Mykhailo Mudryk: talento ucraino classe 2001

INFORMAZIONI: Mykhailo Mudryk

Nome: Mykhailo Mudryk
Ruolo: Ala sinistra/destra, trequartista
Data di nascita: 05/01/2001
Altezza: 175 cm
Piede: Destro

Mykhailo Mudryk

Mykhailo Mudryk è indubbiamente uno dei migliori talenti dell’Academy dello Shakhtar Donetsk, essendo già riuscito a debuttare in prima squadra in occasione della Coppa di Ucraina, il 31 ottobre scorso, in occasione del derby contro l’Olimpik Donetsk.

Recentemente, Mykhailo è anche andato in gol con la squadra allenata da Fonseca, durante la partita amichevole dello Shakhtar contro gli azeri del Qarabag.

Oltre a far parte spesso della prima squadra, Mudryk gioca normalmente nella fortissima squadra Under 21 del club ucraino ed è anche un punto di forza della formazione Under 19, che partecipa alla UEFA Youth League.

In passato ha fatto parte della selezione Under 17 del suo paese e attualmente è nel giro dell’Under 19, con la quale ha messo a segno 3 reti in 5 partite.

Nato il 5 gennaio del 2001 a Krasnograd, nella regione di Kharkiv, Mudryk in questa stagione si allena frequentemente con la prima squadra di Paulo Fonseca.

Ecco le sue parole dopo il primo allenamento con “i grandi” ad ottobre: “Sono davvero felice di avere questa opportunità. Ho lavorato sodo e ho sempre creduto che un giorno sarei stato al fianco dei giocatori come Taison, Marlos, Stepanenko e altri. Qui, tutti i ragazzi sono professionisti. La sessione si svolge ad un livello serio: alta velocità, intensità, carico di lavoro pesante. Ma è normale, ci vuole un po’ di tempo per adattarsi e abituarsi.”

Prosegue il talentino dell’est Europa: “Mi hanno dato un caloroso benvenuto. Conosco tutti i ragazzi, comunichiamo regolarmente. Ho ricevuto un’attenzione speciale da Taison – lui, come il capitano, mi ha supportato. Anche gli altri brasiliani sono stati molto positivi, sorridendo e scherzando con me. Quando vedevo le partite dello Shakhtar da spettatore era un’altra cosa, ma quando ti trovi dentro, capisci quanto è alto il livello individuale di ogni giocatore e della squadra nel suo complesso.

Anche il tecnico della prima squadra lo ha accolto molto bene: “Paulo Fonseca mi ha detto che da quel momento mi sarei allenato con loro, con la prima squadra. Abbiamo anche discusso di cosa ho bisogno di cambiare nelle mie prestazioni, perché nella squadra riserve ho un ruolo, ma qui mi chiedono dei compiti che sono leggermente diversi. Ho detto che ho capito quelle cose, ho solo bisogno di perfezionarle un po’ e di praticarle con i compagni di squadra.” (tratto da shakhtar.com)

Caratteristiche tecniche e tattiche

Mykhailo Mudryk è principalmente un’ala sinistra, ma può anche agire sulla fascia opposta e al centro, fungendo da trequartista.

Sulla corsia mancina ha la possibilità di rendere al meglio, in quanto può accentrarsi ed andare al tiro con il suo piede forte, il destro (ma anche il sinistro non è poi così male).

Dotato di una straordinaria velocità palla al piede, è dotato di una notevole tecnica di base, di un controllo di palla orientato e di una spiccata capacità nell’uno contro uno.

In una singola azione può lasciare sul posto 2-3 avversari, puntandoli in piena corsa e dribblandoli con irrisoria facilità.

In possesso di buone capacità balistiche (tira punizioni e rigori), Mudryk è un giocatore creativo, imprevedibile, che sa essere decisivo sia in fase di finalizzazione, sia in quella di assistenza.

Ha uno stile di gioco frizzante, fatto di continue accelerazioni, cambi di passo e giocate d’alta scuola che esaltano gli spettatori.

Dotato di un fisico normolineo e di baricentro basso, ha bisogno di irrobustire ulteriormente la sua struttura corporea, in modo tale da essere più competitivo nei duelli spalla a spalla.

Ha una spiccata personalità, tenta sempre la giocata più difficile (e gli riesce spesso), anche nei momenti più tesi della partita. Mudryk è il classico giocatore in grado di fare la differenza.

Tatticamente il suo ruolo è quello di esterno offensivo di sinistra in un 4-2-3-1 o ala di un 4-3-3, ma può anche agire dietro una punta centrale, godendo di ampia libertà d’azione.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, capacità balistiche, passaggi, dribbling, velocità, personalità, cross, controllo di palla.
Punti di debolezza: Può rafforzarsi fisicamente e migliorare nella continuità.
A chi assomiglia: Bruma
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: Twitter.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *