Mustafa Kapi: talento turco classe 2002

INFORMAZIONI: Mustafa Kapi

Nome: Mustafa Kapi
Ruolo: Centrocampista centrale, mezzala sinistra/destra
Data di nascita: 08/08/2002
Altezza: 173 cm
Piede: Destro

Mustafa Kapi

Nonostante la giovanissima età il nome di Mustafa Kapi è già noto agli attenti conoscitori del calcio internazionale. Infatti, il giovane centrocampista del Galatasaray, ha avuto l’opportunità di esordire con la prima squadra a soli 14 anni, in occasione di un match amichevole contro i bulgari del Levski Sofia, dove ha disputato gli ultimi 180 secondi.

Il suo esordio ha avuto un eco ancora più vasto, in quanto avvenuto la settimana successiva a quello dello scozzese Karamoko Dembelé, che aveva debuttato con l’U20 del Celtic a soli 13 anni.

Entrambi i ragazzi hanno acquisito con questi precocissimi esordi una grande notorietà internazionale che potrebbe anche frenare la loro crescita professionale se metabolizzati in modo negativo.

Se sul giovane scozzese di origini africane si sono un po’ perse le tracce, su Kapi non si può dire lo stesso. Il talento turco sta proseguendo la sua crescita giocando nella squadra Under 19 degli Aslanlar (i leoni), con la quale ha già disputato due partite in UEFA Youth League.

“È stato un giorno speciale per me. Vorrei ringraziare l’allenatore, che per me è come un maestro, e tutto lo staff. Cercherò in tutti i modi di onorare questa maglia. Quando sono entrato ero molto emozionato, ancora adesso faccio fatica a parlarne”, sono state le parole di ringraziamento di Mustafa all’ex tecnico del Galatasaray, l’olandese Riekerink, dopo l’esordio tra “i grandi”.

Quest’ultimo ha poi affermato: “Penso che far giocare i giovani in questo periodo sia giusto e anche doveroso nei confronti del club. Abbiamo un grande vivaio e Mustafa è uno dei migliori, volevamo dimostrare che potesse allenarsi e giocare con noi”.

Nelle squadre giovanile del “Gala”, Mustafa ha spesso indossato la maglia numero 10, con la squadra Under 17 ha segnato 15 gol in 17 partite e fatto 17 assist e la scorsa stagione si è anche migliorato andando a segno 18 volte in 22 presenze.

Negli ultimi mesi la sua crescita è stata frenata da un infortunio avuto nel mese di marzo; una brutta frattura della clavicola occorsa durante la partita contro l’Under 17 del Trabzonspor.

Il giocatore era seguito con molta attenzione dal d.s. della Roma Monchi e non è escluso che nei prossimi mesi l’interesse nei confronti del ragazzo possa riaccendersi, vista anche la scadenza contrattuale al giugno 2020.

Mustafa Kapi in patria è stato già paragonato in modo molto frettoloso e approssimativo a Paul Pogba, ma del francese condivide solo il ruolo e una buona tecnica di base, visto che l’altezza e lo stile di gioco sono totalmente diversi.
Kapi è nato l’8 agosto del 2002 a Denizli e ha iniziato a giocare a calcio con la squadra locale del Denizlispor, dove è rimasto fino al 2014, prima di entrare a far parte del settore giovanile del Galatasaray.

Con il club giallorosso Mustafa ha giocato spesso sotto età, in virtù delle sue notevoli qualità tecniche e tattiche, doti che gli hanno permesso di diventare un punto fermo delle selezioni nazionali turche.

Dall’Under 14 fino all’Under 16, Kapi ha raccolto un gran numero di convocazioni, anche se nell’ultimo periodo si sono un po’ diradate a causa dell’infortunio.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Musfafa Kapi è un centrocampista dalle attitudini prettamente offensive, che fa dalla notevole qualità tecnica il suo principale punto di forza.

Fisicamente brevilineo, la sua altezza dovrebbe superare di poco il metro e settanta, ha però notevoli capacità balistiche che lo rendono un’arma letale dalla media lunga distanza e sui calci piazzati.

E’ rapido, ha una visione di gioco periferica e soprattutto ottimi tempi d’inserimento offensivi, che gli consentono di mettere a segno un buon numero di gol.

Bravo quando parte in progressione palla al piede, sa condurre la sfera in piena corsa con grande maestria.

Pur essendo di piede destro, se la cava molto bene anche con il mancino, una qualità importante per chi agisce nel mezzo del campo.

Sa quando giocare a due tocchi e quando iniziare delle azioni personali, magari partendo in slalom e lasciando sul posto diversi avversari sfruttando il suo cambio di ritmo.

Ama costruire il gioco ed essere sempre nel vivo della manovra, si smarca continuamente per prendere la palla, aiutando i compagni quando sono in difficoltà.

Fisicamente ha estremamente bisogno di rafforzare la sua struttura corporea, ancora troppo acerba per campionati professionistici.

Tatticamente può giocare da centrocampista centrale in un 4-2-3-1, ma anche da mezzala offensiva in un 4-3-3.

Analisi finale

Punti di forza: Dribbling, tecnica, capacità balistiche, creatività, visione di gioco, rapidità, personalità, calci piazzati.
Punti di debolezza: Deve rafforzarsi fisicamente e migliorare nella fase difensiva.
A chi assomiglia: Dani Ceballos
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: www.a24.com.tr)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *