Matko Miljevic: talento argentino classe 2001

INFORMAZIONI: Matko Miljevic

Nome: Matko Mijael Miljevic
Ruolo: Trequartista
Data di nascita: 09/05/2001
Altezza: 176 cm
Piede: Entrambi

Matko Miljevic

33 anni fa fu un calciatore americano a sollevare il più importante trofeo sudamericano con la maglia dell’Argentinos Juniors, il suo nome è Renato Corsi, attaccante nativo di New York e primo giocatore statunitense a giocare nella Primera División Argentina.

Nei giorni scorsi è riuscito nell’impresa di debuttare nella massima divisione argentina, vestendo la stessa maglia del club che fu di Diego Armando Maradona, il trequartista Matko Miljevic, talento di origini croate, ma nato a Miami il 9 maggio del 2001 (ha richiesto il passaporto croato e possiede già quello argentino e americano).

Chiamato “Toto” dai suoi compagni di squadra e amici, da 8 anni fa parte dell’Argentinos mentre, in precedenza, ha militato nelle giovanili del Boca Juniors oltre a dilettarsi nel taekwondo (da ragazzino è stato campione nazionale).

In campo è stato impiegato sia da “enganche” che ala destra, distinguendosi particolarmente nella squadra riserve delle Bichos Colorados (Formiche Rosse).

Portato in prima squadra nel periodo di novembre-dicembre 2018 non è stato però mai “buttato nella mischia”, cosa che è avvenuta nel mese di aprile in Coppa di Argentina contro il San Lorenzo, mentre il suo battesimo nella Primera è avvenuto il 27 agosto scorso contro l’Atlético Huracán (in precedenza aveva racimolato 2 caps in Copa Sudamericana).

Matko è diventato il quarto calciatore americano a giocare al più alto livello del calcio argentino. “Il debutto con la prima squadra è un sogno che è diventato realtà “, ha detto Miljevic a MARCA e ha aggiunto, “Mi sto allenando duramente, lavorando duro e imparando molto. Vorrei avere l’opportunità di giocare di più”.

“Miljevic, il cui nonno era croato, ha vissuto quasi tutta la sua vita in Argentina ma, come già detto, è nato negli Stati Uniti, dopo la crisi del 2001, quando i suoi genitori si erano trasferiti a Miami.

Miljevic è stato dapprima convocato in nazionale americana Under 16, con quale ha disputato 2 anni fa in Mondial de Montaigu.

“È stata una bella esperienza. Sono stato molto felice e grato per l’opportunità. Mi hanno trattato molto bene. Mi sono sentito a casa giocando con il gruppo.”

in seguito, è entrato nel giro dell’Under 18 e poi nell’Under 20 Argentina, con la quale ha totalizzato 2 presenze. Una scelta particolare e non definitiva, viste le sue prime interviste dove aveva espresso il desiderio di giocare in nazionale al fianco di Christian Pulisic, un giocatore che ritiene: “un crack”.

“Come dico a tutti, mi piacciono entrambe le squadre nazionali perché sono nato lì e sono cresciuto qui, ma dico sempre che la stessa cosa, cioè la prima che mi chiama (a livello senior), sarà quella per cui giocherò.” (tratto da americansoccernow.com)

Caratteristiche tecniche e tattiche

Matko Miljevic è un trequartista che può anche giocare da esterno offensivo di destra e sinistra; abile con entrambi i piedi, è straordinario nell’uno contro uno, essendo il dribbling il pezzo forte del suo ampio repertorio tecnico.

“Tricks” vari, veroniche e tocchi di palla con la suola della scarpa sono il suo marchio di fabbrica, Matko è un giocatore che può sempre creare la superiorità numerica nel suo settore di competenza, superando costantemente i suoi dirimpettai e inventando la giocata che può cambiare l’esito della partita.

In possesso di un discreto tiro, ha una visione di gioco periferica, qualità che lo rende utile anche in fase di assistenza.

Fisicamente ha bisogno di rinforzare ulteriormente la sua struttura corporea, in modo tale da essere più competitivo nei duelli spalla a spalla.

Inoltre, deve velocizzare i tempi della giocata, evitando di eccedere nell’azione individuale, specchiandosi troppo nelle sue qualità tecniche.

Dotato di un grande controllo di palla, abbastanza rapido e dinamico, è un giocatore che ama agire tra le linee e non dare molti punti di riferimento agli avversari. In alcune occasioni, indietreggia persino nella propria metà campo, organizzando in prima persona la manovra della sua squadra.

Ha una spiccata personalità, le pressioni esterne non sembrano influire minimamente nel suo stile di gioco.
Tatticamente versatile, può giocare da trequartista in un 4-2-3-1 ed esterno offensivo di destra/sinistra.

Analisi finale

Punti di forza: Uno contro uno, tecnica, dinamismo, assist, accelerazione palla al piede, ambidestrismo, rapidità, visione di gioco, personalità.
Punti di debolezza: Deve rafforzarsi fisicamente ed essere meno individualista in certi frangenti.
A chi somiglia: Mateus Vital
Valutazione: 3,5/5

(Fonte foto: americansoccernow.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *