Joshua Kitolano: talento norvegese classe 2001

INFORMAZIONI: Joshua Kitolano

Nome: Joshua Gaston Kitolano
Ruolo: Mezzala destra/sinistra, centrocampista centrale
Data di nascita: 08/03/2001
Altezza: 170 cm
Piede: Entrambi

Joshua Kitolano

Joshua Kitolano, centrocampista classe 2001 dell’Odds Ballklubb, ha avuto la possibilità, a soli 17 anni, di debuttare in Eliteserien, in occasione del match del 15 aprile scorso contro lo Strømsgodset.

In realtà Joshua avrebbe potuto esordire nella massima serie norvegese già due settimane prima contro il Rosenborg, se l’arbitro non avesse fischiato la fine dell’incontro proprio mentre stava entrando in campo.

Dal momento del debutto, Kitolano è riuscito a racimolare 12 presenze nella massima serie norvegese, per un totale di quasi 500 minuti.

Joshua è arrivato in Norvegia nel 2005, proveniente dalla Repubblica Democratica del Congo. La sua numerosa famiglia, formata da 8 fratelli, vive totalmente per il calcio. Quasi tutti i ragazzi giocano a pallone: le sorelline Nema (15 anni) e Anne (13 anni), il fratello maggiore Eric Bugala Kitolano (21 anni) che gioca per l’Ull/Kisa e il fratello di mezzo John (18 anni), terzino sinistro promettente passato al Wolverhampton questa estate, provocando anche delle aspre polemiche tra il tecnico dell’Odds e l’agente dei due fratelli più talentuosi.

La famiglia Kitolano si è stabilita a vivere a Gulset, la città con il più grande impianto per il salto con gli sci, conosciuta in tutto il paese per la sua diversità culturale. Lì hanno iniziato a giocare a calcio nella squadra locale, composta da molti figli di immigrati provenienti dal Continente Nero, a tal punto che il club veniva soprannominato “Little Africa”.

Nel luglio dello 2017 Joshua passa all’Odds e l’impatto con il nuovo club è subito ottimale, riuscendo a mettere a segno 2 gol in 8 presenze nella PostNord-ligaen Avd. 2, venendo più volte chiamato in prima squadra per diverse sedute di allenamento.

Con l’Odds BK II tra la fine della passata stagione e l’inizio di questa attuale, è riuscito a totalizzare 23 presenze e 3 reti, prima di essere aggregato stabilmente al gruppo di Mr Dag-Eilev Fagermo.

Joshua Kitolano ha sempre fatto parte stabilmente di tutte le selezioni giovanili del paese scandinavo, dall’Under 15 fino all’Under 17, attirando conseguentemente l’interesse di alcuni club di Premier League.

Il club di appartenenza, precedentemente segnato dalla partenza del fratello John, ha intavolato con l’agente Atta Aneke una trattativa estenuante, che però dopo lunghi tentennamenti è andata a buon fine, con la firma del contratto da parte del talento afro-norvegese (scadenza nell’estate del 2021).

“È un bel club in cui crescere. L’Odds si è preso cura di me e quindi la mia volontà era solo quella di continuare con loro. Sto giocando nella serie Elites e tutto va bene. C’è tempo per andare via. Finché sarò qui darò tutto per il club. Poi vedremo cosa succederà in futuro”, ha dichiarato Joshua Kitolano in conferenza stampa.

“Sta migliorando sempre di più e inizia a diventare più sicuro di sé. Ha molti obiettivi da raggiungere, ma avrà tutto il tempo per sfruttare il suo grande potenziale “, ha detto Fagermo durante la stessa conferenza stampa.

Caratteristiche tecniche e tattiche

Joshua Kitolano è un centrocampista centrale brevilineo, rapido ed in possesso di una discreta tecnica di base e buoni tempi d’inserimento.

Sa svolgere abbastanza bene entrambe le fasi, anche se il suo fisico, ancora non molto formato, lo penalizza un po’ nei duelli corpo a corpo e soprattutto nel gioco aereo.

Ha un buon tiro, è preciso nei passaggi, ma soprattutto l’aspetto che colpisce maggiormente di lui è la grande dinamicità.

Tatticamente può svolgere il ruolo mezzala sia destra che sinistra in un 4-3-3, in quanto sa calciare bene con entrambi i piedi. Kitolano può anche agire da centrocampista centrale in un 4-2-3-1, ma la sua facilità di corsa si evidenzia di più quando giostra da interno della linea mediana.

Analisi finale

Punti di forza: Tecnica, visione di gioco, personalità, capacità balistiche, dinamicità.
Punti di debolezza: Deve crescere muscolarmente e migliorare nella continuità.
A chi assomiglia: Jean Michaël Seri
Valutazione: 3/5

(Fonte foto: www.odd.no)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *