Sebastiano Esposito: talento italiano classe 2002

INFORMAZIONI: Sebastiano Esposito

Nome: Sebastiano Esposito
Ruolo: Punta centrale, ala destra/sinistra, trequartista
Data di nascita: 02/07/2002
Altezza: 180 cm
Piede: Destro

Sebastiano Esposito

Sebastiano Esposito, attaccante classe 2002 dell’Inter, è indubbiamente uno dei migliori talenti italiani nella sua fascia d’età.

Sebastiano proviene da una famiglia che vive per il calcio; il papà Agostino è stato allenatore e giocatore della Juve Stabia e anche gli altri due fratelli sono calciatori, Salvatore, centrocampista classe 2000, che gioca in prestito al Ravenna, ma è di proprietà della S.P.A.L. (abbiamo una sua bella intervista nel nostro sito) e Francesco Pio, attaccante classe 2005 in forza anche lui all’Inter.

Nativo di Castellamare di Stabia, Sebastiano, (così come il fratello Salvatore) è stato scovato giovanissimo durante una partita amichevole tra formazioni appartenenti alla categoria 2000, il Club Napoli (la sua squadra) e il Virtus Volla. In quell’occasione, ad assistere alla partita c’era il compianto ex osservatore del Brescia Roberto Clerici, il quale era stato avvertito dal Mister Ernesto Ferrara, che gli avrebbe fatto vedere un ragazzino classe 2002 molto interessante. Sebastiano entrò verso la fine del match, giocando ben 2 anni sotto età e, in 10 minuti, riuscì a convincere Clerici con la sua notevole qualità tecnica.

Come ha recentemente dichiarato in un’intervista a magazinepragma.com, Esposito è eternamente riconoscente nei confronti di Clerici: “È stato un maestro, mi ha accolto sin dal primo momento che mi sono approcciato a Brescia. Mi ha accolto anzi, ci ha accolto come un padre di famiglia…Lo terrò sempre nel profondo del mio cuore e lo ringrazierò sempre per tutto quello che ha fatto per rendermi un futuro più facile. Puntava molto su di me, spero che un giorno mi possa guardare in campi importanti, come diceva lui ,da lassù…”

Dopo le grosse difficoltà economiche incontrate dal Brescia Calcio, Sebastiano (così come Salvatore), sono stati tesserati dall’Inter. Il responsabile del settore giovanile dell’Inter, Roberto Samaden, è stato il più bravo e veloce, riuscendo ad anticipare una folta concorrenza.

Durante la sua carriera nelle giovanili dell’Inter, Sebastiano si è già tolto diverse soddisfazioni, vincendo campionati e vari tornei.

In questa stagione ha messo a segno la bellezza di 16 reti e un assist in 14 partite con gli Under 17 nerazzurri, numeri che gli sono valsi la promozione nella squadra Primavera guidata dal tecnico Armando Madonna. Con la squadra Under 19 dell’Inter, Sebastiano ha continuato a ben impressionare, segnando 2 gol in 8 spezzoni di partita.

Sebastiano Esposito ha fatto parte della nazionale italiana Under 16 e, attualmente, è il capitano dell’Under 17 “Azzurra” guidata dal C.T. Carmine Nunziata, con la quale ha uno score di 8 reti in 11 presenze.

La scorsa estate, su Esposito si erano fiondati alcuni club importanti a livello europeo, come il PSG e altri team inglesi, ma il ragazzo ha preferito rimanere a Milano.

Sebastiano è un grande ammiratore di Francesco Totti, che apprezza molto per la sua fedeltà ad un’unica maglia. La sua squadra del cuore è la Juve Stabia ma, tra le squadre della massima serie italiana, ha una simpatia per la Roma.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Sebastiano Esposito si descrive così: “Io mi definisco un calciatore offensivo, un attaccante cattivo sotto porta, che sa dove cade la palla, l’area è il mio forte. Sono abile tecnicamente con il piede forte. Mi piace anche giocare fuori all’area, partire da lontano. Mi piace fare il anche il trequartista.” (tratto da magazinepragma.com)

Ha uno spiccato senso del gol, buone capacità balistiche, che lo rendono pericoloso sui piazzati e dalla distanza e un bel cambio di passo, qualità che gli ha permesso di giocare da esterno offensivo nell’Inter Primavera.

Anche se ultimamente è stato utilizzato da ala, Sebastiano sembra rendere al meglio al centro, come dimostrano i suoi numeri con la squadra Under 17 nerazzurra.

Sa attaccare bene gli spazi, ma allo stesso modo sa disimpegnarsi bene negli spazi più stretti dell’area di rigore, dove riesce ad essere un bomber opportunista.

E’ bravo nella conduzione della palla in piena corsa, sa farsi valere nell’uno contro uno, creando spesso la superiorità numerica nel suo settore di competenza.

Caratterialmente determinato, non sembra patire le pressioni esterne, come dimostra il suo buon impatto con la squadra Primavera.

Tatticamente, nel suo pur breve percorso professionale, si è dimostrato un giocatore versatile. Esposito può giocare da punta centrale, ala (sia destra che sinistra) e persino trequartista. Inoltre, negli ultimi tempi, Sebastiano è molto migliorato nella fase difensiva, aspetto che non era curato al massimo precedentemente.

Analisi finale

Punti di forza: Senso del gol, progressione palla al piede, dribbling, capacità balistiche, tecnica, calci piazzati, personalità.
Punti di debolezza: Può rafforzarsi fisicamente e migliorare ulteriormente nella fase difensiva (soprattutto se impiegato da esterno).
A chi assomiglia: Luka Jovic
Valutazione: 4/5

(Fonte foto: scoutnation.forumfree.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *