Jean-Claude Ntenda: talento francese classe 2002

INFORMAZIONI: Jean-Claude Ntenda

Nome: Jean-Claude Ntenda
Ruolo: Terzino sinistro
Data di nascita: 03/09/2002
Altezza: 175 cm
Piede: Sinistro

Jean-Claude Ntenda

Jean-Claude Ntenda è l’ennesimo prodotto del settore giovanile del Nantes, uno dei migliori vivai di tutta la Francia.

D’altronde la vittoria dell’ultimo mondiale disputato in Russia dimostra come il modello francese di formazione calcistica sia evidentemente il migliore.

Sempre più prospetti dalle notevoli qualità tecniche ed atletiche emergono con forza dalle Academy transalpine e tra queste quella dei “Canarini” va sicuramente annoverata tra le migliori.

Nato il 3 settembre del 2002 a Champigny-sur-Marne (Val-de-Marne), Ntenda ha mosso i primi passi nel mondo del calcio nel CC De Taverny, poi nel 2013, nel mese di novembre, è passato all’AS Ermont, per poi finire nell’estate del 2014 all’Entente Sannois Saint-Gretien, da dove è stato è preso dal Nantes nel luglio del 2017.

Negli ultimi 12 mesi o poco più, la carriera di Jean-Claude ha avuto una rapida crescita professionale, venendo convocato dapprima con l’Under 16 e poi con l’Under 17 francese.

Ho iniziato a giocare a calcio all’età di 10 anni a Taverny. Questa passione viene dai miei due fratelli maggiori. In U13, sono entrato a far parte dell’Entente Sannois Saint-Gratien. Sono rimasto lì fino alla U15. Poi l’anno scorso, ho firmato per il Nantes. Avevo 14 anni.” Una nuova vita lontano dai propri cari alla quale il giovane ha dovuto abituarsi. Ci è voluto un periodo di adattamento come ha dichiarato a footmercato.net. “Inizialmente, essere lontano dalla mia famiglia, dalla mia vita, era difficile. Mi sono abituato quando ho iniziato a fare amicizia con le persone del centro di formazione.

Il Nantes per accaparrarselo ha vinto la concorrenza di molti altri importanti club francesi. “C’erano altri club interessati. Abbiamo preferito il Nantes. Il progetto mi ha soddisfatto di più. Nantes è un buon club per la formazione dei calciatori. C’è tutto per lavorare bene. Questo è quello che mi ha spinto ad accettare la loro offerta.”

Ntenda non si è mai pentito della sua scelta. “La mia stagione è andata molto bene. Ho giocato con l’U17. Poi ho fatto il torneo di Montaigu. Successivamente, sono stato convocato nel team della Francia. Da allora, sono sempre tra i convocati. Allo stesso tempo, sono andato a giocare con la squadra U17 del Nantes il campionato nazionale“.

Nantes, poi le selezioni francesi, tutto è andato velocissimo per Jean-Claude negli ultimi mesi. “Tutto si è incatenato velocemente per me quest’anno. La mia famiglia però mi fa tenere i piedi ben saldi a terra, non facendomi esaltare per tutto ciò che mi sta succedendo. ”

Come spesso capita ai giovani calciatori, anche Jean-Claude Ntenda ha cambiato il suo ruolo durante la sua breve carriera, trasformandosi da ala sinistra a terzino.

Alla scuola calcio ho giocato da attaccante. Ma dal mio arrivo all’FC Nantes, ho iniziato a giocare da terzino sinistro. Mi è stato detto che avevo le qualità per evolvere in questa posizione. Abbiamo testato la nuova posizione in allenamento e ha funzionato. Questo è un altro ruolo e cambia il mio modo di giocare a calcio. Difendo molto di più, faccio più corse e quindi il ruolo richiede più energia”.

La nuova posizione gli piace molto e Ntenda ha le qualità per far carriera in questo nuovo ruolo, avendo un buon piede sinistro ed essendo un calciatore potente e particolarmente veloce. Deve ancora lavorare nel recupero della palla ed imparare ad essere più “aggressivo” nella fase difensiva.

Ntenda ha due modelli: Benjamin Mendy del Manchester City e Marcelo del Real Madrid, ma la strada è ancora lunga per raggiungere un livello così elevato.

Jean-Claude lo sa bene e non vuole bruciare le tappe, progredendo passo dopo passo. “È il mio sogno giocare con i professionisti del Nantes. Per la mia crescita volevo rimanere in Francia. Per il calcio straniero vedremo più tardi.

Ntenda un ragazzo timido, divertente e simpatico, che oltre a dare calcio ad pallone si applica bene anche nello studio.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Jean-Claude Ntenda è un terzino sinistro veloce, potente, tecnico, che fa delle inesauribili qualità aerobiche il suo principale punto di forza.

Discreto “crossatore”, percorre numerosi chilometri durante la partita, appoggiando costantemente l’azione offensiva, rimanendo abbastanza lucido nel momento del cross e dell’assist.

Elegante nelle movenze, ha una bella corsa, si smarca continuamente e non ha paura di ricevere la palla quando è sotto pressione, oltre ad essere abbastanza preciso nei passaggi.

Può spesso superare in slancio in suo dirimpettaio, potendo contare su una notevole forza esplosiva e su una buona capacità nel dribbling.

Fisicamente ha già una discreta struttura per la sua età, ma nei prossimi anni avrà bisogno di irrobustire ulteriormente la propria corporatura.

Almeno in questa fascia d’età, Ntenda è competitivo nei duelli corpo a corpo, ma in futuro dovrà “tirare fuori” una maggiore aggressività, soprattutto quando avrà davanti degli avversari più prestanti ed esperti di lui.

Tatticamente il suo ruolo è quello di terzino sinistro, ma non è escluso che in futuro, in caso di emergenza, possa essere riposizionato anche nel ruolo di ala.

Analisi finale

Punti di forza: Personalità, tecnica, passaggi, forza fisica, velocità, capacità aerobiche, cross.
Punti di debolezza: Può essere più aggressivo, migliorare nella fase difensiva e rafforzarsi ulteriormente.
A chi assomiglia: Benjamin Mendy
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: www.zimbio.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *