Robson Tome: talento boliviano classe 2002

INFORMAZIONI: Robson Tome

Nome: Robson Mateo Tome de Araujo Benegas
Ruolo: Trequartista
Data di nascita: 15/05/2002
Altezza: 172 cm
Piede: Sinistro

Robson Tome

La Bolivia Under 17 non ha disputato un grande Torneo Sudamericano Sub-17, non riuscendo mai a vincere una partita e, quindi, non accedendo alla fase “hexagonal” della manifestazione.

Come era già avvenuto nel precedente Sub-15, uno dei pochi talenti presenti nella rosa boliviana, è stato il numero 10 Robson Mateo Tome de Araujo Benegas, più semplicemente Robson Tome.

In patria Robson è il talento più considerato, non a caso milita nella forte formazione Under 17 del Palmeiras; è uno dei pochi talenti locali che è riuscito a varcare i confini nazionali, trovando spazio in uno dei migliori settori giovanili del mondo.

Robson Tome ha sempre vissuto l’atmosfera calcistica in famiglia, essendo il padre un ex calciatore di calcio (e calcio a 5) del San Pablo (la città dove è nato il papà), mentre il nonno materno è Ismael Purificación Benegas, talentuoso portiere de La Bélgica, campione Cruceño del 1974.

Robson Tome ha mosso i primi passi nella scuola calcio Milton Melgar, con la quale ha partecipato ad un torneo in Brasile, attirando l’attenzione degli scout del Corinthians, che potendo anche contare sulle origini brasiliane del papà, ha inviato tutta la famiglia a rimanere a San Paolo (con loro c’era anche il fraterno amico, il portiere Nickolas Torrez), per far crescere il loro figlio nel vivaio del “Timão”. Dopo 3 anni Robson è tornato in patria e si è messo in grande evidenza nel 2016, quando con una doppietta ha permesso al Santa Cruz di vincere la finale del campionato nazionale di categoria a Tarija. Nella stessa competizione Robson ha vinto il titolo di capocannoniere con 9 reti, risultando il miglior giocatore nazionale nella sua fascia d’età.

Successivamente è arrivata la chiamata del Palmeiras e “Matheus”, così viene chiamato dagli amici e dai famigliari, è tornato in Brasile.

I suoi obiettivi sono quelli di debuttare con la prima squadra “Verdão”, o al massimo giocare per la sua squadra del cuore, l’Oriente Petrolero, anche se il suo sogno è quello di vestire un giorno la maglia del Barcellona, essendo un grandissimo estimatore di Lionel Messi. (tratto da www.eldia.com.bo)

Caratteristiche tecniche e tattiche

Robson Tomé è un centrocampista offensivo, un “dieci” vecchio stile.

“E’ un centrocampista, un centrocampista offensivo, ma in virtù delle sue grandi capacità realizzative, oltre al notevole tiro, è anche un goleador”, ha detto Raul Justiniano, tecnico e vecchia gloria del calcio boliviano. (tratto da www.eldia.com.bo)

Dotato di una visione di gioco periferica e di un buon passo, ha una buona tecnica di base e notevoli capacità balistiche, oltre a precisi tempi d’inserimento offensivi.

Rapido di gambe, se la cava molto bene negli spazi stretti, potendo contare su un buon dribbling secco.

Inoltre, anche a campo aperto, può rendersi pericoloso con le sue accelerazioni palla al piede, lasciando sul posto i suoi dirimpettai.

In possesso di un educato piede mancino, “Matheus” sa essere decisivo dalla trequarti in avanti, mettendo a segno dei gol e “sfornando” degli assist invitanti per i compagni.

E’ un giocatore che nella selezione U17 boliviana gode di ampia libertà d’azione e, non di rado, si defila sulla fascia destra per poi accentrarsi per calciare con il piede forte.

Dotato di un fisico brevilineo, ha indubbiamente bisogno di irrobustire la sua struttura fisica, in modo da essere più competitivo nei duelli spalla a spalla.

Nella sua squadra nazionale è indubbiamente il leader, non a caso è anche capitano.

Tatticamente il suo ruolo è quello di trequartista in un 4-2-3-1, ma può anche adattarsi al ruolo di ala destra.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, personalità, capacità balistiche, dribbling, imprevedibilità, assist, visione di gioco.
Punti di debolezza: Deve rafforzarsi fisicamente, essere più continuo e migliorare nella fase difensiva.
A chi assomiglia: Hakim Ziyech
Valutazione: 3/5

(Fonte foto: andaluztarija.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *