Ulrick Brad Eneme Ella: talento francese classe 2001

INFORMAZIONI: Ulrick Brad Eneme Ella

Nome: Ulrick Brad Eneme Ella
Ruolo: Trequartista
Data di nascita: 22/05/2001
Altezza: 184 cm
Piede: Destro

Ulrick Brad Eneme Ella

Il trequartista Ulrick Brad Eneme Ella è uno dei giovani talenti francesi che ha deciso precocemente di lasciare la propria nazione, cercando il successo all’estero.

Il suo nome era finito sui taccuini di molti scout dei club di Premier League, ma alla fine ha deciso di lasciare il florido settore giovanile dell’Auxerre per trasferirsi al Red Bull Salisburgo, che lo ha girato al Liefering (la squadra Under 18 del team della famosa bevanda energetica).

Nato a Sens, nel dipartimento della Yonne, il 22 maggio del 2001, da una famiglia di origini gabonesi (il fratello è stato un ex calciatore professionista e nazionale del Gabon), Eneme Ella ha iniziato a giocare a calcio a 8 anni nel club della sua città, l’FC Sens, dove è stato scovato dagli osservatori dell’Auxerre, che nel 2015 lo hanno fatto tesserare.

I primi passi nell’Academy, considerata da tutti una delle migliori d’Europa (sono cresciuti lì Djibril Cissé, Pascal Vahirua, Bernard Diomede, Jean-Alain Boumsong, Olivier Kapo e Philippe Mexès, solo per citarne alcuni), non sono stati eccezionali. Il ragazzo non riusciva ad emergere nonostante avesse delle buone qualità fisiche e tecniche, ma poi nell’ultimo anno all’AJA è completamente esploso giocando da punta centrale di movimento, entrando così a far parte delle selezioni giovanili francesi e attirando l’attenzione di molti top club europei.

Manchester United, Chelsea, Reading e addirittura Real Madrid, avevano messo nel mirino il ragazzo, il cui contratto sarebbe scaduto alla fine del 2017.

Il suo agente, anche lui di origini gabonesi, Willy Mouppoupa, residente a Londra dal 2011, aveva già intavolato dei discorsi con i dirigenti dei team inglesi, come si può evincere dalle dichiarazioni fatte in quel periodo.
La priorità sono i progressi di Ulrick con la selezione francese e con l’Auxerre. In effetti, sono in discussione con i più grandi club inglesi che lo vedono come il nuovo Anthony Martial.

Prosegue poi l’agente: “Se dovessi scegliere tra Chelsea e Manchester United? Non c’è paragone. Il Chelsea ha una buona prima squadra con un grande manager nella persona di Antonio Conte (allora tecnico dei Blues). D’altra parte, le persone che gestiscono l’accademia (Neil Bath e Jim Fraser, ndr) non hanno la qualità o la competenza nella formazione. Inoltre, nessuno è mai emerso nel Chelsea. Quando vediamo la situazione di Jérémie Boga, Charly Musonda e altri Gaël Kakuta, è un disastro eccezionale. Posso assicurarti che con il supporto di Blaise, suo padre e Gilles, suo fratello maggiore, impediremo che ciò accada a Ulrick. Il Manchester United è il più grande club del mondo, ha un manager fantastico, reclutatori di talento, come Lyndon Tomlinson e Dave Harrison. I giovani francesi sono sempre riusciti.

Ora, non chiudiamo la porta a nessuno, l’Auxerre può anche ritirarsi dal gioco: per me, Ulrick è il miglior numero 9 della sua generazione“, ha chiosato l’agente del ragazzo.  (tratto da www.footmercato.net)

In effetti, le porte non sono state chiuse a nessuno, soprattutto al RB Salisburgo, che, con un’offerta migliore a livello economico e di progetto, si è assicurato a parametro 0 il giovane prospetto transalpino.

In questa stagione Eneme Ella sta giocando nel campionato Under 18 austriaco e fa parte stabilmente della selezione francese Under 18.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Ulrick Brad Eneme Ella è un trequartista potente e tecnico, veloce, dotato di un discreto senso del gol, ereditato dal suo passato da punta centrale.

Fisicamente ben strutturato, quando parte in progressione è difficile da fermare anche per difensori molto dotati a livello atletico.

In accelerazione palla al piede è spesso inarrestabile, riuscendo a spaccare in due i pacchetti arretrati avversari, sfruttando anche la sua abilità nell’uno contro uno a campo aperto.

Ha una buona visione di gioco, che lo rende pericoloso anche in fase di assistenza; i suoi passaggi filtranti sono “una manna dal cielo” per i suoi compagni.

Il suo stile di gioco lo porta ad arretrare sulla propria metà campo, andando a prendere la palla in posizione lontana dalla porta, ma ciò lo libera dalle marcature e gli permette di essere più incisivo nella manovra della sua squadra.

Ama stare nel vivo del gioco, si smarca continuamente, aiutando i compagni sono in possesso della palla, palesando così una spiccata personalità.

Bravo nei passaggi e nei cambi di gioco, può migliorare con il sinistro, che usa ancora un po’ poco.

E’ un giocatore che pur essendo prettamente offensivo, si sacrifica anche nella fase di copertura, rincorrendo con determinazione gli avversari quando sono in possesso della sfera.

Sa proteggere bene la palla anche quando è pressato in modo serrato dagli avversari, potendo contare sulla sua notevole fisicità.

Tatticamente il suo ruolo è quello di trequartista in un 4-2-3-1, ma non è escluso che in futuro possa essere impiegato da “finto nove” o attaccante esterno, viste le sue qualità tecniche e di passo.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, forza fisica, progressione palla al piede, velocità, dribbling, personalità, dinamismo, maturità tattica.
Punti di debolezza: Deve migliorare con il sinistro ed evitare di eccedere nei dribbling.
A chi assomiglia: Julian Draxler
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: les-pantheres-gabon.soforums.com )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *