo ancora fare dei passi avanti, ma sto migliorando. ” (tratto da www.ajax.nl)

Hansen si sta mettendo in mostra a livello internazionale e naturalmente non sono mancate le prime offerte da parte di importanti club spagnoli e inglesi. Il sogno del ragazzo è giocare in futuro in uno di quei campionati, ma ritiene che sia ancora presto per lasciare l’Olanda e ha detto alla madre di respingere ogni “interessamento straniero”.

“Anche a mia madre piacerebbe andare in Spagna, ma il mio obiettivo è sempre quello di giocare in Inghilterra. In Spagna penso che potrei andare al Siviglia o all’Atlético Madrid, non so se riuscirei mai a far parte del Barcellona o del Real Madrid, perché hanno così tanti soldi da poter comprare giocatori più forti di me. La mia volontà è ora quella di rimanere all’Ajax”. (tratto da goal.com)

Sontje Hansen fa parte attualmente della squadra Under 19 dell’Ajax guidata da John Heitinga, dove viene impiegato da mezzala offensiva/trequartista. Nelle nazionali “Oranje” ha giocato con profitto nell’Under 15, 16 e 17.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Sontje Hansen è un giocatore che nel suo percorso nell’Academy dell’Ajax ha cambiato più volte la posizione nello scacchiere tattico.

Partito da punta centrale, il ruolo che preferisce, si è poi trasformato in ala sinistra e centrocampista offensivo. Quest’ultime due posizioni sembrano adattarsi meglio alle caratteristiche fisiche, tecniche e atletiche del ragazzo.

Troppo piccolo per svolgere il ruolo di centravanti (i “Lancieri” hanno Brobbey in quel ruolo), ha però il passo e la qualità per agire in posizioni più defilate, dove ha più spazio a propria disposizione.

E’ molto bravo quando parte in progressione palla al piede e semina in dribbling i suoi dirimpettai, ma sa anche proporsi senza palla e chiedere l’uno-due.

Ha una tecnica notevole che gli consente di mettere a segno delle reti di pregevole fattura.

Abile nei tagli dalle corsie esterne, ha un buon senso del gol e discrete capacità balistiche, mentre invece deve migliorare nelle scelte, nella fase difensiva e soprattutto ha bisogno di rafforzarsi fisicamente.

La sua struttura corporea normolinea, lo penalizza nel gioco aereo, mentre, d’altro canto, lo facilità nella rapidità sia negli spazi stretti che larghi.

Hansen è caratterialmente un ragazzo molto ambizioso, la sua volontà è quella di arrivare il più presto possibile in prima squadra, magari saltando lo Jong Ajax.

Analisi finale

Punti di forza: Velocità, dribbling, tecnica, capacità balistiche, progressione palla al piede, creatività, senso del gol.
Punti di debolezza: Deve rafforzarsi fisicamente, migliorare nelle scelte, e nella fase difensiva. E’ carente nel gioco aereo.
A chi assomiglia: Arnaut Danjuma Groeneveld
Valutazione: 4/5

(Fonte foto: www.twitter.com)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *