Piero Hincapié: talento ecuadoriano classe 2002

INFORMAZIONI: Piero Hincapié

Nome: Piero Martín Hincapié Reyna
Ruolo: Difensore centrale
Data di nascita: 09/01/2002
Altezza: 183 cm.
Piede: Sinistro

Piero Hincapié

Il calcio ecuadoriano ha fatto passi da gigante e, soprattutto a livello giovanile, è riuscito ad arrivare fino alla fine delle competizioni intercontinentali. Anche nel Mondiale Under 17, in svolgimento in questi giorni in Brasile.

La “Mini Tri” ha dimostrato di essere all’altezza della situazione, venendo eliminata a fatica agli ottavi di finale dell’Italia di Mr. Carmine Nunaziata.

Nella rosa a disposizione del tecnico Javier Rodríguez, molti sono stati i talenti a mettersi in luce in particolare, nel pacchetto arretrato, si è distinto il centrale dell’Independiente del Valle (club che rifornisce la selezione con ben 9 giocatori) Piero Hincapié, capitano carismatico e calciatore dotato di una buona struttura fisica e di un “educato” piede mancino.

Nato nella città di Esmeraldas, nel nord dell’Ecuador, il 9 gennaio 2002, Hincapié in questa stagione ha giocato nell’Under 20 e nelle riserve del club del Valle, ma ha anche avuto già la possibilità di debuttare in prima squadra in Liga Pro, la massima divisione ecuadoriana, nel match contro il Mushuc Runa SC il 10 agosto scorso.

In passato, tra il 2014 e il 2016, ha giocato in club come il CS Norte América e il Deportivo Azogues, dove si è messo in grande evidenza, attirando l’interesse degli osservatori dell’Independiente del Valle, società che gli ha dato una maggiore visibilità, permettendogli di diventare un punto fermo delle nazionali giovanili del suo paese.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Piero Hincapié è un difensore centrale completo, arcigno in marcatura e molto bravo ad impostare il gioco, essendo dotato di un “sensibile” piede mancino che gli permette di far partire l’azione con grande velocità, effettuando dei lunghi lanci di precisione millimetrica.

Ha una buona visione di gioco e, in più di un’occasione, funge da regista difensivo, aiutando i centrocampisti nello sviluppo della manovra.

Competitivo nel gioco aereo, è anche veloce nell’allungo, una qualità che lo rende veramente difficile da superare nell’uno contro uno. Attento e concentrato nell’arco dei 90 minuti, si fa trovare pronto nell’eseguire le marcature preventive.

E’ indubbiamente il leader carismatico della sua squadra (è il capitano dell’U17), trasferisce grande tranquillità e sicurezza ai compagni, non perdendo mai la calma nei momenti tesi della partita.

Fisicamente longilineo, Hincapié può ulteriormente rinforzare la sua struttura corporea, in modo tale da essere ancora più performante nei duelli spalla a spalla.

Deciso nel tackle, in certe occasioni, è un po’ troppo irruento negli interventi e ciò lo porta a rimediare troppe sanzioni arbitrali.

Tatticamente il suo ruolo è quello di centrale di sinistra di un pacchetto arretrato a 4.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, visione di gioco, gioco aereo, lancio, leadership, velocità, marcatura, velocità, senso della posizione.
Punti di debolezza: In certe occasioni può essere meno irruento e può rafforzarsi fisicamente.
A chi assomiglia: Jan Vertonghen
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: somoscantera.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *