Ruben Providence: talento francese classe 2001

INFORMAZIONI: Ruben Providence

Nome: Ruben Fritzner Providence
Ruolo: Ala destra/sinistra
Data di nascita: 07/07/2001
Altezza: 173 cm
Piede: Destro

Ruben Providence

Ruben Providence è il primo acquisto effettuato per il settore giovanile dal nuovo d.s. della Roma Gianluca Petrachi: il francese sarà aggregato alla Primavera di Alberto De Rossi e sostituirà numericamente Cangiano, trasferitosi al Bologna.

I giallorossi sono riusciti a prendere la giovane ala ex PSG battendo la concorrenza di Amiens e soprattutto Valencia, che da tempo seguivano il talento transalpino.

Sempre più frequentemente molti interessanti prospetti del PSG decidono di lasciare il settore giovanile del club della capitale francese per trovare maggiori fortune all’esterno o in altre squadre importanti del paese.

Anche per questo, Leonardo ha deciso di sciogliere la squadra riserve, lasciando solamente l’Under 19. Proprio in quest’ultima squadra, Ruben è riuscito a mettersi in particolare evidenza disputando la UEFA Youth League, mettendo a segno un gol e 2 assist nell’ultima edizione.

Nato a Lagny-sur-Marne il 7 luglio del 2001, Providence fin da bambino ha sempre avuto una palla tra i piedi, palesando da subito la grande passione per il calcio. Ha iniziato a giocare a calcio a 6 anni a Thorigny, dove fu individuato dagli osservatori del PSG.

“All’epoca vivevamo Noisy-le-Grand ed eravamo ad un passo dal portarlo a Saint-Germain-en-Laye “, ha detto suo padre a goal.com. Dopo aver dovuto rinunciare a prenderlo, il club della capitale tornò alla carica: “Anche altri club erano interessati, ma a Ruben piaceva sempre il Paris, quindi la scelta fu presa rapidamente”.

Providence ha sempre avuto il forte desiderio di diventare un calciatore professionista e lo ha mantenuto anche dopo una difficile stagione in U17, sotto gli ordini del tecnico Thiago Motta. “L’inizio della stagione è stato difficile. Essere in U17 è diverso dalla pre-agonistica, ci sono maggiori aspettative. Quando un ex giocatore ti mette in panchina, significa che devi lavorare di più e lui lo capisce. “

È un giocatore allegro, che sorride sempre e ha la testa sulle spalle, ma allo stesso tempo sensibile e introverso: “Motta gli ha parlato di recente, gli ha detto che stava facendo cose buone e che aveva bisogno di migliorare il pressing”, ha dichiarato nel dicembre scorso il padre, dopo il non costante impiego del figlio nell’undici titolare.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Ruben Providence è un’ala che può giocare indifferentemente su entrambe le fasce, veloce ed abile nell’uno contro uno, può spesso creare la superiorità numerica nel suo settore di competenza.

Di lui colpisce soprattutto la notevole capacità nel condurre la palla in piena corsa, la quale non si allontana mai dai suoi piedi.

Essendo bravo nel dribbling, gli avversari sono frequentemente costretti al fallo pur di arginarlo, risultando utile nell’ottenere preziosi calci di punizione.

Il suo stile di gioco, fatto di continue accelerazioni palla al piede e cambi di passo, permette alla sua squadra di ribaltare velocemente l’azione sul fronte offensivo.

Dotato di un discreto tiro (è destro, ma non è così male neanche con il mancino), sa disimpegnarsi bene sia negli spazi stretti che larghi.

Providence è un prospetto che sa essere determinante sia in fase di finalizzazione (realizza 6-7 gol a stagione) che di assistenza, ma ha bisogno di migliorare in copertura e nel pressing.

Fisicamente normolineo e dotato di baricentro basso, può ulteriormente rafforzare la sua struttura corporea, in modo tale da essere più competitivo nei duelli spalla a spalla.

Può migliorare nella continuità nell’arco dei 90 minuti, oltre ad essere più grintoso e determinato nei contrasti.

Tatticamente il suo ruolo è quello di ala (principalmente destra) di un 4-3-3 o esterno offensivo di un 4-2-3-1.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, rapidità, controllo di palla, progressione palla al piede, dribbling, assist.
Punti di debolezza: Deve rafforzarsi fisicamente, migliorare nella fase difensiva e nella continuità.
A chi assomiglia: Justin Kluivert
Valutazione: 3/5

(Fonte foto: www.twipu.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *