Josko Gvardiol: talento croato classe 2002

INFORMAZIONI: Josko Gvardiol

Nome: Josko Gvardiol
Ruolo: Difensore centrale
Data di nascita: 23/01/2002
Altezza: 186 cm
Piede: Sinistro

Josko Gvardiol

La Dinamo Zagabria Under 19 è stata eliminata dalla UEFA Youth League solamente ai calci di rigori, dopo una grande prova dei giovani croati, che si sono visti recuperare i due gol di vantaggio messi a segno dalla “stellina” della squadra, Antonio Marin.

Meno appariscente, ma ugualmente promettente, è un altro talento che ieri era in campo al Cobham Training Ground, il difensore centrale classe 2002, Josko Gvardiol, il secondo più giovane tra i 22 titolari, dopo l’olandese Ian Maatsen.

Nato a Zagabria il 23 gennaio del 2002, Josko ha iniziato a giocare a calcio nell’NK Tresnjevka Zagreb, ma poi, nel 2010 è entrato a far parte del prestigioso settore giovanile della Dinamo Zagabria, uno dei migliori d’Europa. L’Academy di Maksimir produce ogni anno de giocatori pronti per la prima squadra, o altri che decidono di partire giovanissimi per giocare nel principali top club del Vecchio Continente.

Josko Gvardiol è uno degli ultimi gioielli del club balcanico, originariamente esterno sinistro difensivo e precedentemente impiegato anche da centrocampista, ha trovato la sua vera dimensione tattica nel ruolo di centrale difensivo, posizione nella quale si è imposto non solo a livello nazionale, ma anche internazionale (fa parte dell’Under 17 croata).

“Sono alla Dinamo da molto tempo e posso dire che le condizioni qui sono davvero eccezionali, abbiamo tutto ciò che ci serve e tutto è ad un livello molto alto, dal campo, alle attrezzature e al personale professionale. Tutto è e sarà perfetto. La storia del club parla chiaro di quanto questo grande club funziona bene”, ha dichiarato Gvardiol, lo scorso ottobre, in un’intervista al sito 100posto.hr.

Nella passata stagione, Josko ha segnato 3 gol in 27 partite, ed inoltre, a livello internazionale, ha avuto la possibilità di confrontarsi con grandi team europei, ma pur riconoscendo il prestigio degli avversari stranieri, per Gvardiol il rivale principale è sempre l’Hajduk:

“Abbiamo giocato in molti tornei e lì abbiamo avuto la possibilità di affrontare i top club europei. Abbiamo giocato contro il Barcellona e il Manchester City, il Chelsea, l’Inter e molti altri grandi club, ma francamente la partita contro Hajduk è ancora la più importante. Gli spalatini sono i nostri più grandi rivali e un piacere giocare questo derby di Croazia”, ha concluso Gvardiol. (tratto da 100posto.hr)

Come già accennato, i migliori prospetti della Dinamo entrano facilmente nel mirino dei grandi club e, questo discorso, vale anche per Josko Gvardiol. Infatti, il centrale mancino, nei mesi scorsi è stato seguito con molta attenzione dall’Inter.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Josko Gvardiol è un difensore centrale di piede mancino, forte fisicamente, concentrato e molto difficile da superare nell’uno contro uno.

Lo stopper della Dinamo sa abbinare una notevole fase di marcatura ad una buona abilità nell’impostare il gioco.

Solido nei contrasti, non è facile da spostare neanche per gli attaccanti più prestanti fisicamente. E’ deciso e determinato sull’uomo, duro nel tackle, non molla mai quando c’è da battagliare.

Dotato di un discreto passo, uno dei suoi punti di forza è il senso dell’anticipo, una caratteristica strettamente legata alla sua concentrazione, che è sempre alta nell’arco dei 90 minuti.

Spesso ben posizionato, sa leggere bene le diverse situazioni difensive, comportandosi in modo reattivo, scalando al momento giusto e svolgendo buone marcature preventive.

Bravo nel gioco aereo e dotato di una buona elevazione, sa rendersi pericoloso nelle sue proiezioni offensive sui calci piazzati.

Fisicamente ha già una struttura massiccia e ciò gli consente di giocare con disinvoltura anche da sotto età.

E’ dotato di una forte personalità, è un combattente che incarna perfettamente lo spirito balcanico.

Tatticamente il suo ruolo è quello di centrale sinistro di una difesa a 4.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, fisicità, personalità, gioco aereo, marcatura, senso della posizione, senso dell’anticipo.
Punti di debolezza: Talvolta è troppo irruento.
A chi assomiglia: Alessio Romagnoli
Valutazione: 4/5

(Fonte Foto: sortitoutsi.net)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *